Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi
Rubini Cinieri Manuale 2.JPG
Cosimo Cinieri e Sergio Rubini in una scena del film
Paese di produzione Italia
Anno 2007
Durata 125 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Giovanni Veronesi
Sceneggiatura Ugo Chiti
Andrea Agnello
Giovanni Veronesi
Produttore Aurelio De Laurentiis e Giuseppe Cioccarelli
Produttore esecutivo Maurizio Amati
Casa di produzione Filmauro
Fotografia Tani Canevari
Montaggio Claudio Di Mauro
Musiche Paolo Buonvino
Interpreti e personaggi

Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi è un film del 2007 diretto da Giovanni Veronesi. È uscito il 19 gennaio 2007.

Come il precedente Manuale d'amore, il film è suddiviso in 4 episodi che hanno come argomento principale vari aspetti dell'amore (inteso per lo più come sesso). I 4 episodi sono legati l'uno all'altro dal filo conduttore di una trasmissione radiofonica e dalla voce del DJ Fulvio, interpretato da Claudio Bisio.

Eppure sentire (Un senso di te) è il tema musicale del film ed è cantata da Elisa.

Le riprese del film sono iniziate il 3 luglio 2006. Il film ha un terzo seguito, Manuale d'amore 3, uscito nelle sale cinematografiche il 25 febbraio 2011.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Eros[modifica | modifica sorgente]

Il giovane Nicola (Riccardo Scamarcio) ha un incidente d'auto ed è costretto a vivere sulla sedia a rotelle. La sua fisioterapista Lucia (Monica Bellucci) diventa per lui un'ossessione erotica. Una notte lei gli rivela che sta per sposarsi (con DJ Fulvio, come si scoprirà alla fine del film), ma che anche per lei Nicola è diventato un'ossessione erotica e hanno un rapporto sessuale. Successivamente, Nicola cambia fisioterapista, una donna obesa (ferocemente ridicolizzata dalla sceneggiatura), che lui vede come una punizione divina per aver tradito la sua fidanzata.

La maternità[modifica | modifica sorgente]

Franco (Fabio Volo) e Manuela (Barbora Bobulova) non riescono a concepire un figlio naturalmente, e si recano a Barcellona per ricorrere alla fecondazione assistita. Nonostante alcuni momenti difficili, riusciranno ad avere una figlia.

Il matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Fosco (Sergio Rubini) e Filippo (Antonio Albanese) sono una coppia gay del Salento. Il padre di Fosco (Cosimo Cinieri), tuttavia, non ha mai accettato l'omosessualità del figlio. Hanno deciso, per desiderio soprattutto di Filippo, di andare a sposarsi in Spagna, ma litigano quando Fosco dice di non voler rimanere a vivere nel paese iberico e di non voler adottare un figlio. La sera successiva, però, Fosco subisce un pestaggio, e l'accaduto gli dà modo di valutare nuovamente la possibilità del matrimonio. Raggiunto da Filippo, i due si riappacificano e decidono di sposarsi a Barcellona. Vi riescono, nonostante arrivino in Comune con un'ora di ritardo.

Amore estremo[modifica | modifica sorgente]

Il cinquantenne Ernesto (Carlo Verdone) conduce una vita monotona, sposato e con una figlia coatta. Riscopre la vera passione grazie alla giovane spagnola Cecilia (Elsa Pataky), a Roma per incontrare il padre che non ha mai conosciuto. I due instaurano una relazione. La moglie di Ernesto (Lucia Vasini) scopre che lui l'ha tradita, ma invece di arrabbiarsi lo perdona. Lui allora lascia la casa. In discoteca con Cecilia però ha un infarto; lei decide di tornare in Spagna, lui torna con la sua famiglia.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Sparsi nel film ci sono vari camei di personaggi come Fiorello, Valeria Solarino, Syria, Ylenia Baccaro, Marco Mazzoli: quest'ultimo, conduttore del noto programma radiofonico Lo Zoo di 105 su Radio 105, ha raccontato in onda che nel film di lui si vede solamente il suo avambraccio, mentre è stata tagliata nel montaggio una scena che lo vedeva protagonista.
  • Durante la scena in cui Carlo Verdone balla sul cubo in discoteca, si vede Leonardo Pieraccioni passare dietro Elsa Pataky ballando.
  • Sergio Rubini e Carlo Verdone compaiono anche nel film precedente, ma interpretano personaggi diversi.
  • Eugenia Costantini che nel film interpreta la figlia di Verdone, è figlia dell'attrice Laura Morante e del regista Daniele Costantini.
  • Per girare la scena di passione tra Riccardo Scamarcio e Monica Bellucci ci sono volute ben cinque ore.
  • Al primo weekend d'esordio il film ha incassato 6.000.000 €, e in totale 19.000.000 €.
  • Nel primo episodio del film, durante la scena in cui giocano a basket Nicola (Riccardo Scamarcio) e il suo compagno di stanza, la fidanzata del protagonista è ripresa mentre legge Caos calmo, libro scritto da Sandro Veronesi, fratello dello stesso regista, Giovanni.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi

Artista AA.VV.
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione 2007
Dischi 1
Tracce 17
Genere Colonna sonora
Etichetta EMI
Formati CD
  1. Elisa - One Step Away
  2. Paolo Buonvino - La sveglia
  3. Massimo Bonano - Shake the World
  4. Paolo Buonvino - Fisioterapie
  5. Ali Soleimani Noori - She's in the Wind That Blows
  6. Paolo Buonvino - Nonna Lisa
  7. Paolo Buonvino - Il cane
  8. Paolo Buonvino - Scusa amore!
  9. Paolo Buonvino - C'è la neve nei miei ricordi...
  10. Paolo Buonvino - Ernando
  11. Paolo Buonvino - Mio padre
  12. Paolo Buonvino - La lavandina
  13. Paolo Buonvino - Il crampetto
  14. Paolo Buonvino - Torna depresso
  15. Paolo Buonvino - Mayday, Mayday
  16. Ali Soleimani Noori - The Coldest Snow
  17. Elisa - Eppure sentire (un senso di te) (Unplugged Version)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]