Jack e Jill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jack e Jill
Jack & Jill.jpg
Jack e Jill (Adam Sandler) in una scena del film
Titolo originaleJack and Jill
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2011
Durata93 minuti
Rapporto1,85:1
Generecommedia
RegiaDennis Dugan
SceneggiaturaBen Zook
Steve Koren
Robert Smigel
ProduttoreTodd Garner
Adam Sandler
Jack Giarraputo
Casa di produzioneColumbia Pictures
MusicheRupert Gregson-Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Jack e Jill (Jack and Jill) è un film del 2011 diretto da Dennis Dugan, con Adam Sandler, Katie Holmes e Al Pacino.

Il film è stato stroncato dalla critica, venendo considerato uno dei peggiori film mai realizzati.[1][2][3][4] È noto per essere stato il film più premiato ai Razzie Awards nella storia del cinema, vincendo in tutte e dieci le categorie, tra cui per il peggior film, peggior attore protagonista e peggior attrice protagonista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jack Sadelstein è un dirigente pubblicitario di successo che vive a Los Angeles con la moglie Erin e due figli piccoli. Conduce una vita tranquilla, ma questa viene sconvolta ogni anno alla festa del ringraziamento dalla visita della sorella gemella Jill che vive nel Bronx. Sin da piccoli la personalità invadente e estremamente bisognosa di attenzioni di Jill fa esasperare Jack, portando scompiglio nella sua vita. Finché si tratta di convivere per pochi giorni i due riescono a sopravvivere, ma quando la convivenza si prolunga per un mese il rapporto diventa insostenibile.

Jack per lavoro deve convincere Al Pacino a recitare in un suo spot pubblicitario e sapendo di trovarlo ad una partita di basket, lo raggiunge per incontrarlo e porta con sé anche la sorella. Al ha un colpo di fulmine per Jill e dice a Jack che se lui la convincerà a fidanzarsi con lui, farà lo spot. In crociera, a Capodanno, Jack non riuscendo a convincere la sorella si traveste da Jill e incontra Al Pacino.

Lui si complimenta molto con Jill/Jack dicendole che a suo parere il fratello non la comprende. Jack si rende conto di quanto la sorella debba sentirsi sola e di averla sempre maltrattata e trascurata. Così torna sulla nave per chiederle perdono ma lei è tornata nel Bronx a passare il capodanno. Jack e la sua famiglia la raggiungono insieme al giardiniere che nel frattempo ha sviluppato un amore per Jill.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

L'uscita nelle sale americane è avvenuta l'11 novembre 2011,[5] mentre in Italia è stato distribuito dal 17 febbraio 2012.[6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Con un budget di 79 milioni di dollari, la pellicola ne ha incassati 74 in America e 149 in tutto il mondo, rivelandosi un buon successo commerciale.[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il successo economico, il film è stato stroncato dalla critica, venendo considerato uno dei peggiori film mai realizzati.[8][9][10][11]

Il sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes riporta che solo il 3% delle 112 recensioni professionali ha dato un giudizio positivo sul film, con un voto medio di 2,59 su 10. Il commento del sito recita: "Anche se presenta una performance inspiegabilmente impegnata di Al Pacino, Jack & Jill è impossibile da consigliare su qualsiasi livello".[12] Su Metacritic, il film detiene un punteggio di 23 su 100, basato sul parere di 26 critici.[13]

Jason Buchanan di AllMovie ha dato al film il suo punteggio più basso e lo ha descritto come "aggressivamente poco divertente". Su The Daily Beast, Ramin Setoodeh ha dichiarato: "Questo è senza dubbio il peggior film che Adam Sandler abbia mai realizzato. Infatti, potrebbe essere il peggior film mai realizzato". Il critico Peter Travers, di Rolling Stone, ha detto: "Al Pacino ha detto qualcosa di eccezionale. Dopo essersi guardato nello spot, ha detto: "Brucialo! Nessuno deve mai vederlo!" Questa è la mia recensione di Jack e Jill".[14]

Le riviste Time, TV Guide e The A.V. Club lo classificarono al primo posto nella classifica dei peggiori film dell'anno.[15][16][17]

È stato anche il primo film a vincere in ogni categoria ai Razzie Awards 2011.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema