Marcos Alonso Peña

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcos Alonso
Dati biografici
Nome Marcos Alonso Peña
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 176 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1991 - giocatore
Carriera
Giovanili
Real Madrid Real Madrid
Squadre di club1
1977-1979 Racing Santander Racing Santander 51 (5)
1979-1982 Atletico Madrid Atlético Madrid 90 (10)
1982-1987 Barcellona Barcellona 124 (28)
1987-1989 Atletico Madrid Atlético Madrid 29 (2)
1989-1990 CD Logrones CD Logroñés 8 (1)
1990-1991 Racing Santander Racing Santander 1 (0)
Nazionale
1979
1979
1978
1980-1982
1981-1985
Spagna Spagna U-19
Spagna Spagna U-20
Spagna Spagna U-21
Spagna Spagna U-23
Spagna Spagna
1 (0)
3 (0)
3 (0)
2 (0)
22 (2)
Carriera da allenatore
1995-1996 Rayo Vallecano Rayo Vallecano
1996-1998 Racing Santander Racing Santander
1998-2000 Siviglia Siviglia
2000-2001 Atletico Madrid Atlético Madrid
2002 Real Saragozza Real Saragozza
2004-2006 Real Valladolid Real Valladolid
2006-2007 Malaga Málaga
2007-2008 Granada 74 Granada 74
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Argento Francia 1984
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marcos Alonso Peña (Santander, 1º ottobre 1959) è un allenatore di calcio ed ex calciatore spagnolo.

È padre del calciatore Marcos Alonso Mendoza e figlio di Marcos Alonso Imaz.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel vivaio del Real Madrid, viene accantonato dalle merengues, da cui passa al Racing Santander, con cui esordisce nella Primera División spagnola nella stagione 1977-1978. Dopo due stagioni viene acquistato dall'Atletico Madrid, dove rimane tre anni meritandosi in seguito il passaggio al Barcellona per una cifra pari a 150 milioni di pesetas. Con gli azulgrana disputa 125 partite in cinque campionati, facendo ritorno nel 1987 all'Atletico. Nella parte finale della carriera milita anche per il Logrones, terminando l'attività tra le file del Racing Santander.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha totalizzato 22 presenze con la Nazionale di calcio spagnola, esordendo nella partita Inghilterra-Spagna (1-2) del 25 marzo 1981. È stato anche convocato per il Campionato europeo di calcio 1984.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo, intraprende l'attività di allenatore nel 1995 guidando il Rayo Vallecano, per passare l'anno successivo al Racing Santander, quadra della sua città. In seguito passa al Siviglia (una promozione ed una retrocessione), Atletico Madrid, Real Saragozza, Malaga e Granada 74.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Barcelona: 1984-1985
Barcelona: 1982-1983
Barcelona: 1982-1983, 1985-1986
Barcelona: 1983

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]