Eclissi solare dell'11 agosto 1999

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°04′48″N 24°17′18″E / 45.08°N 24.288333°E45.08; 24.288333

Eclissi solare dell'11 agosto 1999
SE1999Aug11T.png
Mappa dell'eclissi
Tipo Totale
Gamma 0,5062
Magnitudine 1,0286
Coordinate eclissi massima 45°4.8′N, 24°17.3′E (Romania)
Orari (UTC)
Eclissi massima 11:03 (UTC)
26 febbraio 1999 ← → 5 febbraio 2000

L'eclissi solare dell'11 agosto 1999 è stato un evento astronomico avvenuto il suddetto giorno con una magnitudine di 1.029[1].

Il percorso dell'ombra della Luna iniziò nell'Oceano Atlantico e, prima di mezzogiorno, attraversò il sud del Regno Unito, il nord della Francia, il Belgio, il Lussemburgo, il sud della Germania, Austria, Slovenia, Croazia, Ungheria e il nord della Yugoslavia (Vojvodina). Il massimo avvenne alle ore 11:03:07 UTC a 45,1°N 24,3°E in Romania (nei pressi della città di Ocnele Mari vicino a Ramnicu Valcea) e durò 2 minuti e 22 secondi. Quindi continuò in tutta la Bulgaria, il Mar Nero, la Turchia, l'Iran, il sud del Pakistan e l'India, per concludersi nel Golfo del Bengala.

La precedente eclissi totale visibile in Europa avvenne il 22 luglio 1990, mentre la successiva ha avuto luogo il 20 marzo 2015.

Visibilità dell'ombra[modifica | modifica wikitesto]

Simulazione dell'ombra dell'eclissi dell'11 agosto 1999
Banconota speciale rumena da 2.000 lei emessa appositamente per celebrare l'eclissi solare del 1999: sul retro è illustrato il percorso dell'ombra della Luna sulla mappa della Romania

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giancarlo Mola, E a mezzogiorno il sole si fece nero, La Repubblica, 11 agosto 1999.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare