Glen or Glenda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glen or Glenda
Glen or Glenda.jpg
Locandina originale del film
Titolo originale Glen or Glenda
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1953
Durata 68 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere semi-autobiografico, commedia, orrore
Regia Edward D. Wood Jr.
Soggetto Edward D. Wood Jr.
Sceneggiatura Edward D. Wood Jr.
Produttore George Weiss
Musiche William Lava
Interpreti e personaggi

Due vite in una, più noto col titolo originale di Glen or Glenda (in italiano conosciuto anche come Glen o Glenda) è un film del 1953 scritto, diretto e interpretato da Edward D. Wood Jr., con Bela Lugosi e Dolores Fuller.

Il film è un docu-drama che tratta di travestitismo e transessualità ed è semi-autobiografico: Wood stesso amava travestirsi da donna e il messaggio del film invita alla tolleranza. Il film ricevette (e continua a ricevere) critiche negative, tanto che nella sua guida Leonard Maltin lo ha definito "probabilmente il peggior film mai girato". Malgrado ciò, Glen or Glenda è divenuto un film di culto per la sua produzione poverissima e lo stile assolutamente peculiare.

Venne ridistribuito nelle sale nel 1982 con alcune scene eliminate (fra cui una in cui Glen rifiuta delle avances fattegli da un omosessuale). Nel 1994 ne fu girato un remake pornografico, Glen & Glenda. La lavorazione del film originale (con la ricostruzione di molte scene) è stata narrata nel film biografico di Tim Burton Ed Wood. Infine, nel 2011 ne è stato girato un remake con Adam Sandler intitolato Jack e Jill che non ha avuto maggior fortuna critica.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

L'intervento per il cambiamento di sesso effettuato da Christine Jorgensen, sulle prime pagine di tutti i giornali negli Stati Uniti nel 1952, fornì al produttore cinematografico George Weiss l'ispirazione per un film a basso costo che trattasse dell'argomento. Ed Wood convinse Weiss che, essendo lui stesso dedito al travestitismo, ne sarebbe stato il regista ideale, malgrado il suo modesto successo. Wood ottenne il lavoro e prese i soldi, ma invece di girare un film sul cambio di sesso, lo girò sul travestitismo.

Wood convinse Bela Lugosi, vecchia star ormai quasi dimenticata, impoverita e tossicodipendente, ad apparire nel film. Lo stesso Ed Wood interpretò la parte del protagonista Glen/Glenda, ma sotto lo pseudonimo di Daniel Davis. La sua fidanzata, Dolores Fuller, interpretava il ruolo della fidanzata di Glen e non era al corrente, all'epoca, che Wood si travestisse: la natura del film non le venne completamente spiegata, e Wood solo raramente girò scene in cui era vestito da donna quando anch'ella era sul set. Solo alla proiezione finale del film finito le venne rivelata la verità, e la Fuller dichiarò di essere uscita profondamente umiliata dall'esperienza. Questo fu l'unico film diretto da Ed Wood in cui egli non figura anche come produttore.

Quando il film fu concluso e venne giudicato troppo corto e non in tema con quanto era stato commissionato, Wood vi inserì alcune scene extra sul cambio di sesso. La produzione poi aggiunse alcune scene softcore totalmente avulse dal contesto, una con alcuni momenti bondage, montandole con alcuni spezzoni di Wood e Lugosi. Il film venne distribuito nelle sale solo perché alcune copie erano già state vendute prima che la pellicola fosse realizzata.

Nel trailer cinematografico (incluso nelle versioni del film su laserdisc e DVD) la scena finale, in cui Dolores Fuller consegna a Wood il suo pullover rosa, è diversa da quella presente nel film originale: nel trailer, la donna lo lancia a Wood con rabbia, mentre nella versione uscita nelle sale glielo consegna in modo più accondiscendente. Inoltre c'è una scena in cui Wood travestito pronuncia la parola "Cut!".

Bela Lugosi e il personaggio dello Scienziato[modifica | modifica sorgente]

Bela Lugosi interpreta nel film il ruolo dello Scienziato, personaggio la cui funzione non è chiara. Si comporta come una specie di divinità onnisciente (forse una personificazione del Fato), ma non fornisce alcuna informazione rilevante per la trama. La funzione di narratore viene infatti assolta da Timothy Farrell. Lo Scienziato appare circondato da oggetti usciti da film horror come teschi e provette da laboratorio, ed esorta gli spettatori a "stare attenti al grande drago verde che siede di fronte alla loro porta di casa". A rendere la scena ancor più strana è il forte accento ungherese di Lugosi, il quale pronuncia "Beware!" come "Bevare!".

A un certo punto, sequenze d'archivio di una mandria di bisonti alla carica si sovrappongono al volto dello Scienziato, apparentemente per nessuna ragione comprensibile, mentre questi lancia un messaggio criptico: "Pull the string!" (letteralmente: Tira i fili!). Questo messaggio potrebbe essere un riferimento alla decisione del protagonista di prendere in mano le redini della propria vita, ma non è confermato. Vi sono inoltre varie lunghe sequenze di un sogno surreale in cui Glen viene tormentato da un personaggio dall'aspetto di diavolo.

Influenza culturale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1994 ne fu girato un remake pornografico intitolato Glen & Glenda, con una sceneggiatura simile all'originale, ma con aggiunte scene di sesso esplicito. La lavorazione del film originale (con la ricostruzione di molte scene) è stata narrata nel film biografico di Tim Burton Ed Wood, con Johnny Depp nel ruolo del regista. Nell'episodio "The R-file" della serie a fumetti Rat-man compare sui muri una locandina di questo film.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]