Ogni anno punto e da capo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ogni anno punto e da capo
Commedia in un atto unico
Autore Eduardo De Filippo
Titolo originale Ogni anno punto e da capo
Lingua originale Italiano
Genere Teatro napoletano
Composto nel 1931
Prima assoluta 1931
Teatro Nuovo di Napoli
Personaggi
  • Cliente
  • Filomena, la sorella
  • Rafele, barbiere
  • Giorgetta, manicure
  • Poeta

Ogni anno punto e da capo è una commedia in un atto unico scritta da Eduardo De Filippo nel 1931.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Questo atto unico fu scritto da Eduardo a Piedigrotta con un adattamento dello pseudonimo Tricot in occasione di una serata dedicata alla canzone al Teatro Reale.

La prima rappresentazione si ebbe nel 1931 al Teatro Nuovo, all'interno dello spettacolo di rivista Cento di questi giorni per una serata in onore del fratello dell'autore Peppino.

Nel 1932 la commedia fu inserita nel repertorio della compagnia Teatro Umoristico I De Filippo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella bottega del barbiere Rafele entra un cliente, in assenza del titolare; parlando con la sorella di lui, Filomena, viene sapere che il barbiere si diletta a scrivere canzoni nel periodo vicino alla celebre festa di Piedigrotta. Il garzone, a sua volta, mentre gli sta facendo la barba, si vanta di essere un bravo suonatore di mandolino e la manicure, Giorgetta narra delle sue aspirazioni di cantante subito seguita da un giovane poeta. Tutti si mettono dunque a discettare di musica e poesia ignorando il cliente che attende invano di essere servito e zittendolo quando egli si infurierà.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]