Costantino III di Britannia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Britannia attorno al 500 d.C.

Costantino III appare nella lista dei leggendari sovrani della Britannia (odierna Inghilterra) riportata dalla Historia Regum Britanniae di Goffredo di Monmouth. Sarebbe stato figlio di Cador, duca di Cornovaglia, un parente di re Artù. Costantino combatté nella battaglia di Camlann e sembra essere stato uno dei pochi sopravvissuti. Mentre stava per essere trasportato ad Avalon, Artù lo nominò suo successore.

Geoffredo afferma che Costantino continuò ad avere problemi con i sassoni e coi due figli di Mordred, Melehan e Melou. Alla fine ebbe la meglio sui suoi nemici, ma sembra che abbia ucciso i due figli di Mordred in una chiesa. Per questo sacrilegio sarebbe stato fulminato da Dio e poi sepolto a Stonehenge, accanto a Uther Pendragon.Secondo le tradizioni gallesi,alla di lui morte,il trono passò al Principe Gwydre,il primogenito di Artù e della regina Ginevra in quelle,anche lui uno dei sopravvissuti di Camlann,ma che all'epoca della battaglia era troppo giovane per ricevere il trono.

Costantino compare anche nella Allitterazione della morte di Artù e nelle Morte di Artù di Thomas Malory come cugino e successore di Artù. Una tradizione lo identifica con Constantino re di Dumnonia che alla fine scelse la vita religiosa e divenne santo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]