Ursula di Brandeburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ursula di Brandeburgo
Duchessa di Münsterberg-Oels
Nascita 25 settembre 1450
Morte Breslau, 25 novembre 1508
Casa reale Casato di Hohenzollern
Padre Alberto III Achille, elettore di Brandeburgo
Madre Margherita di Baden
Consorte di Enrico I, duca di Münsterberg-Oels

Ursula di Hohenzollern (25 settembre 1450Breslavia, 25 novembre 1508) era figlia del Principe Elettore Alberto III di Brandeburgo e della prima moglie Margherita di Baden.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Venne data in moglie al duca Enrico I di Münsterberg, figlio del re di Boemia Giorgio di Podebrady, che sposò a Cheb il 9 settembre 1467[1].

L'unione non venne approvata dal papa Paolo II che nel 1466 scomunicò sia Alberto III che sua figlia in quanto Giorgio di Boemia rinunciò alla fede cattolica adottando la religione del riformista Jan Hus. A causa della scomunica anche i rapporti tra Brandeburgo e l'imperatore Federico III d'Asburgo cessarono[2].

Ursula cercò di riabilitare la propria immagine impegnandosi a sposare segretamente il conte Rodolfo III di Sulz, langravio in Klettgau. La scomunica venne tolta e il matrimonio con il duca Enrico venne celebrato. Nel 1471 però il papa tornò a pronunciarsi sfavorevolmente nei confronti dell'unione "eretica"[3].

Diede al marito otto figli[4]:

sposò nel 1487 la principessa Salome (1475/76-1514), figlia del duca Giovanni II di Żagań e Großglogau
sposò nel 1488 la principessa Edvige (1476-1524), anche ella figlia del duca Giovanni II di Sagan
sposò nel 1494 il principe Ernesto I di Anhalt-Dessau
sposò nel 1488 la principessa Anna (1480/83-1541), altra figlia del duca Giovanni II di Sagan
sposò nel 1515 Ulrico di Hardegg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hohenzollern 2
  2. ^ Ingo Materna, Wolfgang Ribbe, Kurt Adamy: Brandenburgische Geschichte, Akademie Verlag, 1995, p. 206
  3. ^ Georg H. Nicolovius: Erinnerungen an die Kurfürsten von Brandenburg , Perthes, 1838, p. 25
  4. ^ z Podiebrad

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Karl Friedrich Pauli, Allgemeine preussissche Staats-Geschichte, bis auf gegenwärtige Regierung, vol. 1, 1761, p. 369.
  • Samuel Buchholtz, Versuch einer Geschichte der Churmarck Brandenburg, F.W. Birnstiel, 1767, p. 216.
  • Heidelberger Jahrbücher der Literatur, Vol. 55, Mohr und Zimmer, 1862, p. 820.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160625805 · GND (DE143044206 · CERL cnp01278327