Italdesign Giugiaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italdesign Giugiaro
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per Azioni
Fondazione 1968 a Torino
Fondata da Giorgetto Giugiaro
Aldo Mantovani
Sede principale Moncalieri
Gruppo Lamborghini
Persone chiave Rupert Stadler (Presidente)
Settore Automobilistico
Prodotti automotive, industrial design, transportation design
Fatturato 193 milioni di (2015)
Dipendenti 993
Sito web

La Italdesign Giugiaro è un'azienda italiana fondata a Torino il 13 febbraio 1968 da Giorgetto Giugiaro e Aldo Mantovani sotto il nome originario di SIRP Società Italiana Realizzazione Prototipi S.p.A.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

BMW M1, una delle prime realizzazioni della Italdesign di Giugiaro

L'azienda nasce come centro di servizi per il mondo dell'automotive; sin dalla fondazione la Italdesign stringe dei rapporti di partnership con le principali case automobilistiche come Alfa Romeo, FIAT, Hyundai, Mitsubishi. La società nasce per il progetto Alfasud, tant'è che lo studio di progettazione di tale vettura inizia proprio nel 1968. Subito dopo inizia la collaborazione con la casa automobilistica tedesca Volkswagen per la realizzazione di tre vetture ormai storiche per la casa di Wolfsburg: la Volkswagen Passat, la Volkswagen Scirocco e la Volkswagen Golf. Durante questi anni la Italdesign Giugiaro è tra le principali aziende impegnate nella realizzazione di studi stilistici e soluzioni ingegneristiche nel campo automobilistico, anche grazie alla dotazione dei suoi centri di alcuni dei più sofisticati software disponibili (CAD, CAS[non chiaro], CAE e CAM).

Dal 1981 è operativa, all'interno del Gruppo, la sezione Giugiaro Design: una divisione dedicata al design industriale e dei trasporti. Nel 2003 viene fondata la Giugiaro Architettura, che opera nell'ambito della progettazione architettonica civile e industriale, architettura di interni, design interni degli yacht, allestimenti fieristici, arredo urbano e pianificazione urbanistica e paesaggistica.

Italdesign Giugiaro GEA Concept del 2015, ultima vettura realizzata sotto la direzione di Giorgietto

Il 25 maggio 2010, la Volkswagen AG ha acquisito il 90,1% del capitale della Italdesign Giugiaro, introducendo l'azienda nel gruppo tedesco, e ponendola sotto il controllo della holding Lamborghini, sussidiaria italiana di Audi. La famiglia Giugiaro è rimasta in possesso del restante 9,9% del pacchetto azionario dell'azienda[1][2] sino al 2 luglio 2015, quando è stata ceduta anche la rimanente quota, e Giorgetto si è contestualmente dimesso da tutte le cariche che ancora ricopriva, ringraziando l'amico Ferdinand Piëch che poco prima aveva pure lasciato le sue cariche in VW.

Progetti di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

Concept car[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Volkswagen rileva l'Italdesign di Giugiaro, AlVolante.it, 25 maggio 2010. URL consultato il 2 marzo 2011.
  2. ^ Volkswagen AG: ufficiale l'acquisto di Italdesign, AutoBlog.it, 25 maggio 2010. URL consultato il 2 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]