Irina Rodnina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Irina Rodnina
Irina Rodnina 2018.jpg
Irina Rodnina nel 2018
Nazionalità Unione Sovietica Unione Sovietica
Altezza 152 cm
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio a coppie
Ritirata 1980
Palmarès
Giochi olimpici 3 0 0
Mondiali 10 0 0
Europei 11 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 marzo 2017

Irina Konstantinovna Rodnina (in russo: Ирина Константиновна Роднина?; Mosca, 12 settembre 1949) è un'ex pattinatrice artistica su ghiaccio e politica russa, unica pattinatrice a vincere in coppia 10 titoli mondiali consecutivi e 3 ori olimpici consecutivi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rodnina ha iniziato a gareggiare insieme a Aleksej Ulanov, con il quale ha vinto i suoi primi 4 titoli mondiali e l'oro alle Olimpiadi di Sapporo 1972, e in seguito con Aleksandr Zajcev laureandosi campionessa olimpica a Innsbruck 1976 e a Lake Placid 1980. Dopo quest'ultimo oro olimpico si è ritirata dall'attività sportiva. Nel 1989 è stata introdotta nella World Figure Skating Hall of Fame.[1]

Entrata in politica, dopo le elezioni parlamentari del 2007 è stata eletta nella Duma di Stato con il partito Russia Unita di Vladimir Putin.[2] Nel settembre 2013 ha suscitato polemiche un suo messaggio pubblicato su Twitter, e accusato di razzismo, dove viene riportato un fotomontaggio in cui il presidente statunitense Barack Obama fissa una banana mostrata in primo piano.[3]

Ha avuto l'onore di essere uno dei tedofori alle Olimpiadi di Soči 2014 insieme a Vladislav Tret'jak.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Rodnina con Ulanov nel 1970

Con Zajcev[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Internazionali
Evento 1972–73 1973–74 1974–75 1975-76 1976-77 1977–78 1978-79 1979-80
Giochi olimpici
Campionati mondiali
Campionati europei
Prize of Moscow News
Nazionali
Campionati sovietici

Con Ulanov[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Internazionali
Evento 1967–68 1968–69 1969–70 1970–71 1971–72
Giochi olimpici
Campionati mondiali
Campionati europei
Prize of Moscow News
Nazionali
Campionati sovietici

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine della Bandiera rossa del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera rossa del lavoro
— 1972
Ordine di Lenin - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin
— 1976
Ordine al merito per la Patria III e IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria III e IV Classe
Ordine dell'Amicizia - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia
Medaglia commemorativa per l'850º anniversario di Mosca - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per l'850º anniversario di Mosca

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) World Hall of Fame Members, su worldskatingmuseum.org. URL consultato l'8 marzo 2017.
  2. ^ (EN) Fred Weir, Russia's other Olympic powerhouse – in parliament, in The Christian Science Monitor, 5 agosto 2008. URL consultato l'8 marzo 2017.
  3. ^ (EN) Shaun Walker, Russian MP's Obama with banana picture sparks racism debate, in The Guardian, 16 settembre 2013. URL consultato l'8 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35249233 · ISNI (EN0000 0000 0979 5701 · LCCN (ENn97857619 · GND (DE118601725 · WorldCat Identities (ENn97-857619