Nonno Felice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nonno Felice
Nonno felice.jpg
L'immagine della sigla di Nonno Felice
PaeseItalia
Anno1993-1995
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni3 Modifica su Wikidata
Episodi76[1][2]
Durata24 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto4:3
Crediti
IdeatoreUmberto Simonetta e Italo Terzoli
RegiaGiancarlo Nicotra
SceneggiaturaBarbara Cappi e Giorgio Vignali
Interpreti e personaggi
ProduttoreNanni Mandelli
Prima visione
Dal3 gennaio 1993
All'8 ottobre 1995
Rete televisivaCanale 5
Opere audiovisive correlate
Spin-offNorma e Felice

Nonno Felice è una sit-com italiana prodotta dalla Aran per RTI a partire dal 3 gennaio 1993.[3] La regia è di Giancarlo Nicotra, le musiche di Augusto Martelli; ideatori degli episodi erano Italo Terzoli e Umberto Simonetta.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Malinverni, il cui patriarca è Felice (Gino Bramieri), si occupa dell'educazione dei suoi tre nipotini: Federico (Federico Rizzo) e le gemelle Eva e Morena (Eva e Morena Prantera). I loro genitori, Franco (Franco Oppini), di professione architetto, e Ginevra (Paola Onofri) sono sempre fuori per lavoro, così tocca quasi sempre a Nonno Felice prendersi cura dei tre nipotini e di tutte le vicissitudini che accadono loro.

Una delle caratteristiche di Felice è quella di esprimere buonumore e allegria, spesso recitando alcune delle sue spassose barzellette, e di prendere in giro suo figlio Franco, soprattutto quando si rivolge a lui chiamandolo "papi", espressione che proprio non sopporta. Felice è solito spesso andare al bar, luogo nel quale si intrattiene con il barista Orazio (Alberto Tovaglia) e la bella cassiera (Sonia Grey). Ma segue anche i compiti dei bambini e parla con la procace maestra (Elena Guarnieri) di cui è invaghito. Spesso incontra il suo amico Dudù (Guido Cerniglia) e uno psicologo, il dott. Nuvoletti (Luca Sandri), di cui spesso sbaglia il nome chiamandolo Nuvolari, che lo aiuta ad interpretare le dinamiche della famiglia. Felice adora i suoi nipotini e prende sempre le loro difese: il suo motto nei loro confronti è "Nonno Felice fa sempre quello che dice".

Successo e programmazione[modifica | modifica wikitesto]

La sit-com è andata in onda per la prima volta su Canale 5 a partire dal 3 gennaio 1993, ogni domenica alle ore 18:10, nella pausa della trasmissione Buona Domenica.[5] La serie è stata poi replicata più volte[6] sempre su Canale 5, ma anche su Rete 4,[7] Italia 1,[8] sul canale satellitare Happy Channel e sul digitale Mediaset Extra.

La serie ottenne un ottimo successo di pubblico, raggiungendo in alcune occasioni, nella prima stagione, i cinque milioni di telespettatori, superando il 20% di share.[9]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Dalla sit-com nel 1995 è nato uno spin-off, Norma e Felice, con Franca Valeri al fianco di Gino Bramieri.[3]

Studi di registrazione[modifica | modifica wikitesto]

La serie veniva girata negli Studi Link Up di Milano, in Viale Col di Lana 6/A, oggi dismessi e rinconvertiti in abitazioni. L'appartamento nella sitcom viene ubicato in via degli Olmi 66 a Milano.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 20 3 gennaio 1993[3] - 16 maggio 1993[10]
Seconda stagione 20 9 gennaio 1994[9] - 22 maggio 1994[11]
Terza stagione 36 16 ottobre 1994[12] – 8 ottobre 1995[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luca Dondoni, Bramieri: "Pippo Baudo? Non è un presentatore", in La Stampa, 28 luglio 1995, p. 24. URL consultato il 4 luglio 2017.
  2. ^ Simonetta Robiony, Scatenata voglia di sit-com, in La Stampa, 8 febbraio 1995, p. 18. URL consultato il 4 luglio 2017.
  3. ^ a b c Grasso, p. 532
  4. ^ Gino Bramieri, nonno perfetto, in la Repubblica, 3 gennaio 1993. URL consultato il 4 luglio 2017.
  5. ^ Nevio Boni, Bramieri: non voglio più fare l'ospite in tv, in La Stampa, 3 gennaio 1993, p. 22. URL consultato il 4 luglio 2017.
  6. ^ Maria Corbi, Zapping con nonni notturni, in La Stampa, 18 giugno 2003, p. 29. URL consultato il 4 luglio 2017.
  7. ^ Palinsesto di Rete 4 del 29 maggio 2017, in la Repubblica, 29 maggio 2017. URL consultato il 4 luglio 2017.
  8. ^ Palinsesto di Italia 1 del 20 novembre 2016, in la Repubblica, 20 novembre 2016. URL consultato il 4 luglio 2017.
  9. ^ a b Canale 5: "Nonno Felice", in AdnKronos, 15 gennaio 1994. URL consultato il 4 luglio 2017.
  10. ^ La sitcom risulta in palinsesto per l'ultima volta in questa data - Archivio La Stampa
  11. ^ La sitcom risulta in palinsesto per l'ultima volta in questa data - Archivio La Stampa
  12. ^ Luca Dondoni, Bramieri, nonno sempre più Felice, in La Stampa, 12 ottobre 1994, p. 23. URL consultato il 4 luglio 2017.
  13. ^ Canale 5: "Nonno Felice", in AdnKronos, 7 ottobre 1995. URL consultato il 4 luglio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione