Embraer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Embraer S.A.
Logo
Sede-da-embraer.jpg
Hangar della Embraer S.A.
StatoBrasile Brasile
Forma societariaSocietà anonima
Borse valori
ISINBREMBRACNOR4 e US29082A1079
Fondazione19 agosto 1969[1]
Fondata daOzires Silva[1]
Sede principaleSão José dos Campos[1]
FilialiNeiva
OGMA
Atech
Bradar
SAVIS
Persone chiavePaulo Cesar Silva (CEO)
Mauro Kern (Vicepresidente)
Jackson Schneider (Vicepresidente)
José Filippo (Vicepresidente)[2][3]
SettoreAeronautico
ProdottiAerei di linea
Business jet
Aerei militari
Sistemi di difesa
Componentistica
FatturatoR$ 19,8 miliardi[4] (2017)
Utile nettoR$ 2,74 miliardi[5] (2017)
Dipendenti19.116[6] (2014)
Sito webwww.embraer.com/
Un Embraer EMB 110 Bandeirante nella livrea della Ryanair.
Un Embraer EMB 120 nella livrea della statunitense SkyWest Airlines.
Gli aerei Embraer ERJ 135 e Embraer ERJ 145 nel volo.
Un Embraer 175 nella livrea della polacca LOT Polish Airlines.
Un Embraer 195 nella livrea della Air Dolomiti.

Embraer S.A. (Portoghese: [ẽmbɾaɛɾ]) è un'azienda brasiliana che produce aerei civili, militari, esecutivi e agricoli e fornisce servizi aeronautici. Ha sede a São José dos Campos, a San Paolo.

È il terzo produttore di aerei civili su scala mondiale, dopo Boeing e Airbus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cercando di sviluppare un'industria aeronautica nazionale, negli anni 40 e 50 il governo brasiliano effettuò numerosi investimenti in questo settore,[7] finché, nel 1969 non venne creata la Empresa Brasileira de Aeronáutica (Embraer), una società di proprietà del governo.[8] Il suo primo presidente, Ozires Silva, diede inizio alla produzione del primo aereo dell'azienda, l'Embraer EMB 110 Bandeirante.[9]

Primi sviluppi[modifica | modifica wikitesto]

Il governo brasiliano contribuì alla crescita iniziale di Embraer fornendo i primi contratti di produzione.[10] Fino al 1975 la società vendette solo sul mercato brasiliano.

Mentre gli aerei militari costituivano la maggior parte dei prodotti di Embraer negli anni 70, tra cui l'Embraer AT-26 Xavante e l'Embraer EMB 312 Tucano, nel 1985 uscì il primo aereo di linea, l'Embraer EMB 120 Brasilia.[11] Rivolto al mercato internazionale, questo aereo è stato il primo che portò al grande successo di Embraer.

Periodo Piper[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974, l'azienda iniziò a produrre aerei da turismo per la Piper Aircraft sotto licenza. Piper iniziò a produrre i knock-down kit per Embraer che avrebbe successivamente completato l'assemblaggio finale, vendendo così in Brasile e in America Latina. Tra il 1974 e il 2000, circa 2.500 aerei Piper vennero prodotti da Embraer.

Acquisizione di Aerotec[modifica | modifica wikitesto]

Aerotec era un'azienda brasiliana che produceva aeromobili e componentistica, fondata nel 1962. Era di proprietà del Comando generale di tecnologia aerospaziale, un centro di ricerche aeronautiche situato a São José dos Campos.

Nel 1980, la principale attività di Aerotec era la produzione di componentistica per Embraer. Fu così che nel 1987 la società venne acquistata da Embraer.

Privatizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Embraer iniziò un processo di privatizzazione durante il governo di Itamar Franco. Questo fu un periodo di privatizzazione per molte società controllate dal governo brasiliano. Embraer venne venduta il 7 dicembre 1994, il che contribuì ad evitare una bancarotta incombente.

Offerta pubbliche iniziali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000, Embraer fece simultaneamente offerte pubbliche iniziali sulle borse valori di NYSE e BM&F Bovespa. Nel 2008 le sue azioni quotate al NYSE erano di proprietà di: Bozano Group 11,10%, Previ 16,40%, Sistel 7,40%, Dassault Aviation 2,1%, EADS 2,1%, Thales 2,1%, Safran 1,1%, Governo del Brasile 0,3%; il resto è quotato in borsa.[12]

Al 31 dicembre 2014 gli azionisti con oltre il 5% del capitale della società erano:[13]

Joint venture Boeing-Embraer[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 ottobre 2017, Airbus ha acquisito la maggioranza delle azioni di Bombardier, azienda concorrente ad Embraer.[14] Come reazione, il 5 luglio del 2018 è stata annunciata una joint venture con Boeing.[15]

Fine Joint venture Boeing-Embraer[modifica | modifica wikitesto]

Ad aprile 2020, in seguito alla crisi del settore aereo a causa del Corona virus, e in seguito ai problemi di Boeing per i danni dalla messa a terra del 737 Max per problemi tecnici dopo 2 incidenti aerei, la società americana interrompe la joint venture con prospettive di fusione con Embraer.

Nuove soluzioni[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 90 la compagnia iniziò a focalizzarsi su piccoli aerei di linea piuttosto che occuparsi di aerei militari, come aveva invece fatto per la maggior parte del periodo produttivo.[7] Ben presto iniziò a coprire il segmento degli aerei regionali, con 70-110 posti a sedere e il mercato dei business jet.[12]

Business jet[modifica | modifica wikitesto]

Farnborough Airshow dell'anno 2000, Embraer lanciò il Legacy 600, una variante executive dell'ERJ. Nel 2002, è stata creata una divisione aziendale chiamata Embraer Executive Jets dedicata al segmento executive. Nel 2005 venne proposto il Phenom 100, concepito come un aerotaxi, in competizione con Cessna e Beechcraft. È stato introdotto nel 2008 ed è la base del Phenom 300, più grande. I Legacy 450 e Legacy 500 sono stati sviluppati da zero mentre il Lineage 1000 è una versione VIP dell'E190. Nel 2016, Embraer ha consegnato il suo millesimo business jet ed ha una quota di mercato pari al 17%.[16] Nell'ottobre 2018 Embraer ha annunciato due nuovi business jet - il Praetor 500 e il Praetor 600, entrambi di medie dimensioni.[17]

Trasporto militare[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 aprile 2007, Embraer ha annunciato che stava prendendo in considerazione la produzione di un aereo da trasporto militare, l'Embraer KC-390. La progettazione è iniziata nel maggio del 2009 con un finanziamento da parte dell'Aeronautica militare brasiliana.[18] Correios, il servizio postale brasiliano, ha anch'esso mostrato interesse per questo velivolo.[19][20] L'Argentina ha ordinato sei esemplari e molte altre nazioni sudamericane hanno mostrato interesse.[18][21][22]

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Business Jet[modifica | modifica wikitesto]

Usi particolari[modifica | modifica wikitesto]

In produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Embraer Ipanema (Uso agricolo)

Fuori produzione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c "I 50 anni di Embraer" - "Aeronautica & Difesa" N. 395 - 09/2019 pag. 58-61
  2. ^ Corporate governance, Embraer. URL consultato il 21 settembre 2014.
  3. ^ Botelho resigns as chairman of Embraer, Flightglobal. URL consultato il 15 gennaio 2012.
  4. ^ 2015 Results, Embraer. URL consultato il 9 settembre 2016.
  5. ^ Embraer - Investor Relations - Net Income, Embraer. URL consultato il 29 maggio 2015.
  6. ^ Highlights, Embraer..
  7. ^ a b Territorial Reviews, Madrid, OECD, 2007, pp. 156–157, 264, ISBN 978-92-64-03848-6.
  8. ^ Timeline, in Historical Center (official site), BR, Embraer..
  9. ^ (PT) Ozires Silva, Época Negócios, 28 gennaio 2014. URL consultato il 24 ottobre 2014.
  10. ^ History, in Historical Center (official site), BR, Embraer..
  11. ^ The Embraer EMB120 Brasilia, Air liners..
  12. ^ a b Robert AG Monks e Nell Minow, Corporate Governance, John Wiley & Sons, 2008, pp. 356–359.
  13. ^ CAPITAL OWNERSHIP, Embraer Investor Relations.
  14. ^ Boeing Is in Talks for Combination With Regional-Jet Maker Embraer, Bloomberg, 21 dicembre 2017.
  15. ^ Boeing, Embraer, Boeing and Embraer to Establish Strategic Aerospace Partnership to Accelerate Global Aerospace Growth, 5 luglio 2018.
  16. ^ EBACE: Embraer caps 16-year run with 1,000th delivery, Flightglobal, 17 maggio 2016.
  17. ^ https://www.aviationtoday.com/2018/10/17/embraer-praetor-500600-make-public-debut-nbaa-2018/
  18. ^ a b Portugal interested in Brazilian military cargo plane, in Monitoring European, BBC, 1º febbraio 2010..
  19. ^ Costa confirma projeto dos Correios com cargueiro C-390, in Monitor Mercantil, 28 agosto 2007. URL consultato il 15 ottobre 2007..
  20. ^ Brazilian postal service may order Embraer C-390 freighters, in Flight global, 4 settembre 2007. URL consultato il 15 ottobre 2007..
  21. ^ Argentina to buy 6 military transport jets from Brazil's Embraer, Madrid, EFE News Service, 30 ottobre 2010..
  22. ^ Defense Watch, in Defense Daily, vol. 247, n. 47, Potomac, 7 settembre 2010..
  23. ^ E-JETS E2 Embraer Commercial Aviation

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123014261 · ISNI (EN0000 0001 2105 1358 · LCCN (ENn83021297 · WorldCat Identities (ENlccn-n83021297