Dinadan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sir Dinadan è, nelle leggende arturiane, uno dei Cavalieri della Tavola rotonda di re Artù. Era figlio di Sir Brunor il Vecchio, il Cavaliere buono senza paura, e fratello di Sir Breunor il Giovane e di Sir Daniel. Grande amico di Tristano, Dinadan era famoso per la sua giovialità. Tendeva a evitare lo scontro e i combattimenti, sebbene all'occorrenza fosse un guerriero coraggioso[1].

Come Sir Palamede il Saraceno e Sir Lamorak, anche Dinadan è un'invenzione del Tristano in prosa e compare in opere tarde come il ciclo post-vulgata e Le Morte d'Arthur di sir Thomas Malory.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dinadan, su nightbringer.se. URL consultato il 17 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]