Piper PA-31 Navajo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piper PA-31 Navajo
Piper PA-31 Navajo St Catharines 1.jpg
Descrizione
Tipo aereo executive
Equipaggio 1
Costruttore Stati Uniti Piper Aircraft
Data primo volo 30 settembre 1964
Data entrata in servizio 30 marzo 1967
Dimensioni e pesi
Lunghezza 9,94 m
Apertura alare 12,40 m
Altezza 3,96 m
Superficie alare 21,3
Peso a vuoto 1 782 kg
Peso max al decollo 2 948 kg
Passeggeri 6 - 8
Propulsione
Motore 2 Lycoming TIO-540-A
Potenza 310 hp ciascuno
Prestazioni
Velocità max 420 km/h
VNE 438 km/h
Velocità di crociera 383 km/h
Autonomia 1 875 km
Tangenza 8 015 m

Airliners.net[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Piper PA-31 fu il primo bimotore executive della Piper, che, grazie alla sua capacità di 6-8 posti, fu configurato per l'impiego come aerotaxi e trasporto d'affari. Inizialmente venne soprannominato Inca, ma dal 1967 prese il nome di Navajo.[2]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Dalla prima versione ne vennero sviluppate una con motori turbocompressi (PA-31T) e una con fusoliera pressurizzata; poco dopo, nel 1972 la produzione fu sospesa a favore del Navajo Chieftain che presentava una fusoliera più allungata e motori da 355 hp con eliche controrotanti. Un' ulteriore versione denominata Cheyenne, volò nel 1973 e a differenza della versione precedenti adottava motori turboelica PT6A da 629 shp.
Nel 1980, dopo diverse migliorie si affermò il PA-42 Cheyenne III, che dotato di ala maggiorata, fusoliera allungata da 11 posti, impennaggio a "T" e turboelica PT6A da 730 shp fu sostituito dal Cheyenne IV, oggi Cheyenne 400, equipaggiato con turboeliche Garret da 1014 shp che gli permettono di raggiungere i 544 km/h.[3]

Versioni[modifica | modifica sorgente]

PA-31 Navajo
Versione iniziale[1]
PA-31-300 Navajo
Variante del Navajo con motori aspirati.[1]
PA-31 Navajo B
Variante con motori Lycoming TIO-540-E da 310 CV.
PA-31 Navajo C
Variante con piccoli miglioramenti rispetto al Navajo B e motori Lycoming TIO-540-A2C.
PA-31P Pressurized Navajo
Versione pressurizzata con due motori Lycoming TIGO-541-E1A da 425 CV.
PA-31-325 Navajo CR
Variante con eliche controrotanti e motori Lycoming TIO-540 da 325 CV.
PA-31-350 Chieftain
Versione allungata del Navajo con motori da 350 CV controrotanti.
PA-31P-350 Mojave
Variante con motori a pistoni del PA-31T.
PA-31-350T1020
Variante del Chieftain ottimizzato per l'uso in compagnia aerea con meno bagagli e carburanti ma più posti a sedere.
PA-31T3
Variante con fusoliera del PA-31-350T1020 e motori, ali e coda del PA-31T Cheyenne.[4]
PA-31-353
Versione sperimentale del PA-31-350.[4]
T1050
Versione non costruita con fusoliera di 3,51 metri più lunga rispetto al PA-31-350.
EMB 820C
Versione del Chieftain costruito su licenza da Embraer in Brasile.
Neiva Carajá
Variante turboelica dell'EMB 820C[5]
Colemill Panther
Variante del Navajo, costruito con due motori Lycoming TIO-540-J2B da 350 CV, elica quadripala e winglets opzionali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Piper PA-31 Navajo details on Airliners.net. URL consultato il 10 luglio 2011.
  2. ^ "AEREI, guide compact DeAgostini, pag. 278, ISBN 88-418-2359-3
  3. ^ "AEREI, guide compact DeAgostini, pag. 278, ISBN 88-418-2359-3
  4. ^ a b (EN) Piper PA-31 Chieftain details on Airliners.net. URL consultato il 10 luglio 2011.
  5. ^ (EN) FlightGlobal Archive. URL consultato il 10 luglio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Velivoli comparabili[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]