Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Luxor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Luxor (disambigua).
Luxor
città
الأقصر
Luxor – Veduta
Localizzazione
StatoEgitto Egitto
GovernatoratoLuxor
Territorio
Coordinate25°41′N 32°39′E / 25.683333°N 32.65°E25.683333; 32.65 (Luxor)Coordinate: 25°41′N 32°39′E / 25.683333°N 32.65°E25.683333; 32.65 (Luxor)
Altitudine89 m s.l.m.
Superficie416 km²
Abitanti506 588[1] (stima 2017)
Densità1 217,76 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale85511
Prefisso0952
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Egitto
Luxor
Luxor
Sito istituzionale

Luxor (AFI: /ˈluksor/[2]; in arabo: الأقصر‎, al-Uqṣur) è una città dell'Egitto, capoluogo del governatorato omonimo. Si trova a sud del Cairo e a nord di Assuan, nella Valle del Nilo, in Alto Egitto, sulla riva destra del fiume.

Luxor è situata dove sorgeva l'antica città di Tebe, capitale dell'Egitto al tempo del Medio Regno. La scoperta di Tebe è da attribuirsi al gesuita Claude Sicard che soggiornò in Egitto tra il 1707 ed il 1726.[3]

È un centro molto importante dal punto di vista archeologico sia perché nella città ci sono il tempio di Luxor e il Grande tempio di Amon a Karnak, sia perché nelle vicinanze ci sono i siti archeologici della Valle dei Re e della Valle delle Regine.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il Museo di Luxor ospita le testimonianze archeologiche dell'antico Egitto, soprattutto quelle di Tebe, mentre il Museo della mummificazione accoglie essere umani e animali mummuficati oltre agli strumenti utilizzati per la mummificazione.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte dell'economia locale e dell'intera regione proviene dal turismo. Tra l'altro, Luxor è il porto di partenza di molte crociere sul Nilo.

Il 17 novembre 1997 nei pressi del tempio della regina Hatshepsut (Deir el-Bahari) gli integralisti musulmani compirono un attentato in cui persero la vita 62 persone, 58 turisti stranieri e 4 cittadini egiziani. Dopo questo avvenimento ci fu un periodo di crisi del turismo, crisi da cui la regione è uscita nel volgere di pochi anni.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Luxor è gemellata con:

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita dall'Aeroporto Internazionale di Luxor.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Gazetteer
  2. ^ Luciano Canepari, Luxor, in Il DiPI – Dizionario di pronuncia italiana, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-10511-0.
  3. ^ Salima Ikram, Antico Egitto, pag. 38

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Moschea di Abu el Haggag

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Luxor, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  • Luxor gioco
Controllo di autoritàVIAF (EN234596230 · GND (DE4074401-2 · BNF (FRcb11954968z (data)