Federico I di Brandeburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Federico I di Brandeburgo
GLAMonTour-Jagdschloss Grunewald-4801.jpg
Federico I di Hohenzollern ritratto sulla pala d'altare di Cadolzburg
Elettore di Brandeburgo
Stemma
Stemma
In carica 21 ottobre 1415 –
20 settembre 1440
Predecessore Sigismondo di Lussemburgo
Successore Federico II
Burgravio di Norimberga
In carica 1398 - 1427
Predecessore Giovanni III
Successore titolo abolito
Margravio di Brandeburgo-Ansbach
In carica 1398 - 1440
Predecessore Federico V
Successore Alberto III
Margravio di Brandeburgo-Kulmbach
In carica 1420 - 1440
Predecessore Giovanni III
Successore Giovanni l'Alchimista
Trattamento Sua Altezza Serenissima
Nascita Norimberga, 21 settembre 1371
Morte Cadolzburg, 20 settembre 1440
Dinastia Hohenzollern
Padre Federico V di Norimberga
Madre Elisabetta di Meißen
Consorte Elisabetta di Baviera-Landshut
Figli Elisabetta
Cecilia
Giovanni "l'Alchimista"
Margherita
Maddalena
Federico II
Alberto Achille
Sofia
Dorotea
Federico "il Grasso"

Federico I di Hohenzollern (Norimberga, 21 settembre 1371Cadolzburg, 20 settembre 1440) fu l'ultimo burgravio di Norimberga col nome di Federico VI e principe elettore di Brandeburgo col nome di Federico I.

Principato di Brandeburgo
Hohenzollern
COA family de Markgrafen von Brandenburg (1417).svg

Federico I
Nipoti
Federico II
Alberto III
Giovanni I
Gioacchino I
Gioacchino II
Giovanni Giorgio
Figli
Gioacchino Federico
Figli
Giovanni Sigismondo
Giorgio Guglielmo
Federico I Guglielmo
Federico III
Modifica

Egli era figlio del burgravio Federico V di Norimberga e di Elisabetta di Meißen, e fu il primo membro della casata degli Hohenzollern a regnare sul Brandeburgo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Federico entrò ancora giovanissimo al servizio dell'Austria e combatté al fianco dell'imperatore Sigismondo di Lussemburgo, all'epoca re d'Ungheria. Dopo essere tornato in patria, egli divise l'eredità paterna con il proprio fratello, Giovanni, che ricevette il Bayreuth mentre Federico ottenne il Ansbach. Dapprima egli tentò di mediare nella confusione tra il re Venceslao e il partito di Roberto del Palatinato, anche se poi si trovò a combattere al fianco di Roberto nel settembre del 1399.

Egli ottenne nuovamente il proprio governo su Ansbach nel 1409 e dopo essersi infeudato, si schierò col re Sigismondo. In rappresentanza del Brandeburgo prese parte il 20 settembre 1410 all'elezione di Sigismondo a imperatore del Sacro Romano Impero, cerimonia che si svolse a Francoforte sul Meno. Per ricompensa, il re Sigismondo lo rese Oberster Hauptmann e Verwalter der Marken (1411). La leggenda vuole che Federico abbia combattuto i propri nemici con un solo guanto di ferro, nella marca del Brandeburgo (in particolare, la famiglia Quitzow) e, alla fine, abbia ristabilito la pace. Federico divenne anche membro della società dei Parakeet e della lega di Costanza.

Al concilio di Costanza (30 aprile 1415) Sigismondo garantì a Federico i titoli di margravio e principe elettore di Brandeburgo. Il 21 ottobre 1415 gli stati generali brandeburghesi si incontrarono in una Landtag chiedendogli di governare anche Berlino. Il re concesse questo incarico il 18 aprile del 1417. Federico non era d'accordo con le decisioni di Sigismondo contro gli hussiti e i rapporti tra i due furono ad ogni modo freddi.

I costanti contrasti con la nobiltà brandeburghese lo spinsero ad abbandonare il proprio castello di Cadolzburg nel 1425 ed a trasferire la reggenza del margraviato al proprio figlio Giovanni nel 1426 (Federico, ad ogni modo, mantenne per sé il titolo di elettore). Dopo il 1427 egli organizzò la guerra imperiale contro gli hussiti e aiutò in occasione del concilio di Basilea nella mediazione della Prager Kompaktaten (30 novembre 1433).

Alla sua morte, avvenuta nel 1440, a Federico successe come elettore dal suo figlio secondogenito, Federico II, dal momento che il maggiore, Giovanni, aveva rinunciato ai propri diritti al trono.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Federico I sposò, il 18 settembre 1401, Elisabetta di Baviera-Landshut (1383–13 novembre 1442), figlia del duca Federico di Baviera-Landshut e di Maddalena Visconti. La coppia ebbe dieci figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico IV di Norimberga Federico III di Norimberga  
 
Elena di Sassonia  
Giovanni II di Norimberga  
Margherita di Carinzia Alberto di Gorizia  
 
Agnese di Hohenberg  
Federico V di Norimberga  
Bertoldo VII di Henneberg-Schleusingen Bertoldo V di Henneberg-Schleusingen  
 
Sofia di Schwarzburg  
Elisabetta di Henneberg  
Adelaide d'Assia Enrico I d'Assia  
 
Adelaide di Brunswick-Lüneburg  
Federico I del Brandeburgo  
Federico I di Meißen Alberto II di Meißen  
 
Margherita di Sicilia  
Federico II di Meißen  
Elisabetta di Lobdeburg Otto IV di Lobdeburg-Arnshaugk  
 
Elisabetta di Orlamünde  
Elisabetta di Meißen  
Ludovic IV del S.R.I. Ludovico II del Palatinato  
 
Matilde d'Asburgo  
Matilde di Baviera  
Beatrice di Slesia-Glogau Bolko I di Schweidnitz  
 
Beatrice del Brandeburgo  
 

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Federico I (Siegesallee, Berlino)
  • Mast, Peter: Die Hohenzollern - Von Friedrich III. bis Wilhelm II., Graz, Wien, Köln 1994.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Burgravio di Norimberga Successore
Giovanni III 1397-1427 Titolo soppresso
con Giovanni III dal 1397 al 1420
Predecessore Margravio di Brandeburgo-Ansbach Successore
Titolo compreso nell'eredità di Federico V di Norimberga 1398-1440 Alberto III
Predecessore Elettore di Brandeburgo Successore
Sigismondo di Lussemburgo 1415-1440 Federico II
Predecessore Margravio di Brandeburgo Successore
Sigismondo di Lussemburgo 1417-1426 Giovanni
Predecessore Margravio di Brandeburgo-Kulmbach Successore
Giovanni III 1420-1440 Giovanni
Controllo di autoritàVIAF (EN88891576 · ISNI (EN0000 0001 2142 9007 · BAV 495/130792 · CERL cnp01056189 · LCCN (ENn2011051209 · GND (DE11870317X · WorldCat Identities (ENlccn-n2011051209