Christl Haas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christl Haas
Nazionalità Austria Austria
Altezza 177[senza fonte] cm
Peso 70[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra Kitzbüheler SC[1]
Ritirata 1968
Palmarès
Olimpiadi 1 0 1
Mondiali 2 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Christl Haas (Kitzbühel, 19 settembre 1943Manavgat, 8 luglio 2001) è stata una sciatrice alpina austriaca, campionessa iridata nella discesa libera a Chamonix 1962 e campionessa olimpica nella discesa libera a Innsbruck 1964.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Christl Haas debuttò in campo internazionale in occasione dei Mondiali di Chamonix 1962 dove vinse la medaglia d'oro nella discesa libera. Due anni dopo, poco più che ventenne, la Haas si confermò campionessa iridata vincendo la discesa libera dei IX Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1964, sua prima presenza olimpica, validi anche ai fini dei Mondiali 1964. A Innsbruck conquistò anche la medaglia d'argento nella combinata, valida solo ai fini iridati, e si classificò 4ª nello slalom gigante e 6ª nello slalom speciale. Ai Mondiali di Portillo 1966 fu 5ª nella discesa libera.

Prese parte alle prime due stagioni della Coppa del Mondo, ottenendo il primo piazzamento il 1º febbraio 1967 a Monte Bondone in slalom speciale (4ª) e il primo podio il 17 gennaio 1968 a Bad Gastein in discesa libera (2ª). Ai X Giochi olimpici invernali di Grenoble 1968, suo congedo olimpico, conquistò la medaglia di bronzo nella discesa libera, anch'essa valida ai fini iridati, e il 23 febbraio 1968 ottenne a Chamonix il suo ultimo podio in Coppa del Mondo, nonché ultimo piazzamento in carriera, arrivando 2ª in discesa libera; chiuse la stagione al 3º posto nella classifica della Coppa del Mondo di discesa libera.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 Christl Haas fu scelta assieme allo slittinista Josef Feistmantl come ultimo tedoforo della staffetta olimpica per i XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976. Nella cerimonia inaugurale, il 4 febbraio 1976, i due olimpionici austriaci accesero due distinti bracieri, simboleggianti le due edizioni dei Giochi olimpici ospitate dalla città tirolese: la Haas accese il vecchio braciere dei Giochi del 1964, mentre Feistmantl accese il nuovo braciere creato per i Giochi del 1976[2].

Christl Haas morì nel 2001 colpita da un attacco cardiaco mentre nuotava nel Mediterraneo, a Manavgat (Turchia)[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 medaglie, oltre a quelle conquistate in sede olimpica:

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 10ª nel 1968
  • 3 podi (tutti in discesa libera)
    • 2 secondi posti
    • 1 terzo posto

Campionati austriaci[modifica | modifica wikitesto]

Campionati austriaci juniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 medaglie[1]:
    • 4 ori (discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata nel 1960)
    • 1 argento (discesa libera nel 1959)
    • 1 bronzo (slalom gigante nel 1959)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (DE) Christl Haas, su oesv.at - ÖSV-Siegertafel, Federazione sciistica dell'Austria (Österreichischer Skiverband). URL consultato il 23 ottobre 2015.
  2. ^ Innsbruck '76, p. 30.
  3. ^ (EN) Christl Haas; Skier, 57, in New York Times, 20 luglio 2001. URL consultato il 23 ottobre 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]