Basilica del Santo Sangue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Basilica del Sacro Sangue)
Basilica del Santo Sangue
Heilig-Bloedbasiliek
Heilig Blut Kath Brügge.JPG
Stato Belgio Belgio
Regione Flag of Flanders.svg Fiandre
Località Brugge-wapen.jpg Bruges
Religione cattolica
Titolare Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo
Diocesi Diocesi di Bruges
Stile architettonico Romanico e Gotico
Inizio costruzione 1134
Completamento 1534

Coordinate: 51°12′29.4″N 3°13′36.2″E / 51.208167°N 3.226722°E51.208167; 3.226722

La basilica del Santo Sangue, in fiammingo Heilig-Bloedbasiliek, o in francese Basilique du Saint-Sang, è una basilica minore situata nella piazza del Burg a Bruges, in Belgio.

Costruita originariamente nel XII secolo come la cappella della residenza dei conti di Fiandra, la chiesa ospita una reliquia del Santo Sangue che si dice sia stata presa da Giuseppe di Arimatea e portata dalla Terra santa da Teodorico di Alsazia, conte di Fiandra.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La facciata gotico-rinascimentale.
La Cappella Inferiore, romanica.
La Cappella Superiore, gotica.

Nel 1134 il conte di Fiandra Teodorico di Alsazia decide di costruire in questo luogo una cappella dedicata a San Basilio per la sua residenza, allora al Ghyselhuus, , o Oud Steen, poi divenuta l'odierno Municipio di Bruges. La cappella di stile romanico venne terminata nel 1143[1]. Nel 1147 il conte di Fiandra parti per la Seconda crociata e in Terra Santa venne in possesso di questa reliquia[2], che venne trasportata a Bruges verso il 1150 e conservata in questa cappella, che venne dunque intitolata al Santo Sangue[3].

La reliquia attirò sempre più pellegrinaggi, e si decise di costruire una cappella più grande in stile gotico, al di sopra di quella romanica, per accogliervi la reliquia. I lavori iniziarono verso il 1480 eterminarono con la realizzazione della facciata gotico-rinascimentale, eseguita fra il 1529 e il 1534 su progetto di J. Aerts e B. van Kerckhoven; una delle prime creazioni di influenza rinascimentale nelle Fiandre[4]. Venne collegata con la cappella inferiore da una scala gotica a chiocciola nel 1530.

Restaurata più volte durante il XIX secolo in stile neogotico, fu elevata a basilica minore nel 1923.

Opere d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Tabernacolo del Santo Sangue, opera in oro, argento e pietre preziose di Jan Crabbe, 1617.
  • Trittico con Donatori di Pieter Pourbus, 1556.
  • Trittico della Deposizione del Maestro del Santo Sangue, 1519.
  • Crocifisso di Frans Francken II.
  • Vetrate, copie ottocentesche degli originali oggi al Victoria and Albert Museum di Londra.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note e referenze[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Belgio", guida TCI, 1997, pag. 52
  2. ^ (NL) Albert De Vriendt, « Diederik van de Elzas brengt het heilig Bloed naar Brugge » , Europeana
  3. ^ (NL) Livia Snauwaert, (2005). Gids voor architectuur in Brugge. Ed. Lannoo Uitgeverij, 2015. pp. 58–60. ISBN 90-209-4711-7.
  4. ^ "Belgio", guida TCI, 1997, pag. 52
Controllo di autorità VIAF: (EN197201633
Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura