Gilera SP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gilera SP
Costruttore Italia  Gilera
Tipo Stradale sportiva
Produzione dal 1988 al 1991
Sostituita da Gilera Gfr
Stessa famiglia Gilera MX
Modelli simili Aprilia AF1
Cagiva Freccia e Mito
Honda NSR 125
Yamaha TZR
Suzuki RG Gamma
Laverda Navarro

La SP è una serie di motociclette prodotte dal 1988 al 1991 e si tratta di un modello sportivo della casa Gilera munito di miscelatore e valvola allo scarico APTS (Automatic Power Tuning System), prodotta nella sola cilindrata 125 cm³ e concorrente con altri modelli di altre case, come la Cagiva con la Mito, l'Aprilia con la l'AF1, la Yamaha con la TZR e Honda con l'NSR 125, questo modello dalle casa Gilera fu accompagnato da un modello stradale chiamato MX.

SP 01[modifica | modifica wikitesto]

La moto, prodotta nel 1989 aprì il filone delle 125 estreme, studiate per essere competitive nel campionato italiano sport production. Linea, prestazioni, posizione di guida erano vicine alle moto da corsa. La moto ha una carenatura avvolgente, ma che lascia scoperto il telaio,[1], da cui riprende anche il serbatoio molto sagomato e munito di sfiato per i vapori della benzina e che inoltre ha due tappi; per il rifornimento di benzina (tappo di sx.) e il rifornimento di olio (tappo di dx.), il cupolino della moto è molto sagomato, mentre gli specchietti sono aerodinamici e compatti ma offrono una scarsa visibilità, il faro è compatto e quadrato, sulle carenature laterali della moto ci sono delle grandi bocche di sfiato per il radiatore[2], mentre per quanto riguarda il codino della moto, risulta essere snello e molto affusolato, la luce posteriore è singola e rotondeggiante.

Il parafango anteriore ha una forma semplice, in quanto le forcelle sono tradizionali, ma regolabili in compressione e gli steli sono coperti dalle carene, le ruote sono a cinque raggi, il forcellone posteriore è a doppio braccio e ha un sistema Gilera per regolare la distanza della ruota, il freno a disco posteriore è disposto a destra, mentre la corona è a sinistra della moto, l'espansione è lasciata a vista, con il silenziatore che rimane basso, invece l'impianto elettrico è corredato da un alternatore monofase da 120W.

SP 02[modifica | modifica wikitesto]

Questa moto, prodotta nel '90, aggiornò il modello precedente, con l'adozione delle forcelle anteriori a steli rovesciati e maggiorati, rimane invariata la scelta di utilizzare ruote da 17 al posteriore e da 16 all'anteriore, dato il cambiamento di forcella da tipo classico a steli rovesciati di 40 mm e venne realizzato un nuovo parafango anteriore più avvolgente, che ora ha anche il compito di proteggere gli steli, nuova la colorazione[3], questa moto venne sostituita l'anno successivo dalla Crono.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Gilera SP 01
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 1960 × 670 × 1130 mm
Altezze Sella: 780 mm - Pedane: 365 mm
Interasse: Massa a vuoto: a secco 116 kg, in ordine di marcia 131 kg Serbatoio: 13 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 124,3 cm³ (Alesaggio 56,0 x Corsa 50,5 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell'Orto VHSA 32 ES
Potenza: 21,36 kw (29,05 CV) a 10.100 rpm Coppia: 2,10 kgm a 9.700 rpm Rapporto di compressione: 13:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio Twinbox Gilera e tubolare in acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 35 mm "Marzocchi" / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico "Boge"
Freni Anteriore: disco singolo da 300 mm / Posteriore: disco singolo da 240 mm
Pneumatici anteriore da 100/80 16; posteriore da 130/70 17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 171,2 km/h
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Gilera SP 02
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: a secco 117 kg, in ordine di marcia 131 kg Serbatoio: 13 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 124,3 cm³ (Alesaggio 56,0 x Corsa 50,5 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell'Orto VHSA 32 ES
Potenza: 21,83 kw (29,69 CV) a 10.400 rpm Coppia: 2,10 kgm a 9.750 rpm Rapporto di compressione: 13:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio Twinbox Gilera e tubolare in acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella rovesciata da 40 mm "PAIOLI" / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: disco singolo da 300 mm / Posteriore: disco singolo da 240 mm
Pneumatici anteriore da 100/80 16; posteriore da 130/70 17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 171,3 km/h
Fonte dei dati: [senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]