Embraer EMB 121 Xingu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Embraer EMB 121 Xingu
Embraer EMB 121 Xingu della Marine nationale
Embraer EMB 121 Xingu della Marine nationale
Descrizione
Tipo aereo executive
Equipaggio 1-2
Costruttore Brasile Embraer
Data primo volo 10 ottobre 1976
Data entrata in servizio 20 maggio 1977
Utilizzatore principale Francia Armée de l'air
Altri utilizzatori Francia Marine nationale
Brasile Força Aérea Brasileira
Esemplari 112
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,25 m (Xingu I)
13,44 m (Xingu II)
Apertura alare 14,45 m (Xingu I)
14,83 m (Xingu II)
Altezza 4,74 m (Xingu I e Xingu II)
Superficie alare 27,50 (Xingu I)
27,90 m² (Xingu II)
Peso a vuoto 3 620 kg (Xingu I)
3 500 kg (Xingu II)
Peso max al decollo 5 670 kg (Xingu I)
6 140 kg (Xingu II)
Passeggeri 5-9
Propulsione
Motore 2 turboeliche Pratt & Whitney Canada PT6A-28 (Xingu I)
Potenza 689 CV (507 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 450 km/h (Xingu I)
466 km/h (Xingu II)
Velocità di crociera 365 km/h (Xingu I)
380 km/h (Xingu II)
Velocità di salita 7,1 m/s (Xingu I)
Autonomia 2 350 km con 610 kg di carico utile (Xingu I)
Tangenza 7 925 m (Xingu I)

Virtual Aircraft Museum
Airliners.net

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Embraer EMB 121 Xingu è un aereo executive, bimotore, monoplano ad ala bassa a sbalzo, prodotto dalla brasiliana Embraer. Il prototipo, registrato PP-ZXI, ha compiuto il primo volo il 10 ottobre 1976.[1][2]

Il nome deriva dal fiume Xingú che scorre nella foresta amazzonica in Brasile attraversando l'omonima riserva territoriale creata per preservare le tribù indigene che sopravvivono in quella regione.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppato dall'EMB 110 Bandeirante e dall'EMB 120 Brasilia dai quali ha preso la fusoliera e l'ala, è stato progettato come aereo leggero per pochi passeggeri, pressurizzato, per medie distanze. È un bimotore dotato di due turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A montati sull'ala, con impennaggio a T e carrello d'atterraggio triciclo e retrattile. Il prototipo volò per la prima volta il 10 ottobre 1976 e dopo circa sei mesi volarono i primi apparecchi di serie.[1]

Il primo cliente dello Xingu fu la FAB che lo impiegò nel Grupo de Transporte Especial di stanza a Brasília.[2]

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Dell'EMB 121 Xingu sono stati costruiti fino al 1986, anno in cui è cessata la produzione, 112 esemplari in differenti versioni:[1][3]

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Civili[modifica | modifica sorgente]

Belgio Belgio
Brasile Brasile
Regno Unito Regno Unito

Enti governativi[modifica | modifica sorgente]

Brasile Brasile

Militari[modifica | modifica sorgente]

Brasile Brasile
Francia Francia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Aerei ed elicotteri di tutto il mondo,Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1997, ISBN 978-88-418-3790-0
  2. ^ a b c Sito ufficiale Embraer EMBRAER RECUPERA PROTÓTIPO DO AVIÃO EMB 121 XINGU
  3. ^ Dal sito Aeromuseu.com.br

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]