Un weekend da bamboccioni 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Grown Ups 2)
Un weekend da bamboccioni 2
Grown Ups 2.PNG
David Spade, Adam Sandler, Chris Rock e Kevin James in una scena del film.
Titolo originale Grown Ups 2
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2013
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere commedia
Regia Dennis Dugan
Soggetto Adam Sandler(personaggi), Fred Wolf (personaggi)
Sceneggiatura Adam Sandler, Fred Wolf, Tim Herlihy
Produttore Adam Sandler, Jack Giarraputo
Casa di produzione Columbia Pictures, Happy Madison Productions, Sony Pictures Entertainment
Fotografia Theo van de Sande
Montaggio Tom Costain
Effetti speciali Lindsay Boffoli, Christopher Walsh
Musiche Rupert Gregson-Williams
Scenografia Aaron Osborne
Costumi Ellen Lutter
Trucco Carla Antonino, Lee Grimes
Sfondi Jennifer M. Gentile
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un weekend da bamboccioni 2 (Grown Ups 2) è un film commedia del 2013 diretto da Dennis Dugan, con protagonista Adam Sandler, qui anche sceneggiatore e produttore del film.

La pellicola è il sequel del film del 2010 Un weekend da bamboccioni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lenny Feder ha lasciato Hollywood ed è tornato nella tranquilla cittadina dove è cresciuto. Qui, ritrova i suoi vecchi amici ognuno con i suoi problemi: Eric ha una moglie troppo concessiva con i suoi figli e non riesce a staccarsi dalla madre, Marcus ha scoperto che ha un figlio grande e forte che lo vuole picchiare per non esserci mai stato, poi c'è Kurt che ha la figlia che esce con il figlio del suo acerrimo nemico ed infine c'è Lenny che ha la moglie Roxanne che vuole un altro figlio. I fatti si svolgono l'ultimo giorno di scuola dove ognuno ha la sua storia: i figli dei protagonisti si divertono a scuola, Lenny e gli altri invece tornano a un vecchio lago dove si divertivano, ma scoprono che dei teenager lo rivendicano e li obbligano ad andarsene, così loro per vendetta gli sporcano l'Università. Infine ci sono le mogli dei protagonisti che vanno a fare yoga in palestra: qui un bidello pervertito si finge l'istruttore conducendo le donne in atti sessuali simulati (muovere il seno e piegarsi all'indietro mostrando il sedere), in questo contesto le mogli dei quattro ragazzi sono le protagoniste dato che sono in prima fila davanti al bidello, più tra tutte però Roxanne è la vera protagonista data l'abbondante scollatura che attira il bidello. Infine il film finisce in una festa piena di sorprese accompagnate da un vero e proprio scontro tra generazioni.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono state effettuate nello stato del Massachusetts (Stati Uniti d'America), tra le città di Boston, Lowell, Tyngsboro, Marblehead, Lynn, Swampscott, Saugus e Capo Cod[1].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Per l'attore Adam Sandler è il primo sequel della carriera[2].
  • Oliver Cooper aveva ricevuto la proposta per partecipare al film nel ruolo di uno dei Frat Boys, ma dovette rinunciare per problemi di conflitto con altri film in programmazione[3].
  • L'attore Rob Schneider, che appare nel primo film, non è presente in questo sequel per conflitti di riprese di altri film[4]. Il suo personaggio oltretutto, pur essendo fra i protagonisti nel prequel, non viene neanche menzionato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 2 aprile 2013[5].

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 12 luglio 2013[6].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Location film, Imdb Official Site. URL consultato il 03-04-2013.
  2. ^ (EN) Sandler, Imdb Official Site. URL consultato il 03-04-2013.
  3. ^ (EN) Oliver Cooper, Imdb Official Site. URL consultato il 03-04-2013.
  4. ^ (EN) Rob Schneider, Imdb Official Site. URL consultato il 03-04-2013.
  5. ^ (EN) Trailer film, hd-trailers.net. URL consultato il 03-04-2013.
  6. ^ (EN) Release film, Imdb Official Site. URL consultato il 03-04-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema