Suore benedettine di Santa Batilde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le suore benedettine di Santa Batilde, dette di Vanves (in francese Sœurs Bénédictines de Sainte-Bathilde), sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione sorse per iniziativa del benedettino Jean-Martial Besse, monaco dell'abbazia di Ligugé: sollecitò a questo scopo Marguerite Waddington-Delmas e Gabrielle Richard (in religione suor Benedetta e suor Scolastica), che fecero il noviziato a Jouarre ed emisero la professione monastica nel 1921.[2]

La vita comune iniziò a Parigi. La vita monastica era aperta, con una clausura simile a quella dei monaci: erano frequenti i contatti ecumenici e con artisti, intellettuali e appassionati di liturgia. La congregazione fu approvata il 24 giugno 1926 e le sue costituzioni nel 1927.[2]

Nel 1928 la comunità si stabilì a Vanves e, dopo la promulgazione dell'enciclica Rerum Ecclesiae, che propugnava l'insediamento degli ordini contemplativi in terra di missione, si ebbero fondazioni in Madagascar (1934), Vietnam (1954) e Dahomey (1966).[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le benedettine di Santa Batilde di dedicano alla vita contemplativa, al lavoro ecumenico e favoriscono l'insediamento della vita monastica nel terzo mondo.[2]

Oltre che in Francia, sono presenti in Benin, Madagascar e Vietnam;[3] la sede generalizia è a Martigné-Briand.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 183 religiose in 8 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1509.
  2. ^ a b c d F. Copeau, DIP, vol. I (1974), col. 1280-1281.
  3. ^ Les monastères, benedictines-ste-bathilde.fr. URL consultato il 9 aprile 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo