Tedoforo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La staffetta della fiaccola olimpica attraversa Cincinnati, Ohio, U.S.A. nel 2002

Il tedoforo è colui che porta la "teda", fiaccola cerimoniale contenente la fiamma olimpica.

L'ultimo tedoforo[modifica | modifica sorgente]

Nel corso degli anni, è divenuta tradizione far compiere a famosi atleti o ex-atleti, l'ultimo tratto con la fiaccola olimpica. Il primo noto atleta ad accendere il fuoco nello stadio fu nove volte campione olimpico Paavo Nurmi, che entusiasmò il pubblico di casa nel 1952. Altri famosi ultimi tedofori comprendono il calciatore francese Michel Platini (1992), il campione del mondo dei pesi massimi Muhammad Ali (1996) e la quattrocentista aborigena australiana Cathy Freeman (2000).

In altre occasioni, le persone che hanno acceso la fiamma nello stadio non erano famose, ma cionondimeno simboleggiano gli ideali olimpici. Il giapponese Yoshinori Sakai nacque ad Hiroshima il 6 agosto 1945, il giorno in cui la bomba atomica Little Boy distrusse quella città. Egli simboleggiava la rinascita del Giappone dopo la seconda guerra mondiale, quando aprì la XVIII Olimpiade. Alle Olimpiadi di Montréal 1976, due adolescenti, uno proveniente dalla parte francofona della nazione, e uno dalla parte anglofona, simboleggiarono l'unità del Canada.

Di seguito due liste con tutti gli ultimi tedofori della staffetta della fiaccola olimpica.

Giochi estivi[modifica | modifica sorgente]

Giochi invernali[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Per i Giochi olimpici invernali di Torino 2006, i tedofori portatori della fiamma olimpica in Italia sono stati 10 001.
  • Per tradizione l'ultimo tedoforo è tenuto segreto fino all'ultimo momento. La storia delle precedenti edizioni mostra che la scelta può cadere sia su un singolo atleta sia su un gruppo di sportivi (in attività o già ritirati); più rara è la scelta di una personalità non direttamente legata all'agonismo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

giochi olimpici Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici