C'era una volta a New York

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
C'era una volta a New York
C'era una volta a New York.png
Marion Cotillard in una scena del film
Titolo originaleThe Immigrant
Lingua originaleinglese, polacca
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2013
Durata117 min
Rapporto2,40:1
Generesentimentale, drammatico
RegiaJames Gray
SoggettoJames Gray, Ric Menello
SceneggiaturaJames Gray, Ric Menello
ProduttoreJames Gray, Anthony Katagas, Greg Shapiro, Christopher Woodrow
Produttore esecutivoLen Blavatnik, Maria Cestone, Brahim Chioua, Molly Conners, Vincent Maraval, Agnès Mentre, Hoyt David Morgan, Jacob Pechenik, Sarah Johnson Redlich, Bruno Wu
Casa di produzioneWorldview Entertainment, Keep Your Head, Kingsgate Films
Distribuzione in italianoBiM Distribuzione
FotografiaDarius Khondji
MontaggioJohn Axelrad, Kayla Emter
MusicheChris Spelman
ScenografiaHappy Massee
TruccoNatalie Young
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

C'era una volta a New York (The Immigrant) è un film del 2013 diretto da James Gray.

Il film, con protagonisti Jeremy Renner, Marion Cotillard e Joaquin Phoenix, è stato presentato durante la 66ª edizione del Festival di Cannes.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1921, le sorelle cattoliche polacche Ewa e Magda arrivano a Ellis Island, New York City come immigrate in cerca di una vita migliore dopo essere fuggite dalla loro casa devastata nella Polonia del dopo Grande Guerra. Magda è in quarantena a causa della tubercolosi. Ewa è quasi espulsa, ma Bruno, che è ebreo e afferma di essere della 'Travellers' Aid Society', nota Ewa e la sua padronanza dell'inglese, corrompe un ufficiale per lasciarla andare e la porta a casa sua. Sapendo che Ewa deve guadagnare denaro per far liberare Magda, Bruno la lascia ballare al teatro Bandits' Roost e la prostituisce. Bruno sviluppa anche un interesse sentimentale per lei.

Ewa cerca i suoi parenti espatriati che vivono a New York, ma lo zio acquisito la consegna alle autorità: dice di aver sentito che si era messa nei guai per comportamenti poco leciti sulla nave dall'Europa e desidera prendere le distanze dal dare rifugio a una prostituta. I poliziotti riportano Ewa a Ellis Island e per lei è prevista nuovamente la deportazione. Mentre si trova a Ellis Island, Ewa assiste a un'esibizione di Emil, il cugino di Bruno, che si guadagna da vivere come illusionista sotto lo pseudonimo di Orlando; dopo lo spettacolo, Orlando le porge una rosa bianca. La mattina dopo Bruno riesce a farla rilasciare.

Ewa incontra di nuovo Emil al 'Bandit's Roost'. L'uomo le chiede di salire sul palco per aiutarlo a leggere i trucchi della mente, ma gli uomini tra il pubblico iniziano a insultarla. La scena si conclude con una rissa tra Bruno ed Emil e con Bruno e le ragazze che vengono licenziate dal teatro. Subito dopo Bruno fa sfilare le sue "colombe" intorno a Central Park per attirare gli uomini a passare la notte con loro. Un altro incontro tra Emil ed Ewa rivela i sentimenti di Emil per lei. Emil si innamora di Ewa, con grande seccatura di Bruno, il che provoca continui e intensi conflitti tra i due uomini. Una violenta lite si conclude con Bruno che viene incarcerato nella notte.

Un giorno, Emil si intrufola nella casa di Bruno per vedere Ewa. Mentre è lì, promette a Ewa di darle i soldi necessari per liberare sua sorella in modo che possano lasciare New York insieme. Per coincidenza, poco dopo aver fatto tale promessa, Emil si nasconde mentre Bruno ritorna. Anche Bruno fa una promessa a Ewa: organizzerà per lei un incontro con la sorella. Emil tuttavia interrompe Bruno, mentre estrae una pistola scarica e la punta contro Bruno. Emil preme il grilletto solo per spaventarlo, ma il suo tentativo di intimidire Bruno gli si ritorce contro, poiché Bruno lo pugnala a morte per apparente legittima difesa.

Superando lo shock e l'angoscia della morte, Bruno ed Ewa scaricano il corpo di Emil per strada di notte per evitare indagini indesiderate della polizia, ma alla polizia viene detto da un'altra prostituta con cui Ewa aveva avuto discussioni che Ewa ha ucciso Emil. Bruno nasconde Ewa alla polizia, che poi lo pesta a sangue e lo deruba di un grosso fascio di banconote che Bruno aveva addosso. Ewa scopre che Bruno aveva abbastanza soldi per pagare il rilascio di sua sorella per tutto il tempo, ma glieli nascondeva perché non voleva che lei lo lasciasse. Bruno afferma di aver cambiato idea e aiuterebbe Ewa e sua sorella se avesse dei soldi. Ewa stabilisce un altro contatto con sua zia, supplicandola con successo di darle il denaro per Magda. Con esso, Bruno paga il suo contatto a Ellis Island per liberare la sorella di Ewa e dà loro due biglietti per la California. Ewa e Magda se ne vanno, mentre Bruno, pentito, rimane a New York, con l'intenzione di confessare alla polizia l'omicidio di Emil.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di circa 16,5 milioni di dollari[1], mentre le riprese sono state effettuate interamente a New York[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata presentata in concorso alla 66ª edizione del Festival di Cannes e successivamente distribuito nelle sale cinematografiche francesi a partire dal 27 novembre 2013[3].

Divieto[modifica | modifica wikitesto]

Il film viene vietato ai minori di 18 anni negli Stati Uniti d'America per la presenza di contenuti sessuali e nudità[4].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Budget, su imdb.com. URL consultato il 18 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Locations, su imdb.com. URL consultato il 18 maggio 2014.
  3. ^ (EN) Release, su imdb.com. URL consultato il 18 maggio 2014.
  4. ^ (EN) Rated, su imdb.com. URL consultato il 18 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316799643 · LCCN (ENno2015097741 · BNE (ESXX5499244 (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema