Campionati mondiali di slittino 1996

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionati mondiali di slittino 1996
Competizione Campionati mondiali di slittino
Sport Luge pictogram.svg Slittino
Edizione XXXI
Organizzatore FIL
Date 3 - 4 febbraio 1996
Luogo Germania Altenberg
Impianto/i Rennschlitten- und Bobbahn Altenberg
Vincitori
Singolo u. Austria Markus Prock
Singolo d. Germania Jana Bode
Doppio Austria T. Schiegl / M. Schiegl
Squadre Austria Austria
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Tot.
Austria Austria 3 0 0 3
Germania Germania 1 3 1 5
Stati Uniti Stati Uniti 0 1 0 1
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Lillehammer 1995 Igls 1997 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di slittino 1996, trentunesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Slittino, si tennero il 3 e 4 febbraio 1996 ad Altenberg, in Germania, sulla Rennschlitten- und Bobbahn Altenberg e furono disputate gare in quattro differenti specialità: nel singolo uomini, nel singolo donne, nel doppio e nella prova a squadre.

Vincitrice del medagliere fu la squadra austriaca, capace di ottenere tre medaglie, tutte e tre d'oro: nel doppio per merito dei cugini Tobias Schiegl e Markus Schiegl, nel singolo uomini grazie a Markus Prock, al suo secondo trionfo iridato dopo quello di Igls 1987, nonché dagli stessi due Schiegl e da Prock insieme a Markus Schmidt, Angelika Neuner ed Andrea Tagwerker nella prova a squadre; nella gara individuale femminile la vittoria andò alla rappresentante della nazionale tedesca Jana Bode.

Oltre agli austriaci Markus Prock, Tobias Schiegl e Markus Schiegl, che vinsero due medaglie d'oro, gli altri atleti che riuscirono a salire per due volte sul podio in questa rassegna iridata furono i tedeschi Georg Hackl, Jens Müller e Jana Bode e gli italiani Gerda Weissensteiner, Gerhard Plankensteiner ed Oswald Haselrieder.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Singolo uomini[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su due manches nell'arco di una sola giornata e presero parte alla competizione 49 atleti in rappresentanza di 20 differenti nazioni; campione uscente era l'italiano Armin Zöggeler, che concluse la prova al quarto posto, ed il titolo fu conquistato dall'austriaco Markus Prock, che bissò il titolo iridato ottenuto ad Igls 1987 e fu per due volte secondo ai Giochi di Albertville 1992 e di Lillehammer 1994, davanti ai tedeschi Georg Hackl, due volte campione mondiale a Winterberg 1989 ed a Calgary 1990 e vincitore dell'oro olimpico proprio nelle edizioni del 1992 e del 1994, e Jens Müller, già altre quattro volte sul podio iridato e campione olimpico a Calgary 1988[1].

Pos. Atleti Nazione
Gold medal icon.svg Markus Prock Austria Austria
Silver medal icon.svg Georg Hackl Germania Germania
Bronze medal icon.svg Jens Müller Germania Germania
4 Armin Zöggeler Italia Italia
5 Wilfried Huber Italia Italia
6 Gerhard Gleirscher Austria Austria
7 Wendel Suckow Stati Uniti Stati Uniti
8 Norbert Huber Italia Italia
9 Duncan Kennedy Stati Uniti Stati Uniti
10 Alexander Bau Germania Germania

Singolo donne[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su due manches nell'arco di una sola giornata e presero parte alla competizione 26 atlete in rappresentanza di 13 differenti nazioni; campionessa uscente era la tedesca Gabriele Kohlisch, che non riuscì a portare a termine la prova, ed il titolo fu conquistato dalla connazionale Jana Bode, già due volte sul podio mondiale, davanti all'altra teutonica Susi Erdmann, vincitrice di due titoli iridati a Winterberg 1989 ed a Winterberg 1991 e per due volte sul podio ai Giochi olimpici di Albertville 1992 e di Lillehammer 1994, ed all'italiana Gerda Weissensteiner, che vinse l'oro mondiale a Calgary 1993 e quello olimpico a Lillehammer 1994[2].

Pos. Atleti Nazione
Gold medal icon.svg Jana Bode Germania Germania
Silver medal icon.svg Susi Erdmann Germania Germania
Bronze medal icon.svg Gerda Weissensteiner Italia Italia
4 Angelika Neuner Austria Austria
5 Cameron Myler Stati Uniti Stati Uniti
6 Andrea Tagwerker Austria Austria
7 Natalie Obkircher Italia Italia
8 Sylke Otto Germania Germania
9 Doris Neuner Austria Austria
10 Sonja Manzenreiter Austria Austria

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su due manches nell'arco di una sola giornata e presero parte alla competizione 36 atleti in rappresentanza di 9 differenti nazioni; campioni uscenti erano i tedeschi Stefan Krauße e Jan Behrendt, che conclusero la prova al settimo posto, ed il titolo fu conquistato dai cugini austriaci Tobias Schiegl e Markus Schiegl davanti agli statunitensi Christopher Thorpe e Gordon Sheer, che confermarono l'argento ottenuto nella scorsa edizione, ed agli italiani Gerhard Plankensteiner ed Oswald Haselrieder[1].

Pos. Atleti Nazione
Gold medal icon.svg Tobias Schiegl
Markus Schiegl
Austria Austria
Silver medal icon.svg Christopher Thorpe
Gordon Sheer
Stati Uniti Stati Uniti
Bronze medal icon.svg Gerhard Plankensteiner
Oswald Haselrieder
Italia Italia
4 Al'bert Demčenko
Semën Kolobaev
Russia Russia
5 Kurt Brugger
Wilfried Huber
Italia Italia
6 Yves Mankel
Thomas Rudolph
Germania Germania
7 Stefan Krauße
Jan Behrendt
Germania Germania
8 Norbert Leimegger
Norbert Harrasser
Italia Italia
9 Steffen Skel
Steffen Wöller
Germania Germania
10 Danil Čaban
Aleksandr Zubkov
Russia Russia

Gara a squadre[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata nell'arco di una sola giornata e ogni squadra nazionale prese parte alla competizione con alcuni tra gli atleti che avevano ottenuto i migliori risultati nelle tre discipline in questa edizione dei mondiali; nello specifico la prova vide la partenza di due singolaristi uomini e di due donne, nonché di un doppio per ogni nazione, che gareggiarono ciascuno in una singola manche; al termine di ognuna delle tre prove vennero assegnati punteggi decrescenti ai partecipanti e la somma totale dei punti così ottenuti laureò campione la nazionale austriaca di Markus Prock, Markus Schmidt, Angelika Neuner, Andrea Tagwerker, Tobias Schiegl e Markus Schiegl davanti alla squadra tedesca composta da Georg Hackl, Jens Müller, Jana Bode, Gabriele Kohlisch, Stefan Krauße e Jan Behrendt ed al team italiano formato da Armin Zöggeler, Norbert Huber, Gerda Weissensteiner, Natalie Obkircher, Gerhard Plankensteiner ed Oswald Haselrieder[3].

Pos. Squadra Atleti Punteggio
Gold medal icon.svg Austria Austria Markus Prock, Markus Schmidt
Angelika Neuner, Andrea Tagwerker
Tobias Schiegl / Markus Schiegl
140
Silver medal icon.svg Germania Germania Georg Hackl, Jens Müller
Jana Bode, Gabriele Kohlisch
Stefan Krauße / Jan Behrendt
139
Bronze medal icon.svg Italia Italia Armin Zöggeler, Norbert Huber
Gerda Weissensteiner, Natalie Obkircher
Gerhard Plankensteiner / Oswald Haselrieder
130
4 Stati Uniti Stati Uniti Wendel Suckow, Duncan Kennedy
Cameron Myler, ???
Christopher Thorpe / Gordon Sheer
N.D.
5 Lettonia Lettonia Sandris Bērziņš, Guntis Rēķis
Anna Orlova, Anita Zamuele
Roberts Suharevs / Dairis Leksis
N.D.
6 Ucraina Ucraina Ihor Urbans'kyj, Oleg Avdjejev
Lilija Ludan, Natalija Jakušenko
Oleg Avdjejev / Danilo Panchenko
N.D.
7 Rep. Ceca Rep. Ceca non conosciuti N.D.
8 Russia Russia non conosciuti N.D.
9 Svezia Svezia non conosciuti N.D.
10 Polonia Polonia non conosciuti N.D.

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Austria Austria 3 0 0 3
2 Germania Germania 1 3 1 5
3 Stati Uniti Stati Uniti 0 1 0 1
4 Italia Italia 0 0 3 3
Totale 4 4 4 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Luge - 1996 World Championships - Results Men, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 25 gennaio 2015 (archiviato il 5 gennaio 2015).
  2. ^ (EN) Luge - 1996 World Championships - Results Women, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 25 gennaio 2015 (archiviato il 14 agosto 2014).
  3. ^ (EN) Luge - 1996 World Championships - Results Mixed, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 25 gennaio 2015 (archiviato il 14 agosto 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali