Joe Patti's experimental group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joe Patti's experimental group
ArtistaFranco Battiato, Pinaxa
Tipo albumStudio
Pubblicazione16 settembre 2014
Durata37:65
Dischi1
Tracce11
GenereMusica elettronica
Musica psichedelica
EtichettaUniversal Records
Franco Battiato - cronologia
Album precedente
(2012)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock 6,5

Joe Patti's experimental group è il trentesimo ed ultimo album in studio del musicista Franco Battiato, pubblicato il 16 settembre 2014 dalla Universal Records. L'opera si propone di tornare a sound puramente elettronici e "sperimentali" e nel farlo, il compositore catanese viene accompagnato da Pino Pischetola, in arte Pinaxa, al lavoro con lui dal 2012, anno di uscita dell'album Apriti sesamo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album si stacca dalla preponderante produzione dei trent'anni di pop precedenti per avvicinarsi all'elettronica, genere che lo caratterizzava negli anni settanta. La distanza presa viene spiegata da Battiato un mese prima della sua uscita:

«Per me l'unica cosa che conta nella vita è la parte esistenziale, quella che ti mette alla prova: non mi interessano le conferme, essere rassicurante per il pubblico, dargli quello che vuole. Se fai questo tradisci il tuo ruolo che è quello di fare ciò che interessa a te, non quello che interessa a loro.[1]»

Vari pezzi dell'album rimandano a produzioni precedenti: l'inizio di Come un branco di lupi è ripreso da In trance, mentre il testo è quello di Inneres auge; Leoncavallo è composta da parti di concerti live tenuti da Battiato, tra cui gli inediti Novena e il concerto tenuto presso il Centro Sociale Leoncavallo di Milano[1], e il testo è in parte ripreso dal brano "New Frontiers", sesta traccia dell'album "L'arca di Noè"; musiche e testi di L'isola Elefante sono riprese in parte da Shackleton; buona parte di The implicate order è ripresa da Öde, ghost track di Ferro battuto; Le voci si faranno presenze è ripresa da Ghost track, che è appunto una ghost track, contenuta nell'album Fleurs.

Battiato stesso ha però affermato di aver soprattutto ripreso cose registrate tra il 1970 e il 1972, completandole.[2] L'album è stato anticipato dalla traccia Proprietà proibita, remix della traccia Propriedad prohibida dall'album Clic del 1974. Ne è stato fatto anche un video ufficiale di presentazione, diretto da Leandro Manuel Emede.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Leoncavallo – 5:41
  2. Le voci si faranno presenze – 2:11
  3. Klavier – 2:10
  4. Omaggio a Giordano Bruno – 2:34
  5. Come un branco di lupi – 6:20
  6. The implicate order – 4:59
  7. Nel Cosmo – 0:55
  8. CERN – 4:50
  9. Nuba – 1:24
  10. L'isola Elefante – 4:53
  11. Proprietà proibita – 4:08

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Classifica Massima
posizione
Italia FIMI-GFK 5

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica