Regis Philbin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Regis Philbin al Tribeca Film Festival 2009

Regis Francis Xavier Philbin Boscia (New York, 25 agosto 1931Greenwich, 24 luglio 2020) è stato un conduttore televisivo statunitense.

Dopo essersi laureato all'Università di Notre Dame, prestò servizio nella Marina e iniziò la sua carriera in tv al The Tonight Show negli anni '50. Philbin guadagnò la sua prima ribalta nel 1967 come spalla di Joey Bishop al The Joey Bishop Show.

Soprannominato "l'uomo più duro nel mondo dello spettacolo" [1], Philbin detiene ancora oggi il Guinness World Record per il maggior numero di ore sulla televisione americana [2].

Fu conduttore del talk show nazionale Live! with Regis and Kathie Lee a partire dal 1988, che divenne Live! with Regis and Kelly a partire dal 2001 al 2011 [3].

Philbin condusse anche Who Wants to Be a Millionaire, Million Dollar Password, e la prima stagione di America's Got Talent [4].

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Philbin nacque il 25 agosto 1931 nel Bronx, a New York City. Suo padre, Francis Philbin, un marine degli Stati Uniti che prestava servizio nel Pacifico, era di origini irlandesi. Sua madre, Filomena Boscia, proveniva dall’Italia da una famiglia immigrata arbëreshe (comunità d’etnia albanese d’Italia), discendente da Greci (AV), in Campania. Vivevano nella sezione Van Nest del Bronx. Philbin ebbe un'educazione cattolica. Presumibilmente fu chiamato "Regis" perché suo padre voleva che frequentasse la prestigiosa Regis High School. Si credeva da tempo che Philbin fosse figlio unico, ma nella trasmissione del 1º febbraio 2007 di Live with Regis e Kelly, Philbin annunciò di avere un fratello, Frank M. Philbin, deceduto per un linfoma diversi giorni prima. Philbin disse che suo fratello, 20 anni più giovane di lui, aveva chiesto di non essere menzionato in televisione o sulla stampa, se non appunto a tumulazione avvenuta.

Philbin frequentò la scuola di grammatica della Madonna del Solace nel Bronx, e si diplomò presso la Cardinal Hayes High School nel Bronx nel 1949 prima di frequentare l'Università di Notre Dame, in cui si sarebbe poi laureato nel 1953 con una laurea in sociologia. In seguito prestò servizio nella Marina degli Stati Uniti come addetto alle forniture, poi svolse alcuni lavori dietro le quinte in televisione e radio.

Sua primissima esperienza nel mondo dello spettacolo fu quella al The Tonight Show nel 1955. Più tardi scrisse per il talk show di Los Angeles Tom Duggan. Fu anche un annunciatore del Tonight Show nel 1962. Nel 1957, Regis lasciò il suo lavoro come assistente editore di notizie a Baxter Ward al KCOP di Los Angeles. Il suo sostituto al KCOP fu George Van Valkenburg.

Il suo primo talk show fu The Regis Philbin Show su KOGO-TV (ora KGTV) a San Diego, nel 1959.[5] Per motivi finanziari, non aveva personale di scrittura, quindi iniziò ogni spettacolo con quello che è diventato il suo segno distintivo, il segmento "host chat" (influenzato da Jack Paar), dove coinvolse il suo pubblico (e in seguito il suo co-conduttore) in discussioni sulla sua vita e sugli eventi del giorno. Nel 1964, Westinghouse Broadcasting raccolse il talk show di Philbin per la sindacazione nazionale nella fascia oraria a tarda notte (in sostituzione di Steve Allen). Lo spettacolo non attrasse molti spettatori e Westinghouse sostituì Philbin con Merv Griffin.

È morto il 24 luglio 2020 per cause naturali.[6]

Secondo il Guinness dei primati[5] e il The New York Times[7], nei suoi anni di carriera al 15 settembre 2011 aveva registrato 16.700 ore di trasmissione TV andate in onda sul piccolo schermo americano, detenendo il record mondiale maschile assoluto della maggiore presenza televisiva.[8]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Conduttore TV[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Regis Philbin, su edition.cnn.com. URL consultato il 18 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Regis Philbin sets broadcast record, su today.com. URL consultato il 18 settembre 2020.
  3. ^ (EN) Regis Philbin announces retirement, su edition.cnn.com. URL consultato il 18 settembre 2020.
  4. ^ (EN) Jerry Springer replacing Regis Philbin as 'America's Got Talent' host, su realitytvworld.com. URL consultato il 19 settembre 2020.
  5. ^ a b (EN) Stuart Emmmerich, Remembering Regis Philbin, a Record-Setting TV Legend, Dead at the Age of, su Vogue, 26 luglio 2020.
  6. ^ >>>ANSA/E' morto Regis Philbin, leggenda della tv americana - Tv, su Agenzia ANSA, 25 luglio 2020. URL consultato il 26 luglio 2020.
  7. ^ (EN) Award-winning US talk show legend Regis Philbin dies at 88, su The Australian, 26 luglio 2020.
  8. ^ (EN) Regis Philbin, television personality, has died at 88, CNN Wire, 26 luglio 2020. URL consultato il 27 luglio 2020 (archiviato il 27 luglio 2020). Ospitato su guinnessworldrecords.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55827337 · ISNI (EN0000 0000 3155 8083 · Europeana agent/base/25425 · LCCN (ENn93073151 · GND (DE122845846 · WorldCat Identities (ENlccn-n93073151