Embraer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Embraer S.A.
Logo
Sede-da-embraer.jpg
Hangar della Embraer S.A.
StatoBrasile Brasile
Forma societariaSocietà anonima
Borse valori
Fondazione1969
Fondata daOzires Silva
Sede principaleSão José dos Campos
FilialiNeiva
OGMA
Atech
Bradar
SAVIS
Persone chiavePaulo Cesar Silva (CEO)
Mauro Kern (Vicepresidente)
Jackson Schneider (Vicepresidente)
José Filippo (Vicepresidente)[1][2]
SettoreAeronautico
ProdottiAerei di linea
Business jet
Aerei militari
Sistemi di difesa
Componentistica
FatturatoR$ 19,8 miliardi[3] (2017)
Utile nettoR$ 2,74 miliardi[4] (2017)
Dipendenti19.116[5] (2014)
Sito web
Un Embraer EMB 110 Bandeirante nella livrea della Ryanair.
Un Embraer EMB 120 nella livrea della statunitense SkyWest Airlines.
Gli aerei Embraer ERJ 135 e Embraer ERJ 145 nel volo.
Un Embraer 175 nella livrea della polacca LOT Polish Airlines.
Un Embraer 195 nella livrea della Air Dolomiti.

Embraer S.A. (Portoghese: [ẽmbɾaɛɾ]) è un'azienda brasiliana che produce aerei civili, militari, esecutivi e agricoli e fornisce servizi aeronautici. Ha sede a São José dos Campos, a San Paolo.

È il terzo produttore di aerei civili su scala mondiale, dopo Boeing e Airbus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cercando di sviluppare un'industria aeronautica nazionale, negli anni 40 e 50 il governo brasiliano effettuò numerosi investimenti in questo settore,[6] finché, nel 1969 non venne creata la Empresa Brasileira de Aeronáutica (Embraer), una società di proprietà del governo.[7] Il suo primo presidente, Ozires Silva, diede inizio alla produzione del primo aereo dell'azienda, l'Embraer EMB 110 Bandeirante.[8]

Primi sviluppi[modifica | modifica wikitesto]

Il governo brasiliano contribuì alla crescita iniziale di Embraer fornendo i primi contratti di produzione.[9] Fino al 1975 la società vendette solo sul mercato brasiliano.

Mentre gli aerei militari costituivano la maggior parte dei prodotti di Embraer negli anni 70, tra cui l'Embraer AT-26 Xavante e l'Embraer EMB 312 Tucano, nel 1985 uscì il primo aereo di linea, l'Embraer EMB 120 Brasilia.[10] Rivolto al mercato internazionale, questo aereo è stato il primo che portò al grande successo di Embraer.

Periodo Piper[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974, l'azienda iniziò a produrre aerei da turismo per la Piper Aircraft sotto licenza. Piper iniziò a produrre i knock-down kit per Embraer che avrebbe successivamente completato l'assemblaggio finale, vendendo così in Brasile e in America Latina. Tra il 1974 e il 2000, circa 2.500 aerei Piper vennero prodotti da Embraer.

Acquisizione di Aerotec[modifica | modifica wikitesto]

Aerotec era un'azienda brasiliana che produceva aeromobili e componentistica, fondata nel 1962. Era di proprietà del Comando generale di tecnologia aerospaziale, un centro di ricerche aeronautiche situato a São José dos Campos.

Nel 1980, la principale attività di Aerotec era la produzione di componentistica per Embraer. Fu così che nel 1987 la società venne acquistata da Embraer.

Privatizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Embraer iniziò un processo di privatizzazione durante il governo di Itamar Franco. Questo fu un periodo di privatizzazione per molte società controllate dal governo brasiliano. Embraer venne venduta il 7 dicembre 1994, il che contribuì ad evitare una bancarotta incombente.

Offerta pubbliche iniziali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000, Embraer fece simultaneamente offerte pubbliche iniziali sulle borse valori di NYSE e BM&F Bovespa. Nel 2008 le sue azioni quotate al NYSE erano di proprietà di: Bozano Group 11,10%, Previ 16,40%, Sistel 7,40%, Dassault Aviation 2,1%, EADS 2,1%, Thales 2,1%, Safran 1,1%, Governo del Brasile 0,3%; il resto è quotato in borsa.[11]

Al 31 dicembre 2014 gli azionisti con oltre il 5% del capitale della società erano:[12]

Joint venture Boeing-Embraer[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 ottobre 2017, Airbus ha acquisito la maggioranza delle azioni di Bombardier, azienda concorrente ad Embraer.[13] Come reazione, il 5 luglio del 2018 è stata annunciata una joint venture con Boeing.[14]

Nuove soluzioni[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 90 la compagnia iniziò a focalizzarsi su piccoli aerei di linea piuttosto che occuparsi di aerei militari, come aveva invece fatto per la maggior parte del periodo produttivo.[6] Ben presto iniziò a coprire il segmento degli aerei regionali, con 70-110 posti a sedere e il mercato dei business jet.[11]

Business jet[modifica | modifica wikitesto]

Farnborough Airshow dell'anno 2000, Embraer lanciò il Legacy 600, una variante executive dell'ERJ. Nel 2002, è stata creata una divisione aziendale chiamata Embraer Executive Jets dedicata al segmento executive. Nel 2005 venne proposto il Phenom 100, concepito come un aerotaxi, in competizione con Cessna e Beechcraft. È stato introdotto nel 2008 ed è la base del Phenom 300, più grande. I Legacy 450 e Legacy 500 sono stati sviluppati da zero mentre il Lineage 1000 è una versione VIP dell'E190. Nel 2016, Embraer ha consegnato il suo millesimo business jet ed ha una quota di mercato pari al 17%.[15] Nell'ottobre 2018 Embraer ha annunciato due nuovi business jet - il Praetor 500 e il Praetor 600, entrambi di medie dimensioni.[16]

Trasporto militare[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 aprile 2007, Embraer ha annunciato che stava prendendo in considerazione la produzione di un aereo da trasporto militare, l'Embraer KC-390. La progettazione è iniziata nel maggio del 2009 con un finanziamento da parte dell'Aeronautica militare brasiliana.[17] Correios, il servizio postale brasiliano, ha anch'esso mostrato interesse per questo velivolo.[18][19] L'Argentina ha ordinato sei esemplari e molte altre nazioni sudamericane hanno mostrato interesse.[17][20][21]

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Embraer ERJ family
    • Embraer ERJ 135 (37 passeggeri)
    • Embraer ERJ 140 (44 passeggeri)
    • Embraer ERJ 145 (50 passeggeri)
  • Embraer E-Jet family
    • Embraer 170 (66–78 passeggeri)
    • Embraer 175 (76–88 passeggeri)
    • Embraer 190 (96–114 passeggeri)
    • Embraer 195 (100–124 passeggeri)
  • Embraer E-Jet E2 family
    • Embraer 175E2 (80–90 passeggeri)
    • Embraer 190E2 (97–114 passeggeri)
    • Embraer 195E2 (120–146 passeggeri)[22]

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Business Jet[modifica | modifica wikitesto]

Usi particolari[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Embraer Ipanema (Uso agricolo)

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corporate governance, Embraer. URL consultato il 21 settembre 2014.
  2. ^ Botelho resigns as chairman of Embraer (Flightglobal). URL consultato il 15 gennaio 2012.
  3. ^ 2015 Results, Embraer. URL consultato il 9 settembre 2016.
  4. ^ Embraer - Investor Relations - Net Income, Embraer. URL consultato il 29 maggio 2015.
  5. ^ Highlights (Embraer)..
  6. ^ a b Territorial Reviews (Madrid, OECD), 2007, pp. 156–157, 264, ISBN 978-92-64-03848-6.
  7. ^ Timeline, in Historical Center (BR, Embraer) (official site)..
  8. ^ (PT) Ozires Silva, Época Negócios, 28 gennaio 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  9. ^ History, in Historical Center (BR, Embraer) (official site)..
  10. ^ The Embraer EMB120 Brasilia (Air liners)..
  11. ^ a b Robert AG Monks e Nell Minow, Corporate Governance (John Wiley & Sons), 2008, pp. 356–359.
  12. ^ CAPITAL OWNERSHIP, Embraer Investor Relations.
  13. ^ Boeing Is in Talks for Combination With Regional-Jet Maker Embraer (Bloomberg), 21 dicembre 2017.
  14. ^ Boeing, Embraer, Boeing and Embraer to Establish Strategic Aerospace Partnership to Accelerate Global Aerospace Growth, 5 luglio 2018.
  15. ^ EBACE: Embraer caps 16-year run with 1,000th delivery (Flightglobal), 17 maggio 2016.
  16. ^ https://www.aviationtoday.com/2018/10/17/embraer-praetor-500600-make-public-debut-nbaa-2018/
  17. ^ a b Portugal interested in Brazilian military cargo plane, in Monitoring European (BBC), 1º febbraio 2010..
  18. ^ Costa confirma projeto dos Correios com cargueiro C-390, in Monitor Mercantil, 28 agosto 2007. URL consultato il 15 ottobre 2007..
  19. ^ Brazilian postal service may order Embraer C-390 freighters, in Flight global, 4 settembre 2007. URL consultato il 15 ottobre 2007..
  20. ^ Argentina to buy 6 military transport jets from Brazil's Embraer (Madrid, EFE News Service), 30 ottobre 2010..
  21. ^ Defense Watch, in Defense Daily (Potomac), vol. 247, nº 47, 7 settembre 2010..
  22. ^ E-JETS E2 Embraer Commercial Aviation

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123014261 · ISNI (EN0000 0001 2105 1358 · LCCN (ENn83021297 · WorldCat Identities (ENn83-021297