Tombe minori della Valle dei Re

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isometria, planimetria e alzato di KV3
Isometria, planimetria e alzato di KV12

Circa trenta delle tombe esistenti nella Valle dei Re possono essere considerate minori vuoi per le scarse informazioni reperibili, vuoi perché i diari di scavo relativi alla loro scoperta sono lacunosi, vuoi, ancora, perché molte di tali tombe, note fin dall’antichità, sono state nei millenni depredate e poche o nulle informazioni sono ricavabili sui loro titolari originali[1][2][3].

In alcuni casi, le tombe sono state riutilizzate, in tempi storici, come rifugio di anacoreti o cappelle, o come abitazioni e nascondigli. In altri, si tratta di siti particolarmente piccoli costituiti da un'unica camera o esclusivamente da un pozzo di accesso che non si sviluppa in un complesso funerario (ad esempio WV A).

Sono annoverati tra le tombe minori anche palesi progetti di scavo mai portati a conclusione o fosse predisposte solo come depositi di materiale da utilizzarsi in sepolture in fase di realizzazione (ad esempio KV53) o sfruttate dai ladri come nascondiglio temporaneo di refurtiva.

Pur trattandosi della Valle dei Re, alcune tombe vennero originariamente destinate a personaggi non facenti parte degli entourage reali; in altri casi le sepolture sono intrusive e i corpi contenuti non appartengono ai titolari per cui furono scavate.

Alle tombe della Valle, siano esse quelle considerate principali, o le minori, vennero assegnate sigle alfanumeriche[N 1] a seconda che si trovassero nella valle principale (sigla KV seguita da un progressivo) o nella valle occidentale (sigla WV, ovvero West Valley, seguita da un progressivo). Anche queste ultime, tuttavia, sono ugualmente oggi contrassegnate, più usualmente, con la sigla KV seguita dal progressivo.

Isometria, planimetria e alzato di KV13
Isometria, planimetria e alzato di KV19
Isometria, planimetria e alzato di KV21
Isometria, planimetria e alzato di KV26
Isometria, planimetria e alzato di KV27
Isometria, planimetria e alzato di KV30
Tabella
Tombe minori della Valle dei Re
Tomba Titolare Periodo realizzazione Anno scoperta
KV3 Figlio di Ramses III (?) XX dinastia Nota fin dall’antichità
KV12 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV13 Bay XIX dinastia Nota fin dall’antichità
KV19 Montuherkhepershef figlio di Ramses IX XX dinastia 1817 (Giovanni Battista Belzoni)
KV21 Sconosciuto XVIII dinastia 1817 (Giovanni Battista Belzoni)
KV26 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV27 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV28 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV29 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV30 Sconosciuto XVIII dinastia 1817 (Giovanni Battista Belzoni)
KV31 Sconosciuto XVIII dinastia 1817 (Giovanni Battista Belzoni)
KV32 Ti’a moglie di Amenhotep II XVIII dinastia 1898 (Victor Loret)
KV33 Sconosciuto XVIII dinastia 1898 (Victor Loret)
KV37 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV40 Sconosciuto XVIII dinastia 1899 (Victor Loret)
KV41 Sconosciuto XVIII dinastia 1899 (Victor Loret)
KV44 Sconosciuto XVIII dinastia 1904 (Howard Carter)
KV45 Userhat XVIII dinastia 1902 (Howard Carter)
KV48 Amenemipet XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV49 Sconosciuto XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV50 Sconosciuto XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV51 Sconosciuto XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV52 Sconosciuto XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV53 Sconosciuto XVIII dinastia 1906 (Edward Russell Ayrton)
KV54 [N 2] Sconosciuto XVIII dinastia 1907 (Edward Russell Ayrton)
KV59 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
KV61 Sconosciuto XVIII dinastia 1910 (Ernest Harold Jones)
WV24 Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
WV A Sconosciuto XVIII dinastia Nota fin dall’antichità
WV F Sconosciuto XVIII dinastia 1921 (Howard Carter)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le tombe vennero classificate nel 1827, dalla numero 1 alla 22, da John Gardner Wilkinson in ordine geografico. Dalla n.ro 23 la numerazione segue l’ordine di scoperta.
  2. ^ Benché considerata “minore”, la KV54 ha una particolare importanza poiché conteneva materiale di imbalsamazione relativo alla KV62 di Tutankhamon

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Theban Mapping Project.
  2. ^ Nicholas Reeves e Richard Wilkinson (2000), The complete valley of the Kings, New York, Thames & Hudson.
  3. ^ Alberto Siliotti (2004), Guida alla Valle dei Re, Vercelli, White Star.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Theban Mapping Project, su thebanmappingproject.com. URL consultato il 24 febbraio 2006 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2006).