Give In to Me

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Give In To Me
Give-in-to-me.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMichael Jackson
FeaturingSlash
Tipo albumSingolo
Pubblicazione15 febbraio 1993
Durata5:29
Album di provenienzaDangerous
GenereHard rock[1]
Heavy metal[1]
Power ballad
EtichettaEpic
ProduttoreMichael Jackson
Bill Bottrell
Registrazione1990
Formati7", 12", CD, MC
Certificazioni
Dischi d'oroAustralia Australia[2]
(vendite: 35 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[3]
(vendite: 7 500+)
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(1992)
Singolo successivo
(1993)

Give In to Me è un brano musicale del cantante statunitense Michael Jackson, estratto come settimo singolo dall'album Dangerous nel febbraio del 1993.

Raggiunse la prima posizione in Nuova Zelanda, rimanendo in vetta alla classifica per quattro settimane consecutive, e si piazzò al secondo posto nel Regno Unito. Musicalmente, si tratta di una potente power ballad registrata con la collaborazione speciale di Slash (ai tempi ancora chitarrista dei Guns N' Roses).[1] Il singolo non è mai stato distribuito in Nord America e in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è scritta in tonalità di Mi minore.[4] La voce di Jackson si estende dal Sol3 (G3) al Si3 (B4).[4] La traccia presenta un tempo moderatamente lento di 87 battiti per minuto.[4]

Genesi e contesto[modifica | modifica wikitesto]

Ai tempi dell'uscita di Dangerous, Michael Jackson voleva tentare di raggiungere una fascia di pubblico più ampia, comprendente anche coloro orientati verso un tipo di musica hard rock; per questo motivo chiamò Slash a suonare la chitarra nei brani Give In to Me e Black or White.[5] Jackson collaborerà nuovamente con Slash in D.S. per l'album HIStory: Past, Present and Future - Book I nel 1995. Da segnalare che come lati B di Give In to Me vennero utilizzate Dirty Diana e Beat It, due canzoni rock che Michael Jackson aveva precedentemente registrato con altri due chitarristi, rispettivamente Steve Stevens (in Dirty Diana) e Eddie Van Halen (in Beat It).[6]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Retroscena[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale della canzone fu diretto dal regista inglese Andy Morahan e mostra Michael Jackson che canta su un palco accompagnato da Slash, Gilby Clarke (che ai tempi era l'altro chitarrista dei Guns N' Roses), il bassista Muzz Skillings (ex-Living Colour) ed il tastierista Teddy Andreadis. Il video venne girato il 25 giugno 1992 all'interno di una vecchia fabbrica di Monaco di Baviera in Germania, mentre Jackson era di passaggio in città per le prove del suo Dangerous World Tour, che sarebbe partito proprio da Monaco due giorni dopo, il 27 giugno 1992.[7]

Stando a quanto dichiarato da Jackson stesso in un'intervista rilasciata ad Oprah Winfrey, il video venne girato in sole due ore. Il clip venne trasmesso per la prima volta in tutto il mondo nel gennaio del 1993 durante l'intervista del cantante con Oprah, tenutasi al Neverland Ranch e trasmessa in diretta in tutto il mondo.[8]

La versione originale del video alterna immagini di Jackson che si esibisce sul palco con gli altri musicisti ad immagini di un gruppo di ragazzi e ragazze che fumano, bevono e poi litigano. Tale versione non piacque a Jackson che decise di tagliare queste immagini nella prima versione home video. Verso la fine del video, un effetto creato al computer fa esibire Jackson con l'elettricità che sembra attraversargli il corpo.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il video venne pubblicato per la prima volta nel 1993 in VHS (negli anni seguenti anche in DVD) all'interno della raccolta di video dell'album Dangerous, intitolata Dangerous: The Short Films, in un'inedita versione senza le immagini dei ragazzi e con più inquadrature su Jackson. Nel 2010 venne ripubblicato, in versione originale e rimasterizzata, nella raccolta di video su DVD Michael Jackson's Vision (CD 2, n. 6).

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Give in to Me ha ricevuto critiche positive dalla maggior parte dei critici di musica contemporanea. David Browne, editore per Entertainment Weekly, ha elogiato l'interpretazione di Michael Jackson scrivendo: "Quando la sua voce non è in competizione con la batteria, fa accapponare la pelle (Give in to Me è il brano Hard Rock migliore di Michael Jackson)."[9][10] Alan Light di Rolling Stone scrive: "Give in to Me" dialoga con qualcosa di molto forte da come canta Jackson, "Don't try to understand me/Just simply do the things I say" con una voce corposa e di gola, mentre la chitarra di Slash scuote l'atmosfera e cresce dietro lui."[11][12]

Nel suo libro Men in the Music. The Creative Life and Work of Michael Jackson (New York, 2011) Joseph Vogel sostiene che brani come Beat it o Dirty Diana sono in confronto più teatrali, mentre Give In To Me "è istintiva e grunge, con elementi che spaziano tra Rolling Stones e David Bowie, Guns N' Roses e Nirvana". Vogel la definisce anche "una delle canzoni più magistralmente riuscite di Jackson".[6]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD singolo (Austria)
  1. Give in to Me – 5:29
  2. Dirty Diana – 4:52
  3. Beat It – 4:17
CD singolo (Regno Unito)
  1. Give in to Me (vocal version) – 4:42
  2. Dirty Diana – 4:52
  3. Beat It – 4:17
CD promozionale
  1. Give in to Me (vocal version) – 4:42
  2. Give in to Me (strumentale) – 5:29
Vinile
  1. Give in to Me – 5:29
  2. Dirty Diana – 4:52

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

Slash, ospite speciale alla chitarra in Give In to Me
  • Scritta, composta e prodotta da Michael Jackson e Bill Bottrell
  • Registrata e mixata da Bill Bottrell
  • Basso, batteria, mellotron e chitarre di Bill Bottrell
  • Chitarre registrate da Jim Mitchell; assistito da Craig Brock
  • Chitarra solista di Slash
  • Voce solista e cori di Michael Jackson
  • Chitarra aggiuntiva di Tim Pierce

Rifacimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001, Under the Influence dall'album The Marshall Mathers LP di Eminem presenta una linea melodica simile a quella di Give In to Me.[13][14]
  • 2009, Allison Iraheta ha eseguito la canzone durante l'ottava stagione di American Idol.
  • 2009, Il rapper francese Kery James ha campionato Give In to Me nella sua canzone Lettre à Mon Public.[15]
  • 2010, Il pezzo Last Sad Song di Tech N9ne contiene una melodia di pianoforte simile a quella della canzone di Jackson.[16]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1993) Posizione
massima
Australia[17] 4
Austria[18] 12
Belgio (Fiandre)[19] 13
Finlandia[20] 19
Francia[21] 7
Germania[22] 10
Irlanda[23] 2
Norvegia[24] 7
Nuova Zelanda[25] 1
Paesi Bassi[26] 4
Regno Unito[27] 2
Spagna[28] 6
Svezia[29] 15
Svizzera[30] 7
Classifica (2011) Posizione
massima
Ungheria[31] 8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Lisa Campbell, Michael Jackson: The King of Pop, Branden Books, 1993, p. 309, ISBN 978-0-8283-1957-7. URL consultato il 16 ottobre 2010.
  2. ^ (EN) ARIA Accreditations (1987-2010), ARIA Charts. URL consultato il 7 marzo 2014.
  3. ^ Dean Scapolo, The Complete New Zealand Music Charts: 1966–2006, Wellington, Dean Scapolo and Maurienne House, 2007, ISBN 978-1-877443-00-8.
  4. ^ a b c (EN) Alfred Publishing Co. Inc, Give In To Me – Michael Jackson Digital Sheet Music (Digital Download), MusicNotes.com. URL consultato il 13 luglio 2012.
  5. ^ (EN) Nick Krewen, Shrewd and Dangerous, in The Hamilton Spectator, 22 novembre 1991. URL consultato il 16 ottobre 2010.
  6. ^ a b Joseph Vogel, Man in the Music: The Creative Life and Work of Michael Jackson, Sterling Pub Co Inc, 13 ottobre 2011, pp. 130-169, ISBN 978-1402779381.
  7. ^ River Jordan, Michael Jackson - Give In To Me The Making of, 10 agosto 2016.
  8. ^ JennaMichelle, Michael Jackson Interview With Oprah (Part 6/6), 10 febbraio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  9. ^ In lingua originale: "when his voice isn't competing with drum machines, it's menacing on the creepy Give In to Me (his best-ever shot at hard rock)."
  10. ^ Music Review: Dangerous, by Michael Jackson, in Entertainment Weekly, 29 novembre 1991.
  11. ^ In lingua originale: "Give In to Me" flirts with something more disturbing as Jackson sings, "Don't try to understand me/Just simply do the things I say" in a grittier, throaty voice while Slash's guitar whips and soars behind him."
  12. ^ Michael Jackson Dangerous Album Review | Rolling Stone
  13. ^ (FR) Les samples de Eminem, du-bruit.com. URL consultato il 17 ottobre 2010.
  14. ^ (EN) “What Is Love” and Eminem’s 5 Other Most Random Samples, su thelmagazine.com, 8 giugno 2010. URL consultato il 17 ottobre 2010.
  15. ^ (EN) Kery James "Lettre à Mon Public", WhoSampled 4. URL consultato il 17 ottobre 2010.
  16. ^ (EN) Tech N9ne - Last Sad Song (Feat. Krizz Kaliko), Vodpod. URL consultato il 17 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2010).
  17. ^ (EN) Australian Charts – Michael Jackson – Give In to Me, australiancharts.com. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  18. ^ (DE) Austrian Charts – Michael Jackson – Give In to Me, austriancharts.com. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  19. ^ (NL) Ultratop – Michael Jackson – Give In to Me, Ultratop. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  20. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  21. ^ (FR) French Charts – Michael Jackson – Give In to Me, lescharts.com. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  22. ^ (DE) German Charts – Michael Jackson – Give In to Me, offiziellecharts.de. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  23. ^ Irish Recorded Music Association, Search the Charts - Give In to Me, Fireball Media. URL consultato il 2 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  24. ^ (EN) Norwegian Charts – Michael Jackson – Give In to Me, norwegiancharts.com. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  25. ^ (EN) New Zealand Charts – Michael Jackson – Give In to Me, charts.org.nz. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  26. ^ (NL) Dutch Charts – Michael Jackson – Give In to Me, dutchcharts.nl. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  27. ^ (EN) Chart Archive – Michael Jackson – Give In to Me, Chart Stats. URL consultato il 25 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2015).
  28. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  29. ^ (EN) Swedish Charts – Michael Jackson – Give In to Me, swedishcharts.com. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  30. ^ (DE) Swiss Charts – Michael Jackson – Give In to Me, hitparade.ch. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  31. ^ (HU) Single (track) Top 40 lista, Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége, 30 gennaio 2011. URL consultato il 3 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]