Cado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cador)

Cado (gallese: Cadwy; latino: Cadorius; inglese: Cador; 482 circa – 537) che regnò sulla Dumnonia, compare nelle leggende arturiane come Cador, earl di Cornovaglia. Viene menzionato per la prima volta da Goffredo di Monmouth nella Historia Regum Britanniae (1136), anche se dal 1457 questo titolo le fece confondere nel fratellastro materno di re Artù, figlio di Gorlois, definito o duca di Tintagel o earl di Cornovaglia.

In effetti, Cado successe al padre Gerren Llyngesoc sul trono di Dumnonia. È probabile che la sua fortezza più importante fosse quella di South Cadbury, nel Somerset, dove l'archeologo Leslie Alcock ha portato alla luce resti architettonici di V/VI secolo. Il nome di questa località significa "Forte di Cado" e non c'è dubbio che fosse uno dei principali palazzi di Cado, sebbene gli studiosi abbiano tentato di metterlo in relazione con la Camelot di Artù. È invece probabile che Tintagel fosse una delle residenze estive del sud.

Secondo la tradizione Artù e Cado combatterono più volte insieme contro i sassoni e altri nemici (anche nella famosa battaglia del Monte Badon. Artù disse che gli avrebbe rivelato l'ubicazione di questo altare solo se avesse liberato la Dumnonia da un terribile drago, che stava terrorizzando la gente di Carrum (Carhampton). Carannog ci riuscì e Artù fu costretto a consegnargli l'altare, che egli stava cercando di usare come tavola. Carannog ricevé Carrum dai due re come ringraziamento per i suoi sforzi. Cado fu molto amico del cognato Caradog Freichfras, re del Gwent e di Vannetais.

Cado sarebbe morto agli inizi del VI secolo, secondo la tradizione nella battaglia di Camlann (537). Dopodiché fu sepolto a Condolden Barrow (o Cadon Barrow), vicino a Camelford, nel Cerniw.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

[1] Early British Kingdom