Jacob Tremblay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Jacob Tremblay al Toronto International Film Festival del 2015.

Jacob Tremblay (Vancouver, 5 ottobre 2006) è un attore canadese.

Nel 2015 all'età di otto anni stupisce critica e pubblico interpretando Jack Newsome nel film drammatico Room, con il quale si aggiudica un Critics' Choice Award al miglior giovane interprete e ottiene una candidatura agli Screen Actors Guild Award come miglior attore non protagonista cinematografico.

Successivamente ha recitato nel film drammatico Wonder (2017), che gli è valso un'ulteriore candidatura al Critics Choice Awards. Ha inoltre doppiato il protagonista del film d'animazione Pixar Animation Studios Luca (2021).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tremblay è nato a Vancouver ed è cresciuto nella vicina città di Langley.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 Tremblay ha fatto il suo debutto cinematografico interpretando uno dei ruoli principali nel film live action I Puffi 2, al fianco di Neil Patrick Harris, che interpretava suo padre. Nello stesso anno, inoltre, ha recitato piccole parti nelle serie televisive Motive e Professor Young.[1][2][3]

Nel 2015 è stato il co-protagonista, al fianco di Brie Larson, del dramma Room, film vincitore del People's Choice Award al Toronto International Film Festival e candidato a quattro Premi Oscar nel 2016. Room è l'adattamento cinematografico del romanzo Stanza, letto, armadio, specchio della scrittrice Emma Donoghue.[1][4][5] La sua interpretazione è stata molto elogiata dalla critica, tanto da fargli conquistare numerose candidature per importanti premi cinematografici a soli 9 anni. Tra i più importanti, Tremblay è stato nominato come miglior attore non protagonista agli Screen Actors Guild Awards 2016,[6] ha vinto il premio come miglior rivelazione ai National Board of Review Awards 2015,[7] quello come miglior giovane interprete agli 21ª edizione dei Critics' Choice Awards[8] e il Breakthrough Performance Award ai Satellite Awards 2016.[9]

Nel febbraio 2016 è stato uno degli ospiti dell'88ª edizione della Notte degli Oscar, annunciando, insieme ad Abraham Attah, il vincitore dell'Oscar al miglior cortometraggio.[10] Dopo essere apparso nella parodia Funny or Die presenta: L'arte di fare affari di Donald Trump - Il film, film per la televisione con protagonista Johnny Depp, nel 2016 è stato il protagonista dell'horror Somnia.[11] L'anno dopo recita in Wonder, film diretto da Stephen Chbosky, interpretando il ruolo del protagonista August "Auggie" Pullman, un ragazzino affetto dalla sindrome di Treacher Collins. Nel 2018 interpreta Rory McKenna, il figlio del protagonista nel film The Predator, diretto da Shane Black.

Nel 2021 presta la voce al protagonista Luca Paguro nel film d'animazione di grande successo di Disney Pixar Luca e nel 2022 presta la voce al piccolo protagonista del film d'animazione Il drago di mio padre.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre Jason Tremblay è un detective della polizia, sua madre Cristina Candia Tremblay una casalinga. Secondo di due figli, ha una sorella attrice.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Magic Ferret, regia di Alison Parker (2013)
  • Take Flight - The New York Times, regia di Daniel Askill (2014)
  • Gord's Brother, regia di Jeremy Lutter (2015)
  • NKPC: New Kid Placement Committee, regia di Carly Stone (2018)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • American Dad! - serie TV, 2 episodi (2015-2017)
  • I Griffin (Family Guy) - serie TV, episodio 15x10 (2017)
  • Pete il gatto (Pete the Cat) - serie TV, 41 episodi (2017-2022)
  • Animals - serie TV, 1 episodio (2018)
  • Pete the Cat: A Very Groovy Christmas, regia di Van Partible e Bernie Petterson - film TV (2020)
  • Noi siamo qui: dritte per vivere sul pianeta terra (Here We Are: Notes for Living on Planet Earth), regia di Philip Hunt - cortometraggio (2020)
  • Luca, regia di Enrico Casarosa (2021)
  • Ciao Alberto, regia di McKenna Harris - cortometraggio (2021)
  • Harley Quinn - serie TV, 3 episodi (2019-2022)
  • Il drago di mio padre (My Father's Dragon), regia di Nora Twomey (2022)
  • La sirenetta (The Little Mermaid), regia di Rob Marshall (2023)
  • Orion e il Buio (Orion and the Dark), regia di Sean Charmatz (2024)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Jacob Tremblay è stato doppiato da:

  • Luca Tesei in Room, Shut In, Il libro di Henry
  • Gabriele Meoni in Wonder, Good Boys - Quei cattivi ragazzi
  • Emanuele Suarez in I Puffi 2
  • Giulio Bartolomei in Somnia
  • Lorenzo Virgili in The Predator
  • Alessandro Carloni in La mia vita con John F. Donovan
  • Valeriano Corini in Doctor Sleep

Da doppiatore è sostituito da:

  • Ciro Clarizio in La sirenetta, Orion e il Buio
  • Alberto Vannini in Luca
  • Gabriele Piancatelli in Il drago di mio padre

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Bustle, su bustle.com. URL consultato il 23 novembre 2015.
  2. ^ (EN) Motive RECAP 8/1/13: Episode 8 “Undertow” | Celeb Dirty Laundry, su celebdirtylaundry.com. URL consultato il 23 novembre 2015.
  3. ^ (EN) Mr. Young: Season 3, Episode 27 Mr. Finale Part 1 (28 Nov. 2013), su imdb.com. URL consultato il 23 novembre.
  4. ^ Toronto 2015, i vincitori - trionfa Room di Lenny Abrahamson, su Cineblog.it. URL consultato il 23 novembre 2015.
  5. ^ Room: trailer italiano e featurette per il film di Lenny Abrahamson, su Cineblog.it. URL consultato il 23 novembre 2015.
  6. ^ (EN) Screen Actors Guild Awards 2016: Complete list of nominees, su latimes.com. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  7. ^ National Board of Review Awards 2015, i vincitori: trionfano Mad Max e The Martian, su Cineblog.it. URL consultato il 2 dicembre 2015.
  8. ^ Critics Choice Awards 2016: tutti i vincitori - Cinefilos.it, su Cinefilos.it. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  9. ^ (EN) Satellite Awards: 'Spotlight' Collects Four Prizes, Including Best Picture, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 1º marzo 2016.
  10. ^ (EN) 2016 Oscars: Jacob Tremblay, Abraham Attah Name 'Stutterer' as Best Live-Action Short, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 1º marzo 2016.
  11. ^ (ES) El Pais S.A., Jacob Tremblay, el nuevo niño mimado de Hollywood [collegamento interrotto], su elpais.com.co. URL consultato il 7 giugno 2016.
  12. ^ (EN) Jacob Tremblay biography and filmography | Jacob Tremblay movies, su Tribute.ca. URL consultato il 23 novembre 2015.
  13. ^ (EN) Ryan Adams, Austin Film Critics Association Nominations, su Awards Daily. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  14. ^ (EN) Mad Max: Fury Road Tops Austin Film Critics Association Awards, su austinchronicle.com. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  15. ^ (EN) Chicago Film Critics: 2015 Winners Announced, su editorial.rottentomatoes.com. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  16. ^ (EN) The 2015 Detroit Film Critics Society Awards Nominations, su CinemaNerdz.com. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  17. ^ (EN) Ryan Adams, Florida Film Critics Circle nominations, su Awards Daily. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  18. ^ (EN) 2015 winners from the Indiana Film Journalists Association, su NUVO. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  19. ^ (EN) Ryan Adams, Spotlight sweeps Las Vegas Film Critics Awards, su Awards Daily. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  20. ^ (EN) The Nevada Film Critics Society has released their winners, su awardswatch.com. URL consultato il 21 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2016).
  21. ^ (EN) Phoenix Film Critics Society 2015 Awards Nominations | Flickreel, su Flickreel. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  22. ^ (EN) 2015 SAN DIEGO FILM CRITICS SOCIETY AWARDS, su allthehitssofar.com. URL consultato il 21 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2016).
  23. ^ (EN) Variety Staff, 'Spotlight' Named Best Film by Washington, D.C. Area Film Critics Association, su Variety. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  24. ^ (EN) 'Suffragette,' 'Room,' 'Danish Girl' honored by Women Film Critics Circle, su UPI. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  25. ^ (EN) Ryan Adams, Central Ohio Film Critics nominations, su Awards Daily. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  26. ^ (EN) Gay and Lesbian Entertainment Critics Association announce nominees for The Dorian Awards, su greginhollywood.com. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  27. ^ (EN) Georgia Film Critics Association: 2015 Awards, su georgiafilmcritics.org. URL consultato il 21 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2019).
  28. ^ (EN) Alyssa Sage, Stars of 'Black Mass,' 'Love & Mercy,' 'Room' to be Honored at Santa Barbara Film Festival, su Variety. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  29. ^ (EN) 'The Revenant' Leads Vancouver Film Critics Circle Nominations, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  30. ^ (EN) Room, Schitt's Creek, Orphan Black lead Canadian Screen Award contenders, su cbc.ca. URL consultato il 1º marzo 2016.
  31. ^ (EN) Star Wars: The Force Awakens and Mad Max: Fury Road lead Empire Awards nominations, su RadioTimes. URL consultato il 5 marzo 2016.
  32. ^ (EN) Article: The Renowned And Prestigious Young Artist Awards Announces This Year’s Nominees! Find Out Who Is Nominated Here!, su alexisjoyvipaccess, 30 gennaio 2016. URL consultato il 7 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN290145858245823022857 · ISNI (EN0000 0004 5593 5858 · LCCN (ENno2016028825 · GND (DE1109066309 · J9U (ENHE987007966571205171 · CONOR.SI (SL279179107 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016028825