Josef Feistmantl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Josef Feistmantl
Nazionalità Austria Austria
Altezza 180 cm
Peso 90 kg
Slittino Luge pictogram.svg
Specialità Singolo, doppio
Squadra Rodelverein Halltal
Ritirato 1972
Hall of fame FIL Hall of Fame (2005)
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali 1 2 3
Europei 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 gennaio 2013

Josef Feistmantl (Absam, 23 febbraio 1939) è un ex slittinista austriaco, vincitore di una medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Innsbruck 1964.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gareggiò per la nazionale austriaca sia nel singolo sia nel doppio, primeggiando in entrambe specialità. Nella specialità biposto fece coppia con diversi partner, riuscendo a salire sul podio in competizioni internazionali con tre di questi: inizialmente con Ludwig Gassner, quindi con Manfred Stengl, con cui vinse il titolo olimpico ad Innsbruck 1964, e successivamente con Wilhelm Biechl.

Prese parte a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali: ad Innsbruck 1964 si piazzò al quinto posto nel singolo e vinse la medaglia d'oro nel doppio, a Grenoble 1968 giunse nuovamente quinto nel singolo e settimo nel doppio ed a Sapporo 1972 colse la decima piazza nel singolo.

Ai campionati mondiali ottenne una medaglia d'oro, a Schönau am Königssee 1969 (consegnata poi ai familiari del collega polacco Stanisław Paczka, deceduto all'età di 23 anni a causa di un incidente occorsogli sulla pista tedesca[1]), due d'argento e due di bronzo nel singolo, nonché un'altra di bronzo nel doppio. Nelle rassegne continentali vinse una medaglia d'oro ed una d'argento nel doppio, rispettivamente a Schönau am Königssee 1967 ed a Weißenbach 1962.

Ritiratosi dalle competizioni dopo le Olimpiadi di Sapporo 1972, lavorò come ottico divenendo successivamente proprietario di una catena di negozi del settore[2].

Ai Giochi casalinghi di Innsbruck 1976 ebbe l'onore di essere l'ultimo tedoforo ed accendere il tripode olimpico insieme a Christl Haas[2].

Come riconoscimento di questa strepitosa carriera, nel 2005 è stato introdotto nella Hall of Fame della FIL[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Decorazione d'onore in oro dell'ordine al merito della Repubblica austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Decorazione d'onore in oro dell'ordine al merito della Repubblica austriaca
— 1996[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PL) Stanisław Paczka, su olimpijski.pl, Comitato Olimpico Polacco. URL consultato il 30 dicembre 2014.
  2. ^ a b (DE) Was wurde aus... Josef Feistmantl (PDF) [collegamento interrotto], in Österreichische Bundes-Sportorganisation, n. 4/2010, p. 18. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  3. ^ (EN) FIL „Hall of Fame“ Josef Feistmantl and Hans Rinn nominated, in www.fil-luge.org, 11 giugno 2004. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  4. ^ (DE) Elenco di tutti gli insigniti dell'ordine al merito della Repubblica austriaca dal 1952 al 2012 (PDF), in www.parlament.gv.at, 23 aprile 2012. URL consultato il 30 gennaio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 15 ottobre 2013.
  • (EN) Scheda The-sports.org, su the-sports.org. URL consultato il 15 ottobre 2013. (cfr. anche la variante grafica 1, su the-sports.org. URL consultato il 15 ottobre 2013.)