Midsommar - Il villaggio dei dannati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Midsommar)
Jump to navigation Jump to search
Midsommar - Il villaggio dei dannati
MidsommarMovie.png
Una scena del film
Titolo originaleMidsommar
Lingua originaleinglese, svedese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Svezia
Anno2019
Durata147 min
171 min (director's cut)
Rapporto2,00:1
Genereorrore, drammatico, thriller
RegiaAri Aster
SceneggiaturaAri Aster
ProduttorePatrik Andersson, Lars Knudsen
Produttore esecutivoFredrik Heinig, Pelle Nilsson, Ben Rimmer, Philip Westgren
Casa di produzioneB-Reel Films, Square Peg
Distribuzione in italianoEagle Pictures
FotografiaPawel Pogorzelski
MontaggioLucian Johnston
Effetti specialiGabor Kiszelly, Gergely Takács
MusicheThe Haxan Cloak
ScenografiaHenrik Svensson
CostumiAndrea Flesch
TruccoAnna Törjék
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Midsommar - Il villaggio dei dannati (Midsommar) è un film del 2019 scritto e diretto da Ari Aster, con protagonisti Florence Pugh, Jack Reynor, William Jackson Harper e Will Poulter.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dani, in seguito alla scomparsa dei suoi genitori, a malincuore decide di fare un viaggio in Svezia col fidanzato e alcuni amici, giungendo in un villaggio sperduto con usanze estive uniche nel loro genere, dove le cose andranno rapidamente per il peggio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2018, è stato annunciato che Ari Aster avrebbe scritto e diretto un film horror prodotto in co-produzione dalla sua Square Peg, fondata assieme a Lars Knudsen, e la svedese B-Reel Films.[1] Il film avrebbe dovuto essere uno slasher ambientato in Svezia, cosa che aveva inizialmente spinto Aster a rifiutare la regia del progetto in quanto sentiva di «non avere nulla a che fare con la storia».[2] Aster ha poi deciso quindi di focalizzarsi sul rapporto tra i due personaggi principali, costruendo tematicamente attorno a questo il resto del film.[2]

Nel luglio dello stesso anno, Florence Pugh, Jack Reynor, Will Poulter, Vilhem Blomgren, William Jackson Harper, Ellora Torchia e Archie Madekwe sono entrati a far parte del cast principale.[3][4]

Le riprese del film sono iniziate il 30 luglio 2018 e sono terminate nell'ottobre dello stesso anno, tenendosi principalmente a Budapest, in Ungheria.[5] Complessivamente, il film ha avuto un budget stimato attorno agli 8 milioni di dollari.[6][7]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 5 marzo 2019.[8]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima a New York il 28 giugno del 2019.[9] È stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 3 luglio dello stesso anno da A24 e in quelle svedesi da Nordisk Film dal 10 luglio seguente.[10]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane da Eagle Pictures a partire dal 25 luglio 2019.[11]

Director's cut[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2019, il regista ha annunciato di essere al lavoro su una director's cut del film, contenente circa 30 minuti aggiuntivi rispetto alla versione cinematografica, per un totale di 171 minuti.[12][13]

Questa versione è stata presentata in anteprima il 17 agosto 2019 al Lincoln Center di New York,[13] per poi avere una distribuzione limitata nelle sale statunitensi a partire dal 30 agosto.[14]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Midsoammar - Il villaggio dei dannati ha incassato 27,4 milioni di dollari nel Nord America e 13,6 nel resto del mondo, per un totale complessivo di 41 milioni di dollari.[15]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve l'83% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 7,54 su 10, basato su 342 critiche,[16] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 72 su 100 basato su 54 critiche.[17]

Il critico David Ehrlich di IndieWire.com posiziona la pellicola al quattordicesimo posto dei migliori film del 2019.[18]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mike Fleming Jr., A24 Pacts For ‘Hereditary’ Helmer Ari Aster’s Next Horror Film, su deadline.com, 8 maggio 2018. URL consultato il 26 luglio 2019.
  2. ^ a b (EN) David Edelstein, Ari Aster's Midsommar Is an Ambitious, Blurry Horror Trip, su vulture.com, 19 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2019).
  3. ^ (EN) Justin Kroll, Florence Pugh Lands Female Lead in ‘Hereditary’ Director Ari Aster’s Next Film, su Variety, 30 luglio 2018. URL consultato il 26 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Jeff Sneider, Exclusive: Jack Reynor, Will Poulter to Star in Ari Aster's Follow-Up to 'Hereditary', su collider.com, 30 luglio 2018. URL consultato il 26 luglio 2019.
  5. ^ (EN) Charles Barfield, Florence Pugh, Jack Reynor, Will Poulter & More Set To Star In 'Hereditary' Director's New Horror Film, su theplaylist.net, 30 luglio 2018. URL consultato il 5 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Tom Brueggemann, ‘Spider-Man: Far from Home’ Spins Box Office Gold as ‘Midsommar’ Starts Okay, su indiewire.com, 7 luglio 2019. URL consultato il 25 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Gerard Butler’s ‘Angel Has Fallen’ Rises Near Franchise’s ‘London’ Sequel With $21M+ Opening – Sunday Final B.O., su deadline.com, 25 agosto 2019. URL consultato il 25 agosto 2019.
  8. ^ Filmato audio A24, MIDSOMMAR - Official Teaser Trailer HD - A24, su YouTube, 5 marzo 2019. URL consultato il 5 marzo 2019.
  9. ^ (EN) Jacob Stolworthy, Midsommar reviews: 'Nightmarish' horror film hailed as modern-day Texas Chainsaw Massacre, su The Independent, 19 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2019).
  10. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Ari Aster's 'Midsommar' Moves To Midsummer – CinemaCon, su deadline.com, 3 aprile 2019. URL consultato il 3 aprile 2019.
  11. ^ Filmato audio Eagle Pictures, Midsommar - Il villaggio dei dannati. Trailer italiano ufficiale [HD], su YouTube, 12 giugno 2019. URL consultato il 12 giugno 2019.
  12. ^ Matteo Tosini, Midsommar – Il Villaggio dei Dannati: il regista conferma che la director’s cut conterrà 30 minuti in più di girato, su badtaste.it, 12 luglio 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  13. ^ a b Max Borg, MIDSOMMAR - IL VILLAGGIO DEI DANNATI: DETTAGLI SUL DIRECTOR'S CUT DEL FILM DI ARI ASTER, su Movieplayer.it, 20 agosto 2019. URL consultato il 20 agosto 2019.
  14. ^ (EN) John Squires, The Extended Director’s Cut of ‘Midsommar’ Will Be Exclusively Released for Apple TV, su bloody-disgusting.com, 4 settembre 2019. URL consultato il 6 settembre 2019.
  15. ^ (EN) Midsommar - Il villaggio dei dannati, su Box Office Mojo. URL consultato il 28 ottobre 2019. Modifica su Wikidata
  16. ^ (EN) Midsommar - Il villaggio dei dannati, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 28 ottobre 2019. Modifica su Wikidata
  17. ^ (EN) Midsommar - Il villaggio dei dannati, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 5 ottobre 2019. Modifica su Wikidata
  18. ^ (EN) David Ehrlich, THE 25 BEST FILMS OF 2019: A VIDEO COUNTDOWN, su Vimeo, 9 dicembre 2019. URL consultato l'11 dicembre 2019.
  19. ^ (EN) Once Upon A Time...In Hollywood Leads Chicago Film Critics Association 2019 Nominations, su chicagofilmcritics.org, 12 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  20. ^ (EN) Hilary Lewis, Gotham Awards: 'Marriage Story,' 'The Farewell,' 'Uncut Gems' Lead Nominations, su The Hollywood Reporter, 24 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  21. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘The Irishman’ Named Best Film By National Board Of Review, Quentin Tarantino Wins Best Director, su deadline.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  22. ^ (EN) 2019 San Diego Film Critics Society’s Awards, su sdfcs.org, 9 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  23. ^ (EN) Critics' Choice Awards: 'The Irishman' Leads With 14 Nominations, su The Hollywood Reporter, 8 dicembre 2019. URL consultato l'8 dicembre 2019.
  24. ^ (EN) Zack Sharf, 2020 Independent Spirit Awards Nominees: 'Marriage Story,' 'Uncut Gems,' and More, su indiewire.com, 21 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema