Il barbiere di Rio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il barbiere di Rio
Titolo originale Il barbiere di Rio
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1996
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Giovanni Veronesi
Soggetto Giovanni Veronesi, Ugo Chiti
Sceneggiatura Giovanni Veronesi, Ugo Chiti
Produttore Vittorio Cecchi Gori, Rita Rusic
Distribuzione (Italia) Cecchi Gori Distribuzione (1996)
Fotografia Maurizio Calvesi
Montaggio Nino Baragli
Musiche Dado Parisini, Irene Grandi
Scenografia Francesco Vanorio
Costumi Claudio Manzi
Interpreti e personaggi

Il barbiere di Rio è un film commedia all'italiana del 1996 diretto dal regista Giovanni Veronesi che ha Diego Abatantuono come protagonista.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Roma, Campo de' Fiori: Matteo è titolare di un salone di barbiere: da quando è separato dalla moglie Silvia, il salone è anche diventato la sua casa. Un giorno, guardando un opuscolo turistico del Brasile, dove vive Angelina, la sorella emigrata che lui non vede da anni, decide di partire per Rio De Janeiro, quartiere Santa Teresa. Egli entra in casa di Angelina, che alla vista di Matteo è colta da un malore per l'emozione; c'è subito una corsa in ospedale dove il protagonista conosce una famiglia che non immaginava, in primis Giorginha, fidanzata del nipote Rocco, giovane ma scafato piccolo capoccia di Rio. È proprio Rocco che accompagna Matteo nella notte di Rio, lo abbandona all’Help (mitica discoteca Carioca) dove il nostro protagonista si imbatte prima nel solito gruppo di Italiani a Rio e poi in un trans che gli ruba tutto il denaro.

Solo all’alba riprende coscienza e viene notato sulla spiaggia da Giorginha che gli offre le prime cure. Nel frattempo viene rintracciato da Rocco che lo porta dal trans che lo aveva derubato costringendo quest’ultimo a restituire il maltolto, con la violenza dei suoi gorilla. Rocco, in seguito, si accorge della simpatia che nel frattempo è nata tra la sua donna e Matteo e decide che per lo zio è tempo di tornare in Italia. Matteo però non si dà per vinto e riesce a raggiungere Giorginha al suo paese natale Parati, dove si è trasferita dopo la fine della storia con Rocco: qui inizia il viaggio di Matteo nel vero “Coração do Brasil”.

Una telefonata dall’Italia dell'aiutante di Matteo, Ugo, fa capire a Rocco che lo zio si trova ancora a Rio. Quando poi Matteo rientra veramente in Italia non riesce a nascondere a nessuno quello che ha lasciato in Brasile: i suoi due figli rintracciano Giorginha e la fanno venire in Italia. La ragazza, però, non è venuta in Italia per rimanerci e riporta con sé Matteo in Brasile. Il barbiere mette così su una scuola di calcio ed apre una “Barberia do Zio Belo”.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema