Montegabbione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Montegabbione
comune
Montegabbione – Stemma Montegabbione – Bandiera
Montegabbione – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Terni-Stemma.svg Terni
Amministrazione
SindacoFabio Roncella (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate42°55′N 12°05′E / 42.916667°N 12.083333°E42.916667; 12.083333 (Montegabbione)Coordinate: 42°55′N 12°05′E / 42.916667°N 12.083333°E42.916667; 12.083333 (Montegabbione)
Altitudine594 m s.l.m.
Superficie51,06 km²
Abitanti1 216[1] (01-01-2016)
Densità23,82 ab./km²
FrazioniCastel de' Fiori, Faiolo, Montegiove
Comuni confinantiFabro, Ficulle, Monteleone d'Orvieto, Parrano, Piegaro (PG), San Venanzo
Altre informazioni
Cod. postale05010
Prefisso0763
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT055020
Cod. catastaleF513
TargaTR
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 446 GG[2]
Nome abitantimontegabbionesi
Patronosan Giuseppe
Giorno festivo19 marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montegabbione
Montegabbione
Montegabbione – Mappa
Posizione del comune di Montegabbione all'interno della provincia di Terni
Sito istituzionale

Montegabbione è un comune italiano di 1.216 abitanti della provincia di Terni.

Montegabbione fa parte della Comunità Montana Monte Peglia e Selva di Meana.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Via Achille Lemmi, che sale al centro di Montegabbione dal sito della porta medioevale

La Torre risale presumibilmente al Quattrocento.

Nei pressi della frazione di Montegiove sorge il complesso architettonico detto la Scarzuola dal nome della località in cui è ubicata. Il complesso, edificato dall'architetto milanese Tomaso Buzzi nella seconda metà del XX secolo, si presenta come una cittadella-teatro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] - Popolazione residente al 1º gennaio 2016.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN239195916