Il dono di Natale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il dono di Natale
Commedia in un atto unico
Autore Eduardo De Filippo
Lingue originali Italiano
Napoletano
Genere Teatro napoletano
Fonti letterarie The gift of the Magi, novella di O. Henry (pseudonimo di William Sydney Porter)
Composto nel 1932
Pubblicato nel Inedito
Prima assoluta 4 febbraio 1934
Teatro Sannazzaro di Napoli

Il dono di Natale è una commedia in un atto unico di Eduardo De Filippo scritta nel 1932. È basata sulla novella The gift of the Magi di O. Henry (pseudonimo di William Sydney Porter).

Venne inscenata la prima volta al Teatro Sannazzaro di Napoli il 4 febbraio 1934 dalla compagnia teatrale "Teatro umoristico i De Filippo" e non è mai stata pubblicata.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Attilio ed Emilia sono due neo sposini che si amano alla follia nonostante l'estrema povertà nella quale versano. Alla loro relazione fa da contraltare quella di Domenico e Sofia, proprietari della loro casa, che vivono litigando continuamente. Come terzo personaggio estraneo all'opera originale, oltre i due anziani coniugi, vi è il barone Cerenza che fa il filo alla giovane Emilia, ma viene da lei respinto bruscamente in una serie di comiche situazioni capitanate da Domenico.

Arriva Natale e i due giovani non hanno di che comperare regali l'un per l'altra. Emilia decide di tagliarsi i capelli per comprare ad Attilio una catena per la sua cipolla mentre il marito vende proprio l'orologio per comprarle dei pettinini, ormai inutili.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fiorenza Di Franco, Le commedie di Eduardo, Laterza, Bari 1984
Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro