Sir Daniel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sir Daniel (italianizzato in Daniello[1]) è un personaggio delle leggende arturiane e un Cavaliere della Tavola Rotonda. Appare nella Tavola Ritonda, un manoscritto in italiano del XV secolo, dove è detto essere il fratello di Sir Dinadan e Sir Breunor il Giovane. Viene ucciso da Lancillotto, dopo aver scoperto quest'ultimo e Ginevra in una situazione compromettente[2], evento che crea una lunga inimicizia tra Lancillotto e Breunor.

Il personaggio non va confuso con l'omonimo protagonista del poema tedesco Daniel von dem blühenden Tal[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Full text of "La Tavola ritonda : o, L'Istoria di Tristano, testo di lingua" (TXT), su archive.org. URL consultato il 17 dicembre 2020.
  2. ^ a b Daniel, su nightbringer.se. URL consultato il 17 dicembre 2020.