Campionati mondiali di slittino 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati mondiali di slittino 2015
Competizione Campionati mondiali di slittino
Sport Luge pictogram.svg Slittino
Edizione XLV
Organizzatore FIL
Date 14 - 15 febbraio 2015
Luogo Lettonia Sigulda
Discipline 4
Impianto/i Pista di Sigulda
Vincitori
Singolo u. Russia Semën Pavličenko
Singolo d. Germania Natalie Geisenberger
Doppio Germania T. Wendl / T. Arlt
Squadre Germania Germania
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Tot.
Germania Germania 3 1 1 5
Russia Russia 1 2 0 3
Austria Austria 0 1 1 2
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Whistler 2013 Schönau am Königssee 2016 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di slittino 2015, quarantacinquesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Slittino, si sono tenuti il 14 e 15 febbraio 2015 a Sigulda, in Lettonia, sulla pista omonima, la stessa sulla quale si svolsero le competizioni iridate nel 2003; sono state disputate gare in quattro differenti specialità: nel singolo uomini, nel singolo donne, nel doppio e nella prova a squadre[1].

Vincitrice del medagliere è stata la nazionale tedesca, capace di conquistare tre titoli e cinque medaglie sulle dodici assegnate in totale: quelle d'oro sono state vinte da Natalie Geisenberger nell'individuale femminile, bissando il titolo ottenuto a Whistler 2013, nel doppio da Tobias Wendl e Tobias Arlt, giunti anche loro al secondo trionfo iridato dopo quello colto a Whistler 2013, e dalla squadra composta dagli stessi Geisenberger, Wendl ed Arlt insieme a Felix Loch nella prova a squadre. La gara nel singolo uomini ha visto la vittoria del rappresentante della squadra russa Semën Pavličenko.

Oltre ai tedeschi Natalie Geisenberger, Tobias Wendl e Tobias Arlt, che hanno conquistato due medaglie d'oro, gli altri atleti che sono riusciti a salire per due volte sul podio in questa rassegna iridata sono stati il connazionale Felix Loch ed i russi Semën Pavličenko e Tat'jana Ivanova.

Anche in questa edizione, come ormai da prassi iniziata nella rassegna di Cesana Torinese 2011, sono stati assegnati i titoli mondiali under 23 premiando gli atleti meglio piazzati nelle tre gare iridate del singolo uomini, del singolo donne e del doppio che non avevano ancora compiuto il ventitreesimo anno di età.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Singolo uomini[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata disputata il 15 febbraio nell'arco di due manches ed hanno preso parte alla competizione 37 atleti in rappresentanza di 17 differenti nazioni; campione uscente era il tedesco Felix Loch, che ha concluso la prova al secondo posto, ed il titolo fu conquistato dal russo Semën Pavličenko, mentre terzo è giunto l'austriaco Wolfgang Kindl[2][3][4].

La speciale classifica riservata agli under 23 ha visto primeggiare il russo Aleksandr Peretjagin sul lettone Riks Kristens Rozītis e l'italiano Dominik Fischnaller[5].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Semën Pavličenko Russia Russia 1'36"288
Silver medal icon.svg Felix Loch Germania Germania 1'36"359 +0"071
Bronze medal icon.svg Wolfgang Kindl Austria Austria 1'36"472 +0"184
4 Aleksandr Peretjagin [6] Russia Russia 1'36"492 +0"204
5 Andi Langenhan Germania Germania 1'36"544 +0"256
6 Christopher Mazdzer Stati Uniti Stati Uniti 1'36"800 +0"512
7 Stepan Fëdorov Russia Russia 1'36"844 +0"556
8 Johannes Ludwig Germania Germania 1'36"920 +0"632
9 Julian von Schleinitz Germania Germania 1'37"051 +0"763
10 Riks Kristens Rozītis [6] Lettonia Lettonia 1'37"124 +0"836

Singolo donne[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata disputata il 14 febbraio nell'arco di due manches ed hanno preso parte alla competizione 40 atlete in rappresentanza di 16 differenti nazioni; campionessa uscente era la tedesca Natalie Geisenberger, che è riuscita a bissare il titolo ottenuto nella precedente edizione, davanti alla russa Tat'jana Ivanova, che era stata seconda anche ad Altenberg 2012, ed all'altra tedesca Tatjana Hüfner, già campionessa mondiale ad Igls 2007, ad Oberhof 2008, a Cesana Torinese 2011 e ad Altenberg 2012 ed oro olimpico a Vancouver 2010[7][8][9].

La speciale classifica riservata agli under 23 ha visto primeggiare la russa Ekaterina Katnikova sulla statunitense Summer Britcher e l'altra russa Ekaterina Baturina[10].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Natalie Geisenberger Germania Germania 1'24"142
Silver medal icon.svg Tat'jana Ivanova Russia Russia 1'24"458 +0"316
Bronze medal icon.svg Tatjana Hüfner Germania Germania 1'24"463 +0"321
4 Erin Hamlin Stati Uniti Stati Uniti 1'24"509 +0"367
5 Alex Gough Canada Canada 1'24"616 +0"474
6 Dajana Eitberger Germania Germania 1'24"653 +0"511
7 Anke Wischnewski Germania Germania 1'24"723 +0"581
8 Ekaterina Katnikova [6] Russia Russia 1'24"729 +0"587
9 Summer Britcher [6] Stati Uniti Stati Uniti 1'24"760 +0"618
10 Natal'ja Choreva Russia Russia 1'24"802 +0"660

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata disputata il 14 febbraio nell'arco di due manches ed hanno preso parte alla competizione 46 atleti in rappresentanza di 13 differenti nazioni; campioni uscenti erano i tedeschi Tobias Wendl e Tobias Arlt, che sono riusciti a bissare il titolo ottenuto nella precedente edizione, davanti agli austriaci Peter Penz e Georg Fischler, già medaglie di bronzo ad Altenberg 2012 ed agli italiani Christian Oberstolz e Patrick Gruber, che furono secondi a Cesana Torinese 2011[11][3][12].

La speciale classifica riservata agli under 23 ha visto primeggiare i russi Andrej Bogdanov ed Andrej Medvedev sugli italiani Florian Gruber e Simon Kainzwaldner ed i coreani Park Jin-yong e Cho Jung-myung[13].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Tobias Wendl
Tobias Arlt
Germania Germania 1'23"900
Silver medal icon.svg Peter Penz
Georg Fischler
Austria Austria 1'24"036 +0"136
Bronze medal icon.svg Christian Oberstolz
Patrick Gruber
Italia Italia 1'24"157 +0"257
4 Toni Eggert
Sascha Benecken
Germania Germania 1'24"269 +0"369
5 Ludwig Rieder
Patrick Rastner
Italia Italia 1'24"318 +0"418
6 Andris Šics
Juris Šics
Lettonia Lettonia 1'24"349 +0"449
7 Andrej Bogdanov
Andrej Medvedev [6]
Russia Russia 1'24"415 +0"515
8 Vladislav Južakov
Vladimir Prochorov
Russia Russia 1'24"596 +0"696
9 Matthew Mortensen
Jayson Terdiman
Stati Uniti Stati Uniti 1'24"612 +0"712
10 Oskars Gudramovičs
Pēteris Kalniņš
Lettonia Lettonia 1'24"639 +0"739

Gara a squadre[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata disputata il 15 febbraio ed ogni squadra nazionale ha preso parte alla competizione con una sola formazione; nello specifico la prova ha visto la partenza di una "staffetta" composta da un singolarista uomo ed uno donna, nonché da un doppio per ognuna delle 12 formazioni in gara, che sono scese lungo il tracciato consecutivamente senza interruzione dei tempi tra un atleta e l'altro; il tempo totale così ottenuto ha laureato campione la nazionale tedesca di Felix Loch, Natalie Geisenberger, Tobias Wendl e Tobias Arlt davanti alla squadra russa formata da Semën Pavličenko, Tat'jana Ivanova, Andrej Bogdanov ed Andrej Medvedev ed a quella canadese composta da Samuel Edney, Alex Gough, Tristan Walker e Justin Snith[14][15][16].

Pos. Squadra Atleti Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Germania Germania Felix Loch
Natalie Geisenberger
Tobias Wendl / Tobias Arlt
2'13"152
Silver medal icon.svg Russia Russia Semën Pavličenko
Tat'jana Ivanova
Andrej Bogdanov / Andrej Medvedev
2'13"234 +0"082
Bronze medal icon.svg Canada Canada Samuel Edney
Alex Gough
Tristan Walker / Justin Snith
2'14"129 +0"977
4 Italia Italia Dominik Fischnaller
Andrea Vötter
Christian Oberstolz / Patrick Gruber
2'14"304 +1"152
5 Stati Uniti Stati Uniti Christopher Mazdzer
Erin Hamlin
Matthew Mortensen / Jayson Terdiman
2'14"542 +1"390
6 Austria Austria Wolfgang Kindl
Miriam Kastlunger
Peter Penz / Georg Fischler
2'14"633 +1"481
7 Lettonia Lettonia Inārs Kivlenieks
Elīza Tīruma
Andris Šics / Juris Šics
2'14"790 +1"638
8 Slovacchia Slovacchia Jozef Ninis
Viera Gbúrová
Jacub Simonak / Patrik Tomasko
2'16"163 +3"011
9 Polonia Polonia Maciej Kurowski
Natalia Wojtusciszyn
Arthur Gedzius / Jakub Kowalewski
2'16"481 +3"329
10 Ucraina Ucraina Andrij Mandzij
Olena Stec'kiv
Oleksandr Obolončyk / Roman Zacharkiv
2'17"492 +4"340

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Germania Germania 3 1 1 5
2 Russia Russia 1 2 0 3
3 Austria Austria 0 1 1 2
4 Canada Canada 0 0 1 1
Italia Italia 0 0 1 1
Totale 4 4 4 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DEENLV) Booklet 45 FIL World Championships, su kamanas.lv, Latvijas Kamaniņu Sporta Federācija. URL consultato il 12 febbraio 2015 (archiviato il 12 febbraio 2015).
  2. ^ (EN) Official Result Men (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 15 febbraio 2015).
  3. ^ a b (EN) Luge - 2015 World Championships - Results Men, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  4. ^ (EN) Semen Pavlichenko upstages Felix Loch in men’s singles, su fil-luge.org (FIL), 15 febbraio 2015. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  5. ^ (EN) Official Result Men Under 23 (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 15 febbraio 2015).
  6. ^ a b c d e in lizza anche nella classifica riservata agli under 23.
  7. ^ (EN) Official Result Women (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 14 febbraio 2015).
  8. ^ (EN) Luge - 2015 World Championships - Results Women, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  9. ^ (EN) Natalie Geisenberger defends title in women’s singles, su fil-luge.org (FIL), 14 febbraio 2015. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  10. ^ (EN) Official Result Women Under 23 (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 14 febbraio 2015).
  11. ^ (EN) Official Result Double (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 14 febbraio 2015 (archiviato il 14 febbraio 2015).
  12. ^ (EN) Wendl-Arlt defend world championship title, su fil-luge.org (FIL), 14 febbraio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  13. ^ (EN) Official Result Double Under 23 (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 14 febbraio 2015).
  14. ^ (EN) Official Team Result (PDF), su fil-luge.org, FIL. URL consultato il 15 febbraio 2015 (archiviato il 15 febbraio 2015).
  15. ^ (EN) Luge - 2015 World Championships - Results Mixed, su the-sports.org, Info Média Conseil Inc. URL consultato il 15 febbraio 2015.
  16. ^ (EN) Germany defends World Championship title, su fil-luge.org (FIL), 15 febbraio 2015. URL consultato il 15 febbraio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali