Diocesi di Bruges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Bruges
Dioecesis Brugensis
Chiesa latina
Sint-Salvatorskathedraal (Brugge).jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Malines-Bruxelles
  BisdomBrugge.png
Vescovo Jozef De Kesel
Vescovi emeriti Roger Joseph Vangheluwe
Sacerdoti 786 di cui 561 secolari e 225 regolari
1.221 battezzati per sacerdote
Religiosi 323 uomini, 1.919 donne
Diaconi 88 permanenti
Abitanti 1.173.440
Battezzati 960.000 (81,8% del totale)
Superficie 3.145 km² in Belgio
Parrocchie 362 (19 vicariati)
Erezione 12 maggio 1559; ristabilita 27 maggio 1834
Rito romano
Cattedrale San Salvatore
Santi patroni San Donaziano di Reims
Indirizzo Heilige-Geeststraat 4, B-8000 Brugge, Belgie
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Belgio

La diocesi di Bruges (in latino: Dioecesis Brugensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Malines-Bruxelles. Nel 2012 contava 960.000 battezzati su 1.173.440 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Jozef De Kesel.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende la provincia delle Fiandre Occidentali.

Sede vescovile è la città di Bruges, dove si trova la Cattedrale di San Salvatore (Sint-Salvatorskathedraal).

Il territorio si estende su 3.145 km² ed è suddiviso in 362 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Bruges è stata eretta il 12 maggio 1559 con la bolla Super universas di papa Paolo IV, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tournai.

La diocesi di Bruges fu soppressa in seguito al Concordato con la bolla Qui Christi Domini di papa Pio VII del 29 novembre 1801 e il suo territorio incorporato in quello della diocesi di Gand.

Il 27 maggio 1834 la diocesi è stata ristabilita con la bolla Romanae Ecclesiae di papa Gregorio XVI.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Petrus Curtius (Petrus De Corte) † (10 marzo 1561 - 16 ottobre 1567 deceduto)
  • Remigius Driutius (Remi Drieux) † (16 settembre 1569 - 12 maggio 1594 deceduto)
  • Matthias Lambrecht † (20 dicembre 1595 - 1º giugno 1602 deceduto)
  • Karel-Filips De Rodoan † (26 maggio 1603 - 7 luglio 1616 deceduto)
  • Anthonius Triest † (3 aprile 1617 - 25 ottobre 1621 nominato vescovo di Gand)
  • Denis Stoffels † (8 agosto 1622 - 6 luglio 1629 deceduto)
  • Servaas de Quinckere † (18 marzo 1630 - 13 marzo 1639 deceduto)
  • Nicolaas de Haudion † (16 settembre 1641 - 24 settembre 1649 deceduto)
  • Carolus Van den Bosch † (17 aprile 1650 - 15 marzo 1660 nominato vescovo di Gand)
  • Robert de Haynin † (19 dicembre 1661 - 10 dicembre 1668 deceduto)
  • François de Baillencourt † (18 marzo 1671 - 3 novembre 1681 deceduto)
  • Humbertus Guilielmus de Precipiano † (7 dicembre 1682 - 8 maggio 1690 nominato arcivescovo di Malines)
  • Guilielmus (Willem) Bassery † (13 novembre 1690 - 18 giugno 1706 deceduto)
    • Sede vacante (1706-1715)
  • Hendrik Jozef van Susteren † (16 dicembre 1715 - 24 febbraio 1742 deceduto)
  • Jean-Baptiste de Castillon † (20 maggio 1743 - 26 giugno 1753 deceduto)
  • Joannes-Robertus Caimo † (1º aprile 1754 - 22 dicembre 1775 deceduto)
  • Felix Brenart † (12 maggio 1777 - 26 ottobre 1794 deceduto)
    • Sede vacante (1794-1801)
    • Sede soppressa (1801-1834)
  • François-René Boussen † (23 giugno 1834 - 1º ottobre 1848 deceduto)
  • Jean-Baptiste Malou † (11 dicembre 1848 - 23 marzo 1864 deceduto)
  • Johan Joseph Faict † (22 settembre 1864 - 4 gennaio 1894 deceduto)
  • Pieter De Brabandere † (18 maggio 1894 - 31 marzo 1895 deceduto)
  • Gustave Joseph Waffelaert † (28 giugno 1895 - 18 dicembre 1931 deceduto)
  • Henricus Lamiroy † (18 dicembre 1931 succeduto - 10 maggio 1952 deceduto)
  • Emiel-Jozef De Smedt † (31 luglio 1952 - 15 dicembre 1984 ritirato)
  • Roger Joseph Vangheluwe (15 dicembre 1984 - 23 aprile 2010 dimesso[1])
  • Jozef De Kesel, dal 25 giugno 2010

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 1.173.440 persone contava 960.000 battezzati, corrispondenti all'81,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 1.003.500 1.006.357 99,7 1.840 1.394 446 545 1.017 8.050 345
1959 1.015.675 1.044.451 97,2 1.937 1.532 405 524 1.009 8.620 376
1969 1.030.000 1.042.586 98,8 1.769 1.339 430 582 810 7.000 365
1980 1.054.000 1.078.237 97,8 1.542 1.172 370 683 16 648 5.492 367
1990 1.030.000 1.098.271 93,8 1.390 1.028 362 741 49 613 4.258 367
1999 1.050.000 1.125.140 93,3 1.218 889 329 862 67 492 3.324 366
2000 1.050.000 1.127.091 93,2 1.158 832 326 906 64 482 3.236 366
2001 1.045.000 1.128.774 92,6 1.132 807 325 923 69 479 3.131 366
2002 1.040.000 1.130.040 92,0 1.089 767 322 955 82 440 3.025 365
2003 1.035.000 1.132.275 91,4 1.073 774 299 964 72 442 2.920 365
2004 1.025.000 1.133.931 90,4 1.062 760 302 965 75 436 2.804 364
2006 1.010.000 1.138.503 88,7 940 669 271 1.074 79 340 2.617 363
2012 960.000 1.173.440 81,8 786 561 225 1.221 88 323 1.919 362

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il vescovo Roger Joseph Vangheluwe si è dimesso in seguito alla confessione pubblica di atti di pedofilia. Si dimette il vescovo di Bruges: «Ho abusato di un giovane», La Repubblica del 23 aprile 2010.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]