Benedettine della Regina degli Apostoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le benedettine della Regina degli Apostoli (in latino Congregatio Reginae Apostolorum) sono una congregazione monastica di diritto pontificio affiliata alla congregazione benedettina dell'Annunziata.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione fu fondata nel 1921 da Théodore Nève, abate benedettino di Sint Andries, della congregazione belga dell'Annunziata. Gustave Joseph Waffelaert, vescovo di Bruges, concesse l'approvazione diocesana all'istituto il 3 maggio 1921.[1]

Paola Blomme, la prima priora generale della congregazione, riunì le prime compagne in un castello nei pressi dell'abbazia di Sint Andries: il priorato prese il nome di Onze-Lieve-Vrouw van Bethanië.[2]

Le benedettine della Regina degli Apostoli ottennero il pontificio decreto di lode il 25 novembre 1946.[1]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il fine della congregazione è l'installazione della vita monastica in terra di missione.[1]

I priorati e le loro dipendenze sono in Angola, Belgio, Brasile, Ciad, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Palestina e Portogallo.[3]

La congregazione conta 140 religiose in 14 tra monasteri sui iuris e filiali.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. I (1974), col. 1277.
  2. ^ Giancarlo Rocca, DIP, vol. I (1974), col. 1278.
  3. ^ Congregazione Regina degli Apostoli, osbatlas.com. URL consultato l'8 luglio 2015.
  4. ^ Ann. Pont. 2013, p. 1481.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo