Campionati mondiali di slittino 1971

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati mondiali di slittino 1971
Competizione Campionati mondiali di slittino
Sport Luge pictogram.svg Slittino
Edizione XV
Organizzatore FIL
Date 30 - 31 gennaio 1971
Luogo Italia Valdaora
Impianto/i Panorama
Vincitori
Singolo u. Italia Karl Brunner
Singolo d. Germania Ovest Elisabeth Demleitner
Doppio Italia P. Hildgartner / W. Plaikner
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Tot.
Italia Italia 2 1 0 3
bandiera Germania Ovest 1 1 0 2
Austria Austria 0 1 1 2
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Schönau am Königssee 1970 Oberhof 1973 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di slittino 1971, quindicesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Slittino, si tennero il 30 e 31 gennaio 1971 a Valdaora, in Italia, sulla pista Panorama e furono disputate gare in tre differenti specialità: nel singolo uomini ed in quello donne e nel doppio.

Vincitrice del medagliere fu la squadra italiana che conquistò il titolo nel doppio grazie a Paul Hildgartner e Walter Plaikner e nel singolo uomini con Karl Brunner, mentre la nazionale tedesca occidentale ottenne la medaglia d'oro nella prova individuale femminile per merito di Elisabeth Demleitner.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Singolo uomini[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su quattro manches nell'arco di due giorni e presero parte alla competizione 74 atleti in rappresentanza di 15 differenti nazioni; campione uscente era il tedesco occidentale Josef Fendt, non presente a questa edizione dei mondiali, ed il titolo fu conquistato dall'italiano Karl Brunner davanti al tedesco dell'Ovest Leonhard Nagenrauft ed all'austriaco Josef Feistmantl, già altre quattro volte sul podio iridato compreso quello di Schönau am Königssee 1969 in cui ottenne l'oro nella gara del singolo[1].

Durante la prima giornata di gara Brunner riuscì a costruire un discreto margine di vantaggio sui più immediati avversari che gli consentì di vincere il titolo nonostante nella quarta manche avesse ottenuto un tempo piuttosto elevato rispetto ai suoi inseguitori[2].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Karl Brunner Italia Italia 3'10"27
Silver medal icon.svg Leonhard Nagenrauft bandiera Germania Ovest 3'10"37 +0"10
Bronze medal icon.svg Josef Feistmantl Austria Austria 3'10"60 +0"33
4 Emilio Lechner Italia Italia 3'11"07 +0"80
5 Leo Atzwanger Italia Italia 3'11"09 +0"82
6 Sigisfredo Mair Italia Italia 3'11"45 +1"18
7 Manfred Schmid Austria Austria 3'11"90 +1"63
8 Hans Wimmer bandiera Germania Ovest 3'11"93 +1"66
9 Lucjan Kudzia Polonia Polonia 3'11"94 +1"67
10 Walter Plaikner Italia Italia 3'11"85 +1"58

Singolo donne[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su quattro manches nell'arco di due giorni e presero parte alla competizione 29 atlete in rappresentanza di 9 differenti nazioni; campionessa uscente era la polacca Barbara Piecha, che concluse la prova al terzo posto, ed il titolo fu conquistato dalla tedesca occidentale Elisabeth Demleitner, che era giunta terza nella precedente rassegna, davanti all'italiana Erika Lechner, già vincitrice della medaglia d'oro ai Giochi di Grenoble 1968[3].

Nonostante la Lechner fosse partita meglio della Demleitner e si trovasse in vantaggio sulla stessa già dalla prima discesa, alla fine l'italiana dovette arrendersi alla rimonta da parte della tedesca dell'Ovest: prima della quarta ed ultima manche il vantaggio era ormai ridotto ad un solo centesimo di secondo, ma un piccolo errore nella seconda parte della discesa da parte della Lechner e soprattutto una pista resa più lenta dalla temperatura vicina allo zero, e quindi troppo elevata per poter mantenere in perfette condizioni il tracciato che non era refrigerato artificialmente, aveva favorito la vittoria della rappresentante teutonica avvantaggiata da un peso di quasi un terzo maggiore rispetto all'azzurra[2].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Elisabeth Demleitner bandiera Germania Ovest 2'39"29
Silver medal icon.svg Erika Lechner Italia Italia 2'39"41 +0"12
Bronze medal icon.svg Barbara Piecha Polonia Polonia 2'39"98 +0"69
4 Angela Knösel Germania Est Germania Est 2'40"24 +0"95
5 Anna-Maria Müller Germania Est Germania Est 2'40"24 +0"95
6 Halina Kanasz Polonia Polonia 2'40"49 +1"20
7 Teresa Bugajczyk Polonia Polonia 2'40"82 +1"53
8 Christina Schmuck bandiera Germania Ovest 2'41"21 +1"92
9 Ute Rührold Germania Est Germania Est 2'41"36 +2"07
10 Wiesława Martyka Polonia Polonia 2'41"84 +2"55

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

La gara fu disputata su due manches nell'arco di un solo giorno e presero parte alla competizione 46 atleti in rappresentanza di 10 differenti nazioni; campioni uscenti erano gli austriaci Manfred Schmid ed Ewald Walch, che conclusero la prova al secondo posto; il titolo fu conquistato dagli italiani Paul Hildgartner e Walter Plaikner mentre terzi giunsero i tedeschi orientali Horst Hörnlein e Reinhard Bredow, già a podio nelle precedenti due rassegne iridate[1].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Paul Hildgartner
Walter Plaikner
Italia Italia 1'22"29
Silver medal icon.svg Manfred Schmid
Ewald Walch
Austria Austria 1'22"67 +0"38
Bronze medal icon.svg Horst Hörnlein
Reinhard Bredow
Germania Est Germania Est 1'22"74 +0"45
4 Sigisfredo Mair
Ernesto Mair
Italia Italia 1'22"96 +0"67
5 Lucjan Kudzia
Ryszard Gawior
Polonia Polonia 1'23"00 +0"71
6 Tadeusz Radwan
Janusz Krawczyk
Polonia Polonia 1'23"38 +1"09
7 Karl Brunner
Enrico Graber
Italia Italia 1'23"54 +1"25
8 Hans Brandner
Balthasar Schwarm
bandiera Germania Ovest 1'23"65 +1"36
9 Klaus-Michael Bonsack
Michael Köhler
Germania Est Germania Est 1'23"70 +1"41
10 Oswald Haller
Alfons Obojes
Austria Austria 1'23"97 +1"68

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Italia Italia 2 1 0 3
2 bandiera Germania Ovest 1 1 0 2
3 Austria Austria 0 1 1 2
4 Germania Est Germania Est 0 0 1 1
Polonia Polonia 0 0 1 1
Totale 3 3 3 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Luge - 1971 World Championships - Results Men, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 5 gennaio 2015.
  2. ^ a b Nello slittino vince una tedesca troppo leggera la nostra Lechner, Stampa Sera, 1º febbraio 1971, p. 14. URL consultato il 31 dicembre 2014.
  3. ^ (EN) Luge - 1971 World Championships - Results Women, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 5 gennaio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali