Federico I di Brandeburgo-Ansbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico I di Brandeburgo-Ansbach
FriedrichII.Markgraf.JPG
Principe e margravio di Ansbach
In carica 1486-1515
Predecessore Alberto I
Successore Giorgio
Principe di Bayreuth
In carica 1495-1515
Predecessore Sigismondo
Successore Casimiro
Nome completo Friedrich II von Brandenburg-Ansbach-Kulmbach
Nascita Ansbach, 8 maggio 1460
Morte Ansbach, 4 aprile 1536
Casa reale Casa di Hohenzollern
Padre Alberto III di Brandeburgo
Madre Anna di Sassonia
Consorte Sofia Jagellone

Federico di Ansbach e Bayreuth, conosciuto anche coi nomi di Federico I o Federico V (Ansbach, 8 maggio 1460Ansbach, 4 aprile 1536), era un principe della Casa di Hohenzollern.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio maggiore del margravio Alberto III di Brandeburgo e della sua seconda moglie, Anna di Sassonia, figlia di Federico II di Sassonia.

Suo fratellastro maggiore fu Giovanni il Cicerone di Brandeburgo. Federico succedette al padre come margravio di Ansbach nel 1486 e a suo fratello minore, Sigismondo, come margravio di Bayreuth nel 1495.

Dopo aver esaurito le finanze del margraviato con il suo stile di vita sontuoso, Federico I fu deposto dai suoi due figli maggiori, Casimiro e Giorgio, nel 1515. Fu poi rinchiuso nel castello di Plassenburg dal figlio maggiore Casimiro in una torre per 12 anni. In seguito, suo figlio Casimiro prese il controllo del margravio di Bayreuth e suo figlio Giorgio prese il controllo del margravio di Ansbach. Tuttavia, il rovesciamento di Federico ha oltraggiato i suoi altri figli minori e ha portato a contromisure politiche di vasta portata. Quando il principe elettore Gioacchino I di Brandeburgo visitò Kulmbach durante il suo viaggio ad Augusta, e volle difendere la liberazione di Federico, gli fu comunque negato l'ingresso al castello di Plassenburg. La disputa fu finalmente risolta quando fu raggiunto un accordo nel 1522, nel quale furono soddisfatte le richieste dei figli minori di Federico.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 febbraio 1479 a Francoforte sull'Oder sposò Sofia Jagellone (6 aprile 1464-5 ottobre 1512), figlia del re Casimiro IV di Polonia e di sua moglie Elisabetta d'Asburgo e sorella del re Sigismondo I di Polonia. La coppia ebbe diciassette figli:

  1. Elisabetta (nata e morta nel 1480);
  2. Casimiro (27 settembre 1481–21 settembre 1527);
  3. Margherita (10 gennaio 1483–10 luglio 1532);
  4. Giorgio (4 marzo 1484 – 27 dicembre 1534);
  5. Sofia (10 marzo 1485–24 maggio 1537), sposò il duca Federico II di Liegnitz, non ebbero figli;
  6. Anna (1487–7 febbraio 1539), sposò il duca Venceslao III di Teschen, ebbero tre figli;
  7. Barbara (1488-1490);
  8. Alberto (17 maggio 1490–20 marzo 1568);
  9. Federico (13 giugno 1491-1497);
  10. Giovanni, viceré di Valencia (9 gennaio 1493–5 luglio 1525);
  11. Elisabetta (25 marzo 1494–31 maggio 1518), sposò il margravio Ernesto di Baden-Durlach, ebbero sette figli;
  12. Barbara (24 settembre 1495–23 settembre 1552), sposò il langravio Giorgio di Leuchtenberg, ebbero quattro figli;
  13. Federico (17 gennaio 1497–20 agosto 1536), canonico a Würzburg e Salisburgo;
  14. Guglielmo (30 giugno 1498–4 febbraio 1563), arcivescovo di Riga;
  15. Giovanni Alberto (20 settembre 1499–17 maggio 1550), arcivescovo di Magdeburgo;
  16. Federico Alberto (1501-1504);
  17. Gumprecht (16 luglio 1503–25 giugno 1528), canonico a Bamberga;

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN50020204 · ISNI (EN0000 0000 1213 5042 · GND (DE118722697 · CERL cnp00586458 · WorldCat Identities (EN50020204