Laudine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Laudine la Dama della Fontana, è un personaggio del ciclo arturiano che compare nel poema Yvain, il cavaliere del Leone di Chrétien de Troyes e in altre opere basate su quella di Chrétien, come il racconto gallese Owain, o la Dama della Fontana o quello tedesco Iwein di Hartmann von Aue. Laudine è la signora del mistico castello di Landuc, ubicato nei pressi della foresta di Brocéliande. Sposa il cavaliere della Tavola Rotonda Sir Ywain, uccisore del suo primo marito Esclados (vedi il personaggio di Lunete), guardiano della fontana magica del luogo, che aveva sconfitto il cugino di Ywain, Calogrenant. Dopo averlo scacciato in seguito a una promessa da lui non mantenuta, Laudine si riconcilia con lui.

Nell'opera si fa solo una volta il suo nome.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]