KV59

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
KV59
CiviltàAntico Egitto
Utilizzonon noto
EpocaNuovo Regno (XVIII dinastia)
Localizzazione
StatoEgitto Egitto
LocalitàLuxor
Dimensioni
Superficie46 61 
Altezzamax 1 m
Larghezzamax 3,5 m
Lunghezzamax 3,01 m
Volume69,72 m³
Scavi
Data scopertanota dall’antichità
Amministrazione
PatrimonioTebe (Valle dei Re)
EnteSupreme Council of Antiquities
Sito webwww.thebanmappingproject.com
Mappa di localizzazione

Coordinate: 25°44′27″N 32°36′08″E / 25.740833°N 32.602222°E25.740833; 32.602222

KV59 (King's Valley 59)[N 1] è la sigla che identifica una delle tombe della Valle dei Re in Egitto; non nota la destinazione.

Nota sin dall’antichità, scarse sono le notizie su questa tomba: venne mappata e rilevata da James Burton nel 1825, nuovamente rilevata e mappata nel 1889 da Eugène Lefébure e nel 1921 da Howard Carter[1] Si ritiene possa essere stato un inizio di costruzione di sepolcro poi abortito. Nessun reperto rinvenuto.

La tomba è inaccessibile poiché ancora invasa da detriti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le tombe vennero classificate nel 1827, dalla numero 1 alla 22, da John Gardner Wilkinson in ordine geografico. Dalla n.ro 23 la numerazione segue l’ordine di scoperta.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Theban Mapping Project.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Theban Mapping Project, su thebanmappingproject.com. URL consultato il 1º febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2006).