KV35

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
KV35
Civiltà Antico Egitto (XVIII dinastia)
Utilizzo Tomba di Amenhotep II (sarcofago arenaria rossa)
Epoca 1425-1401 a.C.
Localizzazione
Stato Egitto Egitto
Località Luxor
Dimensioni
Larghezza 60 m. circa
Scavi
Data scoperta 9 marzo 1898
Archeologo Victor Loret
Amministrazione
Patrimonio Tebe (Valle dei Re)

Coordinate: 25°44′33″N 32°36′37″E / 25.7425°N 32.610278°E25.7425; 32.610278

La camera sepolcrale della tomba KV35 è singolare nel panorama della Valle dei re; è infatti rettangolare su due livelli. Sul piano più alto si trovano pilastri mentre il sarcofago si trova nella parte più bassa; la decorazione parietale, inoltre, è realizzata ad imitazione di fogli di papiro srotolato.

All’atto del ritrovamento, la mummia del re Amenhotep II porta al collo una corona di fiori e, sul cuore, si trova un mazzo di mimose. Vengono altresì rinvenute le pietanze del banchetto funebre tra cui le prime olive che si conoscano.

Una porta, murata, dà accesso ad una camera laterale ove verranno rinvenute altre 9 mummie reali qui nascoste dal faraone-sacerdote Pinedjem I (XXI dinastia per sottrarle ai saccheggi cui la Valle era soggetta: Tuthmosi IV e Amenhotep III della XVIII, Merenptah, Sethy II e Siptah della XIX, Sethnakht, Ramses IV, Ramses V, Ramses VI della XX.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AAVV - La Valle dei Re - White Star
  • Busi, Graziella - Nefertiti: l'ultima dimora; il giallo della tomba KV55 - Ananke
  • Leblanc, Christiane + Siliotti, Alberto - Nefertari e la Valle delle Regine - Giunti
  • Jacq, Christian - La Valle dei Re - Mondadori
  • Bongioanni, Alessandro - Luxor e la Valle dei Re - White Star
  • Siliotti, Alberto - Guida alla Valle dei Re, ai templi e alle necropoli tebane - White Star
  • Reeves, Nicholas - The complete Valley of the Kings (in inglese) - Thames & Hudson

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Nella camera sepolcrale aggiuntiva si trovavano due altre mummie, una di una donna anziana ed una di una giovane: questa seconda sarebbe la mummia di Kiya, seconda moglie di Akhenaton e madre di Tutankhamon.