Dionigi Superti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dionigi Superti (Napoli, 1899 o 1902 – Madrid, 24 ottobre 1968) è stato un aviatore e partigiano italiano.

Aviatore italiano della prima guerra mondiale, divenuto poi direttore dei lavori di disboscamento in Val Grande per l'Industria Boschiva Alta Italia (IBAI), fu protagonista della Resistenza partigiana nella zona dell'Ossola.

Fu il comandante della formazione "Valdossola" (di cui fece parte la medaglia d'oro Sergio Serafini), formatasi verso la fine del 1943 ed inizialmente costituita da boscaioli alle sue dipendenze. Ha contribuito alla nascita della Repubblica dell'Ossola: Superti, insieme fra gli altri ad Alfredo Di Dio e al colonnello Attilio Moneta, fu uno degli ideatori del piano per la liberazione della val d'Ossola. In seguito alla riconquista nazifascista del territorio insorto, ripiegò in Svizzera dove fu internato. Rientrò in Italia pochi giorni prima del 25 aprile 1945.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]