Lattitolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lattitolo
Struttura del lattitolo
Nome IUPAC
4-O-α-D-Galattopiranosil-D-glucitolo
Nomi alternativi
lattitolo
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C12H24O11
Massa molecolare (u) 344,31
Numero CAS 585-86-4
Numero EINECS 209-566-5
PubChem 157355
SMILES C(C1C(C(C(C(O1)OC(C(CO)O)C(C(CO)O)O)O)O)O)O
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 146 °C (419 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

Il lattitolo è un alditolo utilizzato come dolcificante.

Possiede un potere dolcificante pari al 40% rispetto al saccarosio. Data l'elevata stabilità termica può subire la cottura. Non viene assorbito dall'intestino e in dosi elevate provoca diarrea osmotica.

Viene prodotto per riduzione del lattosio, processo che non causa la rottura del legame glicosidico ma riduce solamente il monomero del glucosio a sorbitolo.

È un additivo alimentare indicato con E966.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 09.07.2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia