San Venanzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Venanzo
comune
San Venanzo – Stemma
San Venanzo – Veduta
Visuale del paese.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Umbria-Stemma.svg Umbria
ProvinciaProvincia di Terni-Stemma.svg Terni
Amministrazione
SindacoMarsilio Marinelli (PD) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate42°52′N 12°16′E / 42.866667°N 12.266667°E42.866667; 12.266667 (San Venanzo)Coordinate: 42°52′N 12°16′E / 42.866667°N 12.266667°E42.866667; 12.266667 (San Venanzo)
Altitudine465 m s.l.m.
Superficie169,45 km²
Abitanti2 187[1] (31-8-2020)
Densità12,91 ab./km²
FrazioniCivitella dei Conti, Collelungo, Ospedaletto, Poggio Spaccato, Poggio Aquilone, Pornello, Ripalvella, Rotecastello, San Marino, San Vito in Monte
Comuni confinantiFiculle, Fratta Todina (PG), Marsciano (PG), Monte Castello di Vibio (PG), Montegabbione, Orvieto, Parrano, Piegaro (PG), Todi (PG)
Altre informazioni
Cod. postale05010
Prefisso075
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT055030
Cod. catastaleI381
TargaTR
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona E, 2 211 GG[3]
Nome abitantisanvenanzesi
PatronoSanto Venanzio
Giorno festivo18 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Venanzo
San Venanzo
San Venanzo – Mappa
Posizione del comune di San Venanzo all'interno della provincia di Terni
Sito istituzionale

San Venanzo è un comune italiano di 2 187 abitanti della provincia di Terni in Umbria. È il 15º comune umbro per estensione, con una superficie complessiva di oltre 169.000 ettari.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

San Venanzo fa parte della Comunità Montana Monte Peglia e Selva di Meana.

Nascono nel territorio comunale di San Venanzo il Faenella, il Fersinone, il Calvana ed il Faena.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La presenza dell'uomo nella zona è confermata dai ritrovamenti di reperti risalenti al Paleolitico, al Neolitico, all'età del bronzo e del ferro, lungo il corso dei torrenti Calvana e Fersinone. Ora questi resti sono conservati al Museo archeologico nazionale di Perugia. Anche gli Etruschi hanno lasciato tracce consistenti della loro presenza. Le origini dell'abitato di San Venanzo risalgono all'epoca bizantina, intorno all'VIII secolo.

La particolare collocazione di questa area geografica, compresa tra Orvieto, Perugia e Todi, fu tra le principali cause, durante l'epoca comunale, di numerose guerre locali. A partire dall'anno 1290 San Venanzo appartenne ai Monaldeschi di Orvieto e ne seguì le sorti fino al prevalere del dominio della Chiesa (XVI secolo). San Venanzo rimase compreso nel territorio di Orvieto fino al 1929, quando divenne comune autonomo inglobando il comune di San Vito. La ricchezza del borgo è però data dal suo ambiente naturale incontaminato, tra i più suggestivi della regione. Di grande interesse naturalistico il Parco dei Sette Frati, situato in prossimità della cima del monte Peglia: l'area verde ospita una riserva faunistica protetta e il Centro di documentazione flora e fauna del Monte Peglia. In questa zona, 265mila anni fa, era attivo uno dei 3 vulcani ‘bonsai' identificati da studi recenti, che hanno permesso di sviluppare anche il filone del turismo didattico-ambientale con l'apertura del Parco e Museo Vulcanologico nel 1999. Perla del Museo è la venanzite, roccia vulcanica unica al mondo nel suo genere che può essere osservata in loco in un'antica cava, che è il fulcro del Parco Vulcanologico, vero e proprio museo all'aria aperta. Resti vulcanici sono presenti anche nel letto del torrente Fersinone, che scavando una profonda gola che si allunga fino alla Valnestore a Morcella, nel comune di Marsciano. Ben documentata è anche la presenza etrusca lungo il corso del Fersinone, in particolare a Poggio Aquilone, dove sono stati rinvenuti resti funerari etruschi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Fra i suoi edifici più rappresentativi si segnala Villa Faina, da tempo sede del Comune. Inoltre, ogni anno, l'omonimo parco ospita il festival musicale ad ingresso gratuito Incanto d'Estate, che ha visto esibirsi numerosi artisti italiani di rilievo nazionale. Tra le frazioni, si trovano i borghi di Rotecastello, Pornello e Collelungo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Wao Festival[modifica | modifica wikitesto]

Annualmente nel parco dei Sette Frati si svogle un festival culturale/musicale nel mese di luglio/agosto che chiama tra le 5000 alle 8000 persone.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

FRAZIONI PER ABITANTI
POS. Località Abitanti Superficie Densità
1 Ripalvella 110 15,1 7,28
2 San Marino 66 15,3 4,31
3 Poggio Aquilone 55 9,7 5,67
4 Civitella dei Conti 41 12,5 3,28
5 Collelungo 34 10,3 3,30
6 San Vito in Monte 22 28,5 0,77
7 Poggio Spaccato 16 7,7 2,08
8 Rotecastello 14 12,4 1,13
9 Pornello 11 14,8 0,74
10 Ospedaletto 5 7,50 0,66
Totale 374 133,8 2,80

Il capoluogo[modifica | modifica wikitesto]

San Venanzo, senza frazioni, conta 1.692 abitanti, distribuiti in una superficie di 35.65 km². La densità è di 47,46 abitanti per km².

Enogastronomia[modifica | modifica wikitesto]

Prodotti tipici del paese sono i salumi: il più noto è la Sella di San Venanzo.[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

San Venanzo è sempre stata una delle roccaforti del Partito Comunista Italiano. Dalla sua dissoluzione ha sempre vinto il centro-sinistra. Il sindaco Marsilio Marinelli, (vincente il 25-5-2014) è al 2º mandato dopo aver vinto il 26 maggio 2019 (77,36%) contro il candidato del centro-destra Nucci (22,64%).

Lista sindaci dal 1995[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 13 giugno 1999 Giorgio Posti CSX Sindaco Eletto con il 63,58%
14 giugno 1999 13 giugno 2004 Giorgio Posti CSX Sindaco Confermato con il 66,43%
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Francesca Valentini Rellini CSX Sindaco Eletto con il 72,56%
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Francesca Valentini Rellini CSX Sindaco Confermato con il 57,07%
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Marsilio Marinelli PD Sindaco Eletto con il 83,71%
27 maggio 2019 in carica Marsilio Marinelli PD Sindaco Confermato con il 77,36%

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune è presente l'ASD San Venanzo nata nel 1968, che milita nel girone di Promozione Umbra di calcio, e che nella stagione 2010/2011 ha militato nel campionato di Eccellenza, il più alto traguardo della società. La squadra disputa le sue gare interne nello stadio comunale Aldo Pambianco inaugurato nel 2008. Il club partecipa anche con una squadra di calcio a 5 femminile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 01-01-2021.
  5. ^ ComunicAzione - edizioni, edizioni online e marketing diretto: gestore tecnico Parks.it, Parks.it - Prodotti tipici - Salumi: La Sella di San Venanzo, su www.parks.it. URL consultato il 25 maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN235668606 · GND (DE4546690-7
Umbria Portale Umbria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Umbria