Qasba di Algeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Qasba di Algeri
(EN) Kasbah of Algiers
Cabaa.jpg
Tipoculturale
Criterioii, v
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal1992
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda

La qasba di Algeri è un antico quartiere della città fondato sulle rovine della vecchia Icosium. Labirinto di vicoli e di case pittoresche, si tratta di una piccola città, costruita su una collina, che scende verso il mare.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La Qasba è divisa in due piccoli quartieri: la città alta e la città bassa. Qui vi si trovano mura e moschee del XVII secolo, quali la moschea di Ketchaoua (costruita nel 1794 da Dey Baba Hassan) e fiancheggiata da due minareti, la moschea el Djedid (costruita nel 1660, al tempo del regno turco) con la sua grande cupola ovoidale e le sue quattro cupolette, la moschea El Kébir (la più antica delle moschee, costruita dall'almoravide Yūsuf ibn Tāshfīn e più tardi ricostruita nel 1794) e la Moschea di Ali Betchnin (Raïs, 1623).

Nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

La Qasba ha spesso costituito lo scenario suggestivo di film ambientati in Algeria, tra cui vanno ricordati:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità