Pierre-Étienne Flandin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pierre-Étienne Flandin
Pierre-Étienne Flandin 1914.jpg

Vicepresidente del consiglio dei ministri dello Stato Francese
Durata mandato 13 dicembre 1940 –
9 febbraio 1941
Presidente Philippe Pétain
Predecessore Pierre Laval
Successore François Darlan

Pierre-Étienne Flandin (Parigi, 12 aprile 1889Saint-Jean-Cap-Ferrat, 13 giugno 1958) è stato un politico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera politica nel 1914 con l'elezione a deputato. Negli anni successivi, a partire dal 1920, ebbe numerosi incarichi governativi, fu sottosegretario per l'Aeronautica (1920, 1921), ministro per il Commercio (1924 e 1929-1930), ministro delle Finanze (1931-1932) e ministro dei Lavori Pubblici (1934). Dall'8 novembre 1934 al 1º giugno dell'anno successivo fu Presidente del Consiglio; durante tale incaricò favorì il riavvicinamento con l'Italia, firmò un accordo con l'Unione Sovietica e partecipò alla conferenza di Stresa. Tra il gennaio e il giugno 1936 fu ministro degli Esteri del governo Sarraut.

Contrario al Fronte Popolare, plaudì agli accordi di Monaco. Dopo la disfatta francese, nel 1940 votò a favore del conferimento dei pieni poteri al maresciallo Philippe Pétain.

È stato vice presidente del Consiglio dal 13 dicembre 1940 al 9 febbraio 1941 durante il governo di Vichy, ma fu allontanato dall'incarico dai tedeschi per i quali non aveva mai dimostrato molta simpatia. Fu sostituito dall'ammiraglio François Darlan. Nel luglio 1946 fu processato e assolto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B.P.Boschesi - Il chi è della Seconda Guerra Mondiale - Mondadori Editore, 1975, Vol. I, p. 180

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo Ministro della Repubblica Francese Successore Flag of France.svg
Gaston Doumergue 1934 - 1935 Fernand Bouisson
Controllo di autorità VIAF: (EN41974884 · LCCN: (ENn89648129 · ISNI: (EN0000 0001 1059 1383 · GND: (DE123560292 · BNF: (FRcb13025278p (data)